martedì 31 marzo 2015

H&M Dark Brown Eyebrow Liner

Pro: tutti: morbida E resistente E economica. 
Contro: nessuno, secondo me.
Prezzo: circa 2€.
Dove: negozi H&M, oppure online qui.

Si è capito che mi piacciono i cosmetici di H&M? Costano poco, hanno una grande varietà e, nove volte su dieci, mi ci trovo bene -la "decima" è una maschera viso di cui vi parlerò a breve, una delusione assurda.
Tipo, questa matita la adoro per un milione di motivi, alcuni molto banali, alcuni meno.
Il primo, ovviamente, è il prezzo, circa 2 euro. Poco, e sappiamo che trovare buone matite sopracciglia ad un prezzo decente è un po' difficile*. Poi, il colore. E' un marrone scurissimo, perfetto per le mie sopracciglia. Il 99,9% delle matite sopracciglia marroni ha un fastidioso sottotono rossiccio. Non è che mi dia così fastidio: d'estate i miei capelli si schiariscono e diventano castano ramato, quindi potrebbe anche starci... ma preferirei non ci fosse, ecco :D e qui non c'è. Banale? Affatto.
La mina è morbidissima e scorrevole e si usa che è un sogno. Alcune matite sopracciglia (coff coff *Bottega Verde* coff coff) sembrano avere la mina cementificata: bisogna spingere e calcare la mano per vedere un qualche risultato. Questa, invece, ha una mina morbida e sfumabile, e il tratto si corregge facilmente in caso di errore.  Dato che è così morbida ho provato ad usarla anche come matita occhi... e no, qua non funziona, ma niente di male: dopotutto non è fatta per questo.
Riempio le sopracciglia con piccoli tratti veloci, dove ce n'è bisogno, e poi sfumo usando usando il piccolo pennellino/applicatore sul tappo, come al solito. Adoro il risultato: perfetto, naturale (dato che il colore, come dicevo, è "puro", senza rosso) ed anche a lunga durata, perché rimane abbastanza inalterato nel corso della giornata. Non è a lunga durata, non dura dodici ore... ma per una giornata all'università si può star tranquille :)

Diciamo che per il prezzo (bassissimo) che ha, la qualità è davvero elevata, e direi che la ricomprerò, quando la finirò -tipo mai


* so che lo dico millemila volte, ma non avete l'impressione che ci siano prodotti che sembrano essere appannaggio esclusivo di brand di fascia alta? Tipo, appunto, cose per sopracciglia e illuminanti. 

martedì 24 marzo 2015

Risultato giveaway 23/02/2015

Buongiorno! :D ieri sera a mezzanotte-e-qualcosa (sono stata sveglia per iscrivermi subito ad un esame, lol) ho chiuso i commenti a questo giveaway al quale, con mia sorpresa, avete aderito numerose! Un doveroso grazie a tutte <3 ho apprezzato molto il fatto che abbiate capito il mio non voler buttare un fondo ecobio inutilizzabile :) odio gli sprechi! Dopo il salto, il risultato...


venerdì 20 marzo 2015

Every Month Cleansing Cream, Etude House

Pro: il profumo ed il packaging.
Contro: cos'è? Un latte detergente che non strucca? 
Prezzo: non saprei, è un regalo.
Dove: eBay.

Ciao e benvenuta alla rubrica "non ho idea di cosa sia questo prodotto... ma è carino". Spero non diventi una rubrica fissa perché avere a che fare con prodotti di cui non sai bene l'uso ed il costo (è un regalo) è spiacevole.
I pregi? Li dico subito: confezione carinissima -la vedete, no?-; profumo paradisiaco; e non danneggia. Che non è proprio un pregio, ma vista la situazione... sì, dai, lo è.

Si presenta come una crema molto soda, bianchissima. Ho pensato fosse un latte detergente, e l'ho usato come tale. Massaggio sul viso truccato, rimuovo con un dischetto. Il punto è che il trucco è, per la maggior parte, ancora sul viso. Abbandono i dischetti e passo direttamente all'acqua tiepida.
Non lo avessi mai fatto! Un pastrocchio unico. Ha "fissato" il trucco al viso, mascara colato, chiazze nere da panda sotto gli occhi, e non riuscivo a rimuovere il "detergente". Sensazione di unto ed appiccicaticcio. 
Ho dovuto lavare il viso col sapone di marsiglia tre volte per riuscire a liberarmene! Il prodotto non fa schiuma, quindi non è un detergente.
Sinceramente lo uso da quasi due mesi e non capisco cosa sia. E' di sicuro una cosa per pelli normali/secche: è molto unto e grasso, a mio avviso, e non è adatto a chi ha problemi di pelle grassa, anche se a dire la verità non fa danni. Con un uso continuativo non ho avuto problemi. Che è poi l'unico motivo per cui lo uso, dato che non capisco a cosa serva: per me, non strucca, anzi rende molto più difficile l'operazione.

