domenica 3 aprile 2016

Yves Rocher / Couleurs Nature Fondotinta in crema

Pro: è un ottimo fondotinta, coprente ma naturale e con una lunga tenuta.
Contro: il packaging, il profumo (ovviamente secondo me), l'INCI.
Prezzo: circa 18 euro per 40ml. 
Dove: monomarca Yves Rocher.

Innanzitutto: mi scuso per la mancanza di foto della confezione, ma l'ho comprato in Francia e, per paura che mi facessero storie all'aeroporto, ho scartato tutto ciò che avevo comprato prima di poterlo fotografare come si deve. 
L'ho comprato in un momento in cui avevo bisogno di qualcosa di più "forte": ero in Normandia (💕), faceva abbastanza freddo e avevo con me solo leggerissime bb cream ecobio, e col freddo mi diventa sempre il naso paonazzo. Non ero attrezzata per uscire la sera e cercavo qualcosa che mi donasse un finish impeccabile.
Partiamo però dai lati negativi, così poi non se ne parla più: la confezione. Dio, l'orrore. E dire che sul sito è la cosa meglio pubblicizzata: "I suoi + : il vasetto in vetro dalla forma sofisticata e il piacere di un profumo discreto e estremamente femminile." No, ragazzi: non ci siamo. Sia confezione che profumo urlano "vecchio". La confezione è pesantissima, scomodissima. Persino il mio ragazzo (non certo un esperto in materia di fondotinta) mi ha chiesto: "ma come farai a prenderlo dagli angoli?" grazie Michele, ottima domanda. Non credo di saper rispondere però! Oltre ad essere così scomoda mi dà anche l'idea di essere pesantemente antigienica, ma magari è una mia idea. Da vedere è bella, ma è adatta al ripiano del bagno, non certo ad essere portata nella pochette.
Il profumo per me è davvero poco gradevole. Non cattivo, ma mi sa davvero di cosmetico da signora anziana. Fisse mie, probabilmente, ma è uno dei motivi principali per cui non lo uso tanto come vorrei!
 Oltrepassando packaging e profumo però si ha un fondotinta davvero di lusso: la texture mi piace moltissimo. E' una crema davvero piacevole da stendere sia col pennello che con le dita (preferisco sempre usare le dita), affatto pesante. Per i miei standard è davvero coprente: l'ho usato soprattutto in questi ultimi giorni, post-Pasqua le uova di cioccolato si sono fatte sentire più sulla pelle che non sulla bilancia e avevo bisogno di una coprenza maggiore. Mi piace anche il finish: nonostante la copertura sia abbastanza alta il risultato non è quello di una maschera, anzi, è molto naturale, e lascia la pelle luminosa, quasi "lucida". In effetti non capisco chi possa avere costante bisogno di un fondotinta del genere, che è molto coprente ma tende anche a lucidare. Io infatti, a parte questi ultimi giorni, l'ho usato sporadicamente, soprattutto la sera. Ha una ottima tenuta: ad esempio ieri l'ho tenuto dalle otto di sera fino circa alle 2 del mattino quando mi sono struccata ed era assolutamente perfetto. 
200 Rose Clair
Il mio colore è il 200 Rose Clair, sottotono rosa. Ammetto che, avendo buttato la confezione, non ho modo di controllare l'INCI, e quindi mi fiderò di quello trovato qui :D ci sono dei rossi e persino doppi rossi, ma devo dire che non mi ha dato problemi di brufolini, reazioni o altro. Certo non intendo usarlo ogni giorno, ecco.

In generale quando lo uso ho l'impressione di applicare un prodotto di fascia molto ma molto più alta: probabilmente la confezione era pensata per dare proprio questa idea, ma io personalmente avrei preferito un tubetto, o una bottiglietta. 
Ora, lo ricomprerei? No, sinceramente. Mi piace usarlo la sera, mi piace il finish, ma se proprio "devo" usare un fondo non ecobio... lo preferisco un po' più maneggevole. Il prezzo è competitivo, sotto i 20€ (e Yves Rocher fa spesso promozioni e si trovano sconti, quindi magari anche meno), e sembra di usare un fondotinta da 40€. Promosso. Confezione a parte.

Sono curiosa: quale è la confezione più "stupida" e "scomoda" in cui vi siete mai imbattuti?

Nessun commento:

Posta un commento

Back to top