lunedì 22 febbraio 2016

Certified Organic Cream; Ava Laboratorium Eco Garden

Pro: per me è la crema perfetta, idrata tantissimo senza ungere, è "verde", e ha un buon rapporto qualità prezzo.  
Contro: non è facile da trovare... e puzza un po'! :D
Prezzo: massimo 20 euro.
Dove: a Bologna è venduta in una bioprofumeria in via Oberdan. 

I miei post si diradano: diciamo che ormai recensisco i prodotti a cui “tengo” proprio, in un senso o in un altro. E voglio assolutamente parlarvi di questa crema, perché per me è stata una scoperta assoluta.
Della marca abbiamo già detto: c’è poco da dire, se non che è totalmente eco bio (marchio Eco-cert su tutti i prodotti che ho provato finora), è polacca, ha un ottimo rapporto qualità prezzo e purtroppo è poco conosciuta, almeno da quello che ho potuto vedere.
La scarsa reperibilità (a Bologna si trova in una bioprofumeria in via Oberdan) è direi l’unico difetto. D’accordo, l’odore non mi fa impazzire: è molto naturale… troppo. Si sente parecchio il cetriolo! In effetti è una crema molto vecchio stile, di quelle da parodie o cartoni animati: ha una lieve sfumatura verde, puzza, e se se ne mette un po’ troppa sul viso risulta biancastra. Ma vi posso assicurare che ne vale la pena. Anche il vasetto è molto vecchio stile, e secondo me anche molto bruttino, ma se c'è una cosa che la cosmesi eco-bio mi ha insegnato è questa: non fermarti al packaging! 
Io con la crema da viso sono incostante, lo ammetto, anche se dovrei metterla assiduamente : specialmente in questa stagione la mia pelle tende a diventare secca in modo imbarazzante, ed in generale è un po’ spenta. Il problema è che spesso si ribella alle creme e, sarò sincera, a parte qualche crema ben tollerata e quelle che testo quando mi vengono "sottoposte", non riesco ad usarle con la continuità dovuta. 
Invece questa sta già finendo! 

Da usare è molto piacevole, odore a parte: è abbastanza fluida, decisamente “crema”, molto poco “gel” :D non so ancora quanta usarne… diciamo che la metto assolutamente ogni sera, se sento la pelle “tirare” ne metto di più… e mi ritrovo la faccia un po’ bianca e il viso ancora “morbido” al mattino. Una cosa molto importante è che al mattino non mi ritrovo sul viso quella fastidiosa pellicola che sentivo anni fa, con creme più industriali (ciao Garnier, ciao!).
Da quando la uso non ho problemi di pelle secca o stanca, me la idrata alla perfezione: per una pelle secca andrà benissimo, ma sinceramente non la consiglierei a chi ha una pelle grassa perché c’è il rischio che possa ungere. In realtà non ci sono particolari diciture, non è consigliata per questo o quel tipo di pelle, ma ecco, è molto, molto ricca. 
 Una cosa per me fondamentale è che non mi ha dato reazioni: non me ne ha date quando ho iniziato ad usarla, non me ne ha date ora, dopo più di un mese di uso continuativo. 
Il livello-crema nel barattolo è già sceso, e so certa che la ricomprerò. Per ora, e credo per un bel po’ di tempo, sarà la MIA crema.  

Contando che è totalmente verde, che costa meno di 20 euro (scusate, non lo ricordo esattamente, ma dai 15 ai 20 euro per una crema ecobio da 50ml per me è un prezzo molto onesto, credo la metterò nella mia lista di prodotti eco-bio eco-nomici!), io mi sento di consigliarla a chi ha bisogno di idratare intensamente una pelle normale o anche asfittica, e non vuole sfoghi o brutte sorprese.
Conoscete Ava Laboratorium/Eco Garden, come marca? A me per ora sta piacendo moltissimo!

sabato 13 febbraio 2016

Dior Addict Lip Glow

Pro: ha un buon profumo, un bel colore, idrata intensamente, il packaging è delizioso!
Contro: il prezzo è un po' alto in effetti.
Prezzo: circa 30 euro.
Dove: grande distribuzione.

