sabato 23 agosto 2014

Lip Essentials

E’ da un bel po’ di tempo che non faccio un post del genere*, e mi mancava! Il bello dei post “di gruppo” è che puoi parlare di tanti prodotti alla volta, e per tutte le esigenze: per esempio, i prodotti di questo articolo vanno da 4/5 euro fino ai 32 circa, e si passa da texture gelatinose a rossetti semi-mat. 
Questi sono, insomma, i miei prodotti mush have per le labbra. I rossetti, gloss o lipbalm con cui mi trovo bene e mi sento “sicura” al 100%, in termini di comfort, resa, ecc…
Sono anche sicura che, tra tutti questi, troverete certo qualcosa che fa per voi! :) 

lunedì 18 agosto 2014

Maybelline Baby Lips Electro Edition! #rockyourkiss

Rock Your Kiss Non so per voi, ma per me questa è stata, ed è tutt’ora, una estate piuttosto atipica. Presente il sole, le spiagge, le serate in riva al mare, i colori? Ecco: non per me. “Paccata” da una amica per le vacanze, sono rimasta in città a lavorare. Con pioggia per la maggior parte del tempo, ed ogni tanto anche grandine. Bello.
Maybelline Baby Lips Electro *
Mi è arrivata una consolazione, però. Un piccolo angolo dei colori e dei profumi dell’estate, dritto dritto nella mia cassetta delle lettere: ho potuto provare in anteprima la nuovissima edizione Electro degli squisiti balsami labbra Maybelline Baby Lips.
Il packaging è graziosissimo e super-estivo, lo adoro! A differenza della linea “classica” questi hanno lo stick di plastica dello stesso colore, un classico nero. Ma sono i balm veri e propri che si scatenano coi colori: rosa, rosa shock, arancio… persino viola e giallo! -guardati con una certa curiosità da mia madre e dal mio ragazzo: “ma ti fanno le labbra viola”?. Il contrasto tra i coloratissimi balm ed il packaging ultra minimale è davvero ben riuscito, molto pop. E poi, il profumo, ovviamente. Nel parlarvi della linea classica avevo lodato la fragranza di volta in volta dolce, fruttata, o più fresca. Nuova linea significa nuovi profumi, e infatti anche questa volta ne sono rimasta incantata. Direi che il mio preferito è Fierce’n’Tangy, al limone, o anche Oh! Orange (arancia): senza nulla togliere ai profumi dolcissimi come Strike a Rose (pesca) e Berry Bomb (tutti frutti), in estate preferisco le fragranze più agrumate e “sbarazzine”.
I colori accesi non sono soltanto nello stick, ma risultano anche sulle labbra! Naturalmente sempre con un effetto molto sheer e delicato, ma un po' di colore c'è... e per fortuna! Provare un colore leggermente viola sulle labbra per me è stato decisamente inusuale… e decisamente divertente, perfettamente in linea con lo spirito rock di questi balsami labbra -non per nulla l'hashtag lanciato da Maybelline è #rockyourkiss, e debbo dire che si abbina bene con lo spirito pop della linea Electro!
minty sheer, oh! orange, fiere'n'tangy, pink shock, berry bomb, strike a rose
Sono estremamente piacevoli da usare, non solo per il profumo ed i colori accesi. Colorano e nel frattempo idratano che è un piacere; idratazione che rimane a lungo anche dopo che il balm è svanito dalle labbra. 
Che dire, sono sempre contenta di usarli! Avevo pianificato di mettere la versione “base” nel mio beauty delle vacanze. Le vacanze sono slittate ad ottobre (Francia, arrivo!), e quindi, nuove vacanze = nuovi balsami labbra per il beauty case! Naturalmente, mi dispiace non essere andata in vacanza questa estate. Già mi vedevo a ballare le canzoni dell'estate -cosa difficile, dato che ascolto sempre roba vecchia di almeno un paio d'anni; e scatenarmi. Posso sempre farlo in città, nelle pause dal lavoro. Giusto...?


mercoledì 13 agosto 2014

Secrets of the Smokey Eyes Eyeshadow Palette, Deborah

Pro: è una palette con dei bei colori...
Contro: che in effetti si assomigliano un po' tutti, non scrivono e non durano.
Prezzo: circa 9 nove euro.
Dove: io l'ho acquistata all'outlet di Castelguelfo.

