sabato 30 marzo 2013

Maschera purificante al tea tree e rosmarino; Cream Beauty Store

Pro: costa poco, purifica e rinfresca ma idratando comunque la pelle. Ma come fa?!
Contro: sul brand Cream Beauty Store si sa poco, ed esistono solo tre punti vendita.
Prezzo: 5,90 euro per 50 ml.
Dove: monomarca Cream Beauty Store. A Bologna in via Marconi 4.

La buona notizia è che continua a la mia storia d'amore con il misterioso brand Cream Beauty Store. Quella cattiva è che nel negozio fisico, ahimè, non vedo mai nessuno e ho paura che possa venire chiuso :(
Prima della review, però, qualche informazione sul brand. Ho finalmente trovato il sito ufficiale, che è parecchio interessante. I loro slogan sono accattivanti: "cosmetici a kilometro zero!" e "bellezza made in Italy" e nel sito è possibile vedere (quasi) tutto quello che si trova in negozio.
Oh, a proposito di negozio. Un paio di settimane fa, con meno di venti euro, mi sono portata a casa una tanica -giuro, sono 500 ml!- di shampoo volumizzante, una maschera per capelli, due bagnoschiuma dal profumo paradisiaco -e dovreste vedere la scelta...!- e questa maschera viso.

Questa maschera, appunto. Cosa dire? L'ho acquistata in un momento in cui la mia pelle era leggermente lucida -causa ciclo :/- e l'ho testata quando gli antibiotici me l'avevano seccata in modo impressionante, facendomi anche spuntare però qualche brufoletto. Bello schifo. E bel genio, io, a provare una maschera purificante con la pelle secca... me ne stavo pentendo già mentre la provavo.
La consistenza è molto liquida, freschissima, piacevole sul viso. Non è di quelle belle maschere "vintage" che sul viso si seccano in modo impressionante impedendo qualsiasi movimento facciale; anzi si assorbe leggermente e rimane morbida, non si secca. Solitamente non amo questo tipo di maschere, ma stavolta faccio un'eccezione, e adesso capirete il motivo.
Lh rimossa dopo quindici minuti, e ho subito trovato che la pelle non tirasse affatto, cosa che invece di solito capita con le maschere purificanti: sono troppo aggressive. Il fatto che non mi abbia disidratato la pelle nulla toglie comunque all'azione purificante: sentivo la pelle fresca, i pori puliti e purificati in profondità, ed il colorito era luminoso. Torno ancora sull'azione idratante: vi ho detto che ho fatto questa maschera con la pelle leggermente secca; dopo invece era proprio idratata e morbida.

L'INCI non è completamente verde, ma da profana non mi sembra così orrendo. Esperte, che mi dite? A me questa maschera piace tanto...

aqua, hamamelis virginiana leaf water, kaolin, glycerin, caprylic/capric triglyceride, ethylhexyl stearate, titanium dioxide, polysorbate 60, stearic acid, alcohol denat., propylene glycol, phenoxyethanol, peg-20 stearate, melaleuca alternifolia oil, rosmarinus officinalis oil, xanthan gum, potassium azeloyl diglycinate, disodium edta, sodium dehydroacetate, ethylexylglycerin, propolis, rosmarinus officinalis leaf extract, limonene, imidazolidinyl urea, tetrasodium edta, potassium sorbate, citric acid, methylchloroisothiazolinone, methylisothiazolinone.

Insomma, per adesso mi sta piacendo tutto, di questa marca. Anzi ho già adocchiato i miei prossimi acquisti... c'è una bb cream che vorrei provare, peccato che sia in un'unica tonalità leggermente troppo scura -ho fatto la prova in negozio. Magari rimando l'acquisto a maggio, diciamo...
Piccolo refuso: quando mi ho parlato della crema mani ho scritto che a Bologna il negozio è in via Lame, mentre in realtà è in via Marconi, numero 4. Colpa mia: dopo 22 anni nel pieno centro di Bologna confondo ancora via Lame e via Marconi.
Altri punti vendita sono a Molinella e Milano Marittima.