Mi dispiace scrivere una recensione così negativa su un prodotto regalatomi da una carissima amica, ma sinceramente non mi sta piacendo molto... lo finirò per di danni non ne fa, e il profumo è buonissimo. Però diciamo che in questo caso non mi dispererò per l'irreperibilità. 
Tra l'altro sembra che "Every Month" sia un sistema parecchio famoso e "complesso" in Corea. Ho visto una serie di detergenti (?) come questo, creme idratanti e così via. Immagino ci sia una "rotazione" da rispettare. Se ho voglia di approfondire?
Ma anche no. 

martedì 17 marzo 2015

H&M Blusher

Pro: è adorabile, vero? Poi costa poco, dura più di otto ore e l'applicatore è comodissimo.
Contro: nessuno sinceramente!
Prezzo: circa 5€, forse anche qualcosa in meno.
Dove: H&M. 
Mi ero dimenticata di questo blush! Lo avevo comprato per andare in Francia, così, perché era carino, poi l'ho usato via un paio di volte e quando ho disfatto la valigia una volta tornata a casa l'ho lasciato nel beauty da viaggio. Me ne sono accorta solo qualche settimana fa e da allora lo uso costantemente.
Il perché è presto detto: è comodissimo. L'applicatore a spugnetta ed il tappo (che non viene via da solo! Ci resta! Non è una cosa così scontata eh) lo rendono ideale per i ritocchi al volto, anche se come avrò modo di dire non ce n'è affatto bisogno.
Tra l'altro il packaging è fatto bene, è solido, non perde polvere e la spugnetta non si è (ancora?) staccata. Ruotando la base dell'applicatore si regola la fuoriuscita del prodotto -ho provato a svitare, scoperchiare o che per fare uno swatch migliore, ma sono finita a tamponarmi la spugnetta sulla mano. Bella scena^^ in ogni caso, spero si veda qualcosa dallo swatch, è stato davvero problematico!

Il colore è un normale corallo, abbastanza brillantinato. Mi ricorda ovviamente il CORALista Benefit, il blush di riferimento, l'unico che io abbia mai finito. Attente perché questo corallo H&M è iperpigmentato: le prime volte pensando che non avesse troppo colore sono finita tipo Moira Orfei. 
Ed è un problema, perché non si toglie neanche a piangere. Dura davvero a lungo, la cosa mi ha stupita (è poi sempre un blush H&M da cinque euro) e mi ha ovviamente fatto piacere. Ad esempio, ieri: messo alle undici del mattino, alle otto di sera era ancora lì, perfetto. E' stata una bella sorpresa!

Tra l'altro mi viene naturale fare il confronto con un altro blush che debbo ancora recensire: vi posso dire che è un colore totalmente diverso, che il costo è davvero alto e che il blush mignon H&M lo batte per mille punti! A riprova che un cosmetico costoso non sempre è migliore :)
Non so se adesso sia ancora in giro: H&M cambia cosmetici davvero in fretta: ad esempio adesso sul sito non ce n'è traccia. Io comunque l'ho acquistato nel negozio di via Indipendenza, che ha molti più cosmetici di quello in via Ugo Bassi. Se lo trovate, dategli un'occasione, è davvero valido! :)

venerdì 13 marzo 2015

Gel Detergente Rinfrescante Viviverde Coop

Pro: mmmh... il profumo?!
Contro: per me è troppo aggressivo, decisamente!
Prezzo: circa 4/5 €.
Dove: supermercati Coop, su tutto il territorio nazionale.

Posso essere onesta? Non sono particolarmente impressionata. Avevo un bell'hype per questo gel: è uno di quei prodotti diventati un po' cult in rete... e con me, niente.
Intendiamoci, è un buon gel. Ha un bell'inci pulito e verde e ha un buonissimo profumo (che mi ricorda un altro gel detergente, di Dior, che usavo nel 2007 quando ancora mi lasciavo abbindolare dalle commesse delle profumerie, e che di buono aveva solo, appunto, il profumo), ma per me si ferma qui.
Il costo è nella media per un gel detergente da supermercato: 5€ scarsi. Al Lidl trovate gel migliori (tutto molto IMHO, ovvio) ad un prezzo più competitivo.
Strucca? Sì, ed anche abbastanza bene -anche se su questo fronte mi sono trovata meglio con le salviette della stessa linea, che recensirò a breve-, ma per me i pregi di fermano qui, perché è davvero troppo aggressivo, almeno su di me.
E' da qualche giorno che, nonostante mi dia religiosamente la crema idratante ogni sera ed ogni mattina, vedo la pelle del viso sempre più secca, soprattutto sul mento e sul labbro superiore, e non ci ho messo molto a fare il collegamento, dato che questo gel è l'unica "novità" nella mia skincare e tutto il resto è più o meno uguale. Certo, il cambio di stagione è sempre un po' tragico per la mia pelle, però non è un po' presto...?
Non è aggressivo solo sulla pelle, tra l'altro: dopo averlo usato gli occhi bruciano da morire!

