lunedì 2 febbraio 2015

Liquid Mineral Foundation, Youngblood

Pro: è un buon fondotinta, inutile negarlo...
Contro: ... ad un prezzo totalmente ingiustificato.
Prezzo: circa 60€, appunto.
Dove: io l'ho comprato da Limoni. Credo che sia un'esclusiva.

Buongiorno! Oggi è lunedì e recensisco un fondo che mi ha lasciata un po' male, quindi non mi dilungherò in chiacchiere, e partirò subito da lati negativi. IL lato negativo, in realtà. Il prezzo, che è ampiamente superiore ai 50€, per i classici 30ml. 
Cosa può giustificare un prezzo così alto? 

Per un prezzo del genere ESIGO tutto da un fondotinta. Voglio una texture piacevole, che sia coprente e naturale, e che duri molto a lungo. E deve essere ecobio, in modo da poterlo usare ogni giorno* senza pormi troppi problemi.

Le blogger americane adorano questo fondotinta perché, a detta loro, ne basta pochissimo per coprire tutto il viso e dura anche a lungo. Adesso, forse sono io che sbaglio, ma ne devo usare parecchio, e dopo circa cinque ore è bello che sparito. Accettabile da un fondotinta di fascia media, non da uno con questo prezzo! 
La copertura è effettivamente superiore a quella di un fondotinta ecobio, anche se per coprire i disastri post-natalizi ho dovuti insistere su alcuni punti, con un secondo strato di fondotinta. Non è un problema perché non si crea un effetto maschera, ma da un prodotto di questa fascia mi aspettavo un po' più di coprenza.
Il risultato è molto naturale. E' perfetto: è come se fosse la mia pelle... più bella. Temevo che il colore scelto fosse troppo scuro e si creassero antiestetici stacchi, invece è perfetto. L'ho usato molti giorni di seguito e non li ha dato nessun problema di reazione, anzi: come dice la brochure forse è davvero curativo! Insomma, alla mia pelle piace. Poi c'è scritto che contiene un sacco di cose buone (cit.), tipo cetriolo, calendula, robe marine, cactus (?) e via dicendo.
La texture è molto liquida, con un profumo buonissimo, delicato e persistente.
Ci sono nove colori, per ogni sottotono. Il mio è Sun Kissed: un perfetto bilanciamento di sottotoni gialli, rosa e olivastri. 

Insomma, lo ricomprerò? NO. Se costasse, diciamo, 25€, potrei farci un pensiero. Ma così è davvero troppo. Senza contare che a molto meno della metà si trovano fondotinta e bb cream davvero ottimi, come ad esempio il fondo Avril: 30ml per 8€, è un buon dupe! 

*dilemma della beauty blogger: se hai un fondotinta costosissimo, lo usi ogni giorno perché "hai fatto l'investimento"? o lo centellini usandolo solo per le occasioni (rischiando che poi passi il PAO)? Sono curiosa di sentire come vi regolate!

P.S.: ah, odio il tappo. Viene sempre via. 50€ per un fondotinta che si apre nella pochette? NON-ESISTE! 

6 commenti:

  1. Anche io volevo provare questo fondo,lo avevo visto alla gardenia dove tra l'altro mi pare che costi anche meno..mi aveva attirato il fatto che fosse ecobio appunto! Però sinceramente per me 50 euro per un fondotinta sono tantini :/ qualche volta ci sta' lo sfizio,ma non di più! Che poi spesso mi son trovata meglio con quelli economici che con quelli costosi!xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma davvero! Mi ricordo uno dei miei primi fondi economici: quello in mousse Essence. Non mi capacitavo del fatto che fosse così economico.

      Se vuoi toglierti lo sfizio e investire in un fondo costoso, consiglio il Lingerie de Peau Guerlain... che è comunque più economico di questo! :D

      Elimina
  2. E' da molto tempo che desidero provare questo fondotinta. Peccato che abbia una durata così bassa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari è la mia pelle, eh, anche se non credo: non ho problemi di pelle unta o lucida, i fondi su di me in genere durano abbastanza... tranne questo. Che delusione!

      Elimina
  3. Madonna, ma così tanto costa? Mi pareva di averlo visto sui 47!
    Comunque sì, n Italia è un'esclusiva Limoni e La Gardenia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sicura di averlo pagato non meno di 60! Infatti ero un po' basita.

      Elimina

Back to top