Concludendo: visto che dentro non ci ho mai visto un'anima, andateci. Anche solo per le taniche di shampoo a prezzo bassissimo. Così non chiude ed io sono felice :D

venerdì 29 marzo 2013

NOTD #1

Inauguro la serie Nails Of The Day?* Ma sì, dai. Perché no? Dopotutto cambio smalto talmente spesso...
Volevo fare qualcosa di primaverile -ed anche un po' pasquale :D- perché, anche se non sembra, in teoria è primavera... e soprattutto volendo star lontana dalla dispensa mi sono messa a fare i pois sulle unghie, utilizzando come al solito uno spillo messo sopra una matita con gommino -perché prima o poi mi comprerò un dotter, ma per far pratica così va benissimo, tanto più che è la seconda volta che mi cimento coi pois
Allora, come sono andata? :D 



Rosa scuro: H&M Coral Road
Rosa chiaro: Layla Ceramic Effect n.57


*Nessuno si aspetta che io lo faccia ogni-ogni-ogni giorno, vero? Diciamo un paio di volte alla settimana, ok? XD

martedì 26 marzo 2013

Tangle Teezer

Pro: una spazzola innovativa -e rosa! E' rosa!- che con tanti dentini piccoli e fitti spazzola i capelli più fragili senza danneggiarli.
Contro: è reperibile solo online... cosa ve lo dico a fare, ormai? -.-
Prezzo: 12,29 euro. Spese di spedizione gratuite! :D
Dove: qui su Beautybay.com


In questo momento sono a letto, con febbre alta, mal di gola, con un pacco di biscotti di fianco, The Following in download ed una paura folle per l'esame di domani. E che si fa, in questi penosi stati?
Si recensisce quella che finirà diritta diritta nei miei prodotti preferiti di marzo 2013 -il video arriverà ovviamente agli inizi di aprile. 
Innanzitutto, preciso che il mio rapporto con le spazzole è conflittuale: mi si rompono sempre, sono troppo aggressive, non districano... insomma, per una che ha i capelli sottili, fragili, perennemente annodati è davvero difficile trovare la spazzola giusta.


Dopo aver letto milioni di review positive sulla famosa Tangle Teezer, mi sono decisa a provarla. Il prezzo mi pare nella media: ad inizio 2013 pagai circa 15 euro per una spazzola, da Coin, che mi si ruppe quasi subito... quindi come fascia di prezzo siamo lì. Tanto più che questa Tangle Teezer, inglese ed amatissima dalle blogger -e dalle donne :D- di tutto il mondo, mi sta cadendo infinite volte ma rimane perfetta.
Un primo punto a suo favore, quindi!


Un altro punto, per me, deriva dal fatto che i dentini non terminano con quelle odiose "palline"... sono certa che avete presente a cosa mi riferisco. Tanto più che il 99,9% dei casi le "palline" si spezzano, si sgretolano... e tirano e danneggiano i capelli. Qui i dentini sono lisci, piccoli e corti -ecco, li avrei preferiti più lunghi, forse-, disposti su diverse file e con diverse lunghezze. 

Ma insomma, questa spazzola riesce a fare il suo dovere? La risposta è sì. Un sì convinto ed entusiasta. I miei capelli la stanno ringraziando. Magari è meno "rapida" di altre spazzole più aggressive, e debbo passare più tempo a pettinare i capelli; però alla fine risultano lucidissimi, ben districati e, soprattutto, sulla spazzola ce ne sono davvero pochi.
Credo sia anche indicata da usare sotto la doccia, con balsami e maschere ecc... non saprei, dato che il balsamo l'ho bandito dalla mia routine, sotto consiglio del parrucchiere -e non tornerei mai indietro. 

Forse l'unica cosa che non mi piace troppo è l'impugnatura, che all'inizio ho trovato scomoda e poco pratica. La spazzola mi scivolava dalle mani, non riuscivo a prenderla bene... adesso mi ci sono abituata, e la trovo anche graziosa, questa forma senza manico.
La mia recensione è positiva al 100% -un po' confusionaria perché sono strafatta di antibiotici, aspirine, aulin e succo di frutta XD-, insomma, Ormai neanche parlo più di cose come "è reperibile solo online"... a me non sembra più un "contro"; e del prezzo ho già discusso: mi sembra perfettamente in linea con quello delle spazzole nostrane. Anzi, credo che presto acquisterò anche la versione da borsetta, tanto mi piace questa nuova tipologia di spazzola. 

P.S.: c'è anche una graziosissima versione a fiore, in grado di contenere anche elastici ed altri piccoli accessori. Mi sento sempre una bimba, di fronte a questa cose *-*




P.P.S.: con la febbre a 38 ascolto questo a loop. 

martedì 19 marzo 2013

Paul & Joe Lipstick Refill Natural in Petite Princess + Lipstick Case


Pro: il colore Petite Princess è il mio nude perfetto. Elegante e pieno con una sola passata, è già nella mia Top 10 dei rossetti perfetti. Il case è elegantissimo.
Contro: la texture lascia un po' a desiderare; la durata è quella che è -poca-; il costo è alto ed il tutto si trova solo online.
Prezzo: 15,26 euro per il refill + 6,10 euro per il case. Spese di spedizione gratuite.