Vi capita mai di voler a tutti i costi farvi piacere un prodotto che è in realtà “insalvabile”? Ecco: con questa palette mi sento così. E’ davvero carina e ben fatta, parlando di scelta e accostamento di colori e finish. I colori sono prevalentemente taupe; alcuni virano al giallino, all’argento o al viola scuro. I finish sono satin e leggermente shimmer, ma senza grossi brillantini da nessuna parte.
La cosa positiva dunque è che la scelta sembra buona e i colori stanno abbastanza bene assieme. In realtà il n.1 (ho messo i numeri per rendere tutto più chiaro e semplice) è praticamente argentato. Troppo freddo, almeno per me: come punto luce sta male. Realtà n.2: i colori 4, 5 e 6 sono tutti un po’ troppo simili. Giuro che la foto è decisamente fedele ai colori originali! Sembrano diversi della palette, ma una volta usati… differenze impercettibili, e quasi solo di finish.
La texture è generalmente buona, con solo un paio di colori deludenti da questo punto di vista. Il 1 ha una texture ottima, quasi quanto un ombretto UD. Il 2, che sarebbe uno dei miei preferiti, è invece durissimo da lavorare. Anche con una buona base non si riesce a distribuire bene sulla palpebra e alla fine sembra di non mettere nulla. Peccato perché, come dicevo, per me è un ottimo colore nude, da usare con sopra solo un po’ di eyeliner. Il 3 è poco scrivente; i rimanenti hanno sì una buona texture ma un po’ polverosa, che tende a cadere e macchiare, ma stando attenti (e truccando prima gli occhi del viso) non è un problema.
Adesso, penserete che con le critiche ho finito. E invece no. La durata è la cosa che mi ha più delusa. Solitamente i colori scuri sono quelli che durano maggiormente, invece qui svaniscono dopo pochissime ore, appena 3/4, che per un ombretto non è accettabile. Certo, non mi aspettavo una qualità da Naked (che reggono 12 ore senza primer), ma almeno una serata… :( la durata dei colori più chiari è “implicita” nella texture, diciamo: quanto potrà mai durare un colore che non si riesce a prelevare e che non aderisce alla pelle?

oooh era spuntato il sole :D
E’ davvero un peccato. Quando avevo visto questa palette mi ero esaltata: è piccola, si infila comodamente in tutte le pochette ed i colori sono i miei favoriti. E' una palette in edizione limitata e vi sono quattro varianti di colore in tutto; la mia è la 2.

Il prezzo all’outlet di Castelguelfo è di circa nove euro. Non ho ancora avuto modo di vedere in posti come Coin, Limoni e grande distribuzione, ma immagino che lì il prezzo aumenterà, e neanche di poco. Se la volete provare, vi consiglio quindi l’outlet. Ma davvero la volete provare? XD

giovedì 7 agosto 2014

Deborah High Tech Blush; #46 Rosa Pesca

Pro: il colore è bellissimo ed è un dupe quasi-perfetto di molti colori più famosi. 
Contro: forse la durata? E a prezzo pieno non è così conveniente. In pennellino è inutile, tra l'altro. 
Prezzo: circa otto euro, nel monomarca di Castelguelfo. Attorno ai 15 "normalmente" -credo.
Dove: grande distribuzione.
carino il pennello, vero? E' totalmente inutile :D
Lo dico subito: questo blush mi sta dando grandi soddisfazioni. Mi piace molto, per svariati motivi. Innanzitutto tendo ad amare incondizionatamente tutto ciò che esce dal monomarca Deborah di Castelguelfo -non so perché. L'atmosfera è carina, le ragazze sono gentilissime, i prezzi convenienti, si trovano cose discontinue... non so, mi piace proprio. Il post del mio mini-haul è qui,  e dopo quasi un mese di test mi sento "pronta" darvi la mia opinione su questo blush :)
Già vi ho detto che mi sta soddisfacendo appieno. Innanzitutto, è un ottimo dupe del CORALista, ma costa un terzo. Secondo, adoro i pesca/corallo, con qualche scintillio dorato. Li trovo perfetti per l'estate! Terzo, la texture è abbastanza buona. "Abbastanza" perché, unica pecca, è un po' polverosa, ma per il resto è perfetta. Si sfuma divinamente, non macchia, consente di passare da un accenno di colore a qualcosa di decisamente più intenso... 
E' molto naturale, cosa che apprezzo sempre; e si fonde perfettamente con la carnagione. 
La durata è un po' scarsa, ecco, ed è qui che vedo le differenze con i blush più "blasonati". Diciamo che dopo circa 4 ore è da ritoccare. Ma c'è il pennellino incluso, quindi va bene. Cioè, no. Ok, il pennellino è graziosissimo, si ritrae e tutto quanto, ma è piuttosto inutile. "Gratta" il prodotto senza prelevarlo, e con una texture che come dicevo è un po' polverosa non va molto d'accordo. Magari per un ritocco al volo, ma sinceramente dopo aver provato ad usarlo una volta ho lasciato perdere. 
Il colore non vi sembra decisamente simile a quello del CORALista? Che d'accordo, rimane il mio blush preferito di sempre e per sempre, ma trovo che questo sia un'ottima alternativa se non si vogliono spendere 32 euro.
Per il prezzo, non saprei proprio dire. Sono convintissima di averlo acquistato a circa otto euro, che è un buon prezzo. Questo vale però a Castelguelfo. Ho come l'idea che in posti tipo Coin, o Limoni, possa costare anche 15... e allora sinceramente passo. Insomma, se vi trovate dalle parti del monomarca Deborah, un salto vale sempre la pena di farcelo perché si possono trovare ottimi pezzi come questo :) Ci siete mai state? ^^

Back to top