Quando mi confronto con un prodotto cult ho sempre paura, perché spesso per me non sono tali (un esempio a caso: il fondotinta Some Kind-A Gorgeous di Benefit, che io odio, o i mascara Chanel, per me pessimi). 
Invece questo lipbalm si merita tutta la sua fama, ed anche di più. Inizio coi i contro, così ci togliamo il pensiero. Anzi, IL contro: quei 30 eurini, che pochi non sono. Ma se volete investire su un ottimo prodotto labbra versatile e completo, io vi consiglio di puntare su questo...

giovedì 4 febbraio 2016

Mini haul Sephora + Ciaté + Dior + Yves Rocher

Ed ecco il mio mini (molto, molto mini) haul francese... a dire la verità non ho preso nulla che in Italia non si trovi, ma rifiutavo di andarmene dalla Francia senza aver preso qualcosa! ^^' in realtà sono stata via pochissimo, e non ho proprio avuto tempo di girare per bene. Insomma, io e la Francia proprio non andiamo d'accordo: quando ci vado e ho tempo, mi ammalo. Quando ci vado e scoppio di salute... debbo subito tornare a casa!
Da Sephora ho preso un blush: scontato del 50% (o forse anche più, non ricordo) e di questo colore, potevo forse lasciarlo li?; ed uno smalto Ciaté. Non ho mai provato questa marca, ovviamente ho preso un rosso per testarla. Credo lo proverò domani. Il packaging è semplice, ma incantevole: il nastrino nero è davvero un tocco di classe. 
Da Yves Rocher due fondotinta, entrambi in saldo: uno è il Pure Light, l'altro è quel "coso" dal tappo blu/nero che vedete in foto... un fondo in crema, l'ho già provato, mi piace ma trovo che il packaging sia tremendo. 
il "coso" blu/nero è un fondotinta dal packaging delirante
Poi, dato che il mio aereo aveva un po' di ritardo, eccomi al duty free. Esiste una donna che riesca a resistere al richiamo dei duty free? Non mi sono fatta incantare dalle palette esclusive-degli-aeroporti (tanto carine, eh, ma il tipo di palette che non userai mai. O meglio, di cui userai un ombretto su sei) e ho invece preso una cosa che desideravo da tempo immemore: il Dior Lipglow. L'ho usato ieri per la primissima volta, l'impatto è stato ottimo... ma aspettiamo a dirlo!
Conoscete qualcuno di questi prodotti? :)

lunedì 1 febbraio 2016

Salviettine Struccanti Bjobj

Pro: belle, buone e posto costose. Struccano bene e non irritano.
Contro: nessuno in particolare.
Prezzo: circa 3,50€ per 25 salviette.
Dove: a Bologna in una bioprofumeria in via Oberdan.

Salviettine Bjobj*; 3,50€ x 25 salviette
Oggi avrei dovuto postarvi il mini haul fatto nel mio week end in Francia... ma la luce non mi consente di fare foto all'altezza, quindi direi che si slitta :/ vi parlo invece di queste salviette ricevute per Natale e provate spesso e con ogni tipo di make up.
Inizio col dire che sono bio: Bjobj è una delle primissime marche ecobio che ho provato -mi regalarono una crema mani a 17 anni, quando ero giovane e bella- e mi è sempre piaciuta molto.
La confezione è ottima: la chiusura è bella ermetica, non ha il solito adesivo che non attacca e quindi non chiude. E' a pressione e quindi le salviette si mantengono umide ed "efficaci" anche una volta che la confezione è aperta. Questo, per me che le uso solo in viaggio e quindi relativamente poco spesso, è molto importante.
Non hanno profumo (anzi, mi ricordano un po' la crema al cetriolo che sto usando in questo periodo, ma molto meno forti) e sono abbastanza "umide", intrise di struccante.
Ma struccano, allora? Eccome se struccano! Una salvietta sola mi basta per tutto il viso, un'altra per struccare bene entrambi gli occhi. Ma la cosa che preferisco è che sono delicatissime: non solo non mi ritrovo il viso paonazzo dopo aver usate, ma non bruciano neppure. Non mi hanno irritato il viso e non sono troppo aggressive. 
Le finirò assolutamente e se mi ricapita le comprerò di nuovo (o meglio, per la prima volta dato che come dicevo è un regalo) anche se ci metterò un po'... come dicevo le uso poco spesso: a casa mia preferisco struccarmi meglio e per quanto si possano scegliere salviette bio e poco aggressive, la tipologia di prodotto mi dà comunque l'idea di "rovinare" sempre un minimo la pelle. 

Se queste non vi dovessero soddisfare, a parità di prezzo consiglio sempre quelle Viviverde Coop e quelle Esselunga


*i filtri da 12enne li metto quando la confezione è un po' malconcia :D 
Back to top