Per me è una stroncatura netta, mi sembra di essere tornata ai vecchi detergenti che più che detergenti sembrano sapone per piatti. Però... però è ecobio quindi... dite che posso riciclarlo come shampoo? :D sono sincera, vorrei provare -anche perché è da qualche settimana che all'IN'S non vedo più il mio shampoo preferito e sono un po' preoccupata. Oppure potrei tirarlo fuori questa estate, quando avrò bisogno di cose un po' più sgrassanti.

Ci sono comunque rimasta male perché sembra essere universalmente adorato. Voi come vi siete trovate?

lunedì 9 marzo 2015

Rouge Dior #999

Pro:  un bel rosso che dura a lungo, non sbava ed idrata. In una parola: perfetto.
Contro: costa, ma neanche così tanto.
Prezzo: circa 30 euro.
Dove:  grande distribuzione.

mercoledì 4 marzo 2015

。◕‿◕。 My 1st KIKKI K Planner 。◕‿◕。

Mi sono presa un planner. Un po' in ritardo, perché è arrivato il 2 marzo -l'ho ordinato il 23 febbraio-, ma meglio tardi che mai, no? Mi sono accorta che se non scrivo tutto quello che devo/voglio fare, alla fine non combino assolutamente NULLA. Così ho cercato una scusa (un 30 in un esame palloso. Dite tutte, e dico TUTTE "Brava!", su!), e complici uno sconto ed un ulteriore codice, ho preso una bella Kikki K rosa e oro.
E' un po' presto per una review su questo planner -ho appena iniziato a farci amicizia!, ma posso già darvi qualche dritta su come muovervi sul sito Kikki K, specialmente riguardo a cose di dogana, eccetera.
Il mio planner è questo, non è adorabile? Costa circa 25 dollari AUSTRALIANI. Fate attenzione, è importante dato che la conversione dollaro australiano-euro è più favorevole di quella dollaro-euro. 
Ho comprato solo questo, ed in sconto, per un ovvio e motivato terrore della dogana. Dopo averne ragionato con amiche, conoscenti e fidanzato, sono arrivata alla logica conclusione che alla dogana vanno assolutamente a caso: il mio ragazzo ha preso dagli Stati Uniti un orologio da 50$ e passa, niente dogana. Una volta ho comprato dalla Cina una BB Cream da 10$: trattenuta alla dogana. Mistero.
Comunque, si dice su Facebook di stare sotto o proprio al limite dei 22€. IMPORTANTE: ricordate che Kikki K non mette le spese di spedizione. Non vuole che non ci sono (ahahah, ci piacerebbe) ma che non risulteranno alla dogana. Le spese di spedizione si aggirano sui 10AUD (dollari australiani). Ma, buona notizia: se vi iscrivete al sito Kikki K vi manderanno un codice di benvenuto che toglie una decina di AUD dal vostro ordine... ergo le spese di spedizione saranno praticamente gratuite. Non male, no?
Insomma, io ho speso in totale (agenda + spese di spedizione) circa 31AUD (circa 22,67€. Non vi dico l'ansia di sforare alla dogana per 67 maledetti centesimi!). Sul pacco però ne erano dichiarati 21, quindi avrei potuto comprare anche qualcos'altro.

Spero di avervi chiarito le idee al proposito! :) ah, se volete provare un codice: HELLO349, è quello che ho usato io! Tra qualche tempo, quando avrò preso confidenza con questa bellezza di agenda, ve ne parlerò diffusamente, promesso! :D

lunedì 2 marzo 2015

Un fondotinta da mettere alla prova!


Io odio febbraio, ok? Tutti i problemi che di solito non ho, si condensano in 28 (a volte 29) terribili giorni. Di solito mi ammalo alla fine di gennaio, mi riprendo il primo marzo e nel mezzo ci sono febbre, studio intenso, esami e quant’altro.
Insomma, sono parecchio sotto stress. Questo febbraio lo sto passando in università, in biblioteca o a lezione, oppure nello studio di qualche professoressa a dare degli esami. 
Tra “i problemi che di solito non ho“ c’è la pelle lucida, giusto per dirne una. Entrare e uscire, sbalzi di temperatura, e poi lo stress da esame, alimentazione più disordinata del solito… la mia faccia è un campo minato, giuro.

Back to top