Posso scrivere una bella review? Per favore. Vi prego. Ci terrei tanto.
Perché ho desiderato questo rossetto come ho fatto con pochi cosmetici... ci ho fatto il filo per ben due mesi! Al case art deco, ovvio, ma soprattutto al colore Petite Princesse. Adesso, inserite il refill Petite Princesse nel case e... non siete già innamorate?


Il punto è che qui è abbastanza tutto fumo e niente poco una normale porzione d'arrosto. Il packaging c'è, più bello che mai. Il concept è carino, e molto, molto rètro: un case divinamente decorato, e tantissimi refill a disposizione. I rossetti della mia bisnonna erano così, e posso io essere da meno?
Il nome -Paul&Joe- è tra quelli che, in fatto di make up, mi fanno sognare maggiormente, ed il prezzo... sigh, altino.
Il rossetto, lo dico subito, è nella media.



La texture è normalissima. Piacevole, sì, ma non idratante come dovrebbero giustamente essere per TUTTI i prodotti labbra -e ancora non ho trovato un rossetto idratante...!-, coprente con una sola passata; il colore è pieno e pigmentato, eppure delicatissimo e naturale. Un rosa antico, con una nota d'arancio e di corallo.  Il finish è... uh, quello di un rossetto normale? Né particolarmente lucido -io sono abituata ai Rouge Coco Shine- né mat. 
Scorre bene sulle labbra, la primissima cosa che mi ha sorpresa è che con una passata il colore sia già pieno ed uniforme.

La durata è nella media, anzi per me leggermente scarsina. Sto diventando più brava con le durate dei prodotti labbra: diciamo che dura due ore, che per un rossetto -specialmente di questa fascia di prezzo- non è assolutamente abbastanza.
Allora, cosa c'è che mi impedisce che mi fa tenere il broncio mentre scrivo? Che da un rossetto di questo brand, e di questo prezzo, mi aspetto ben altro che un packaging da urlo, una texture ok e una durata così così.
Il colore, direi, è la cosa che preferisco. Non per vantarmi, ma mi sta proprio bene: è difficile, se si è molto pallide, trovare un nude che non "sbatta" ulteriormente l'incarnato... questo è sì chiaro e delicato, ma scalda anche. Ho ricevuto molti complimenti: non solo da nonna e mamma, che adorano vedermi con colori chiari, ma anche dal mio ragazzo che invece, di solito, preferisce quando mi metto dei bei rossi sulle labbra -credo che questo sia il suo favorito, anche se gli piacciono rossi più chiari e brillanti.


Concludo dicendovi che di refill ne esistono tantissimi, di tantissimi tipi: opachi, naturali, coprenti, solo leggermente shimmer... più quelli in edizione limitata ogni stagione. Dato che ormai ho anche il case, credo che acquisterò almeno un altro refill, perché i colori sono tantissimi, e belli, e voglio proprio vedere se magari sono stata "sfortunata" io con questo e gli altri sono migliori, in termini di texture/idratazione/durata.


P.S.: il colori di BeautyBay sembrano abbastanza affidabili. Almeno, nel caso del mio colore è così... lo dico perché di Paul&Joe in giro si trovano davvero pochissimi swatches :(

P.P.S.: A.G. nei commenti mi diceva che aveva qualche difficoltà a togliere il refill dal case. E' vero, faccio anche io un po' di fatica; alla fine riesco a rimuoverlo ruotandolo -ovviamente dalla parte inversa a quella di uscita del rossetto- e tirandolo contemporaneamente. Dopo qualche volta diventa più agevole. Fammi sapere come va! :D

domenica 17 marzo 2013

Jalus Green Siero Riequilibrante; Fitocose



Pro: freschissimo, non pesante, si asciuga in un secondo e lascia la pelle luminosa. Inoltre è molto rispettoso delle pelli più sensibili.

Contro: nessuno, direi... la reperibilità, forse. Ah, il PAO è di soli 4 mesi.
Prezzo: circa 20 euro per 30 ml. Meno se si acquista su internet.
Dove: in qualche Bioprofumeria -a Bologna segnalo la Bioprofumeria in San Vitale 36-; oppure sul sito Fitocose.

Anche voi avete il bel vizio di autodiagnosticarvi qualsiasi cosa via internet? Bene, non solo l'unica, allora. Dopo le gravidanze isteriche, la Sindrome di Tourette ed una leggera Schizofrenia, mi sono autodiagnosticata una bella pelle asfittica.
Io, nella mia dolce e beata ignoranza, pensavo che la pelle asfittica fosse quella unta unta, coi pori dilatati, i punti neri, che trasuda. E invece no: io non ho punti neri, non ho la pelle lucida, però ho qualche brufolino ogni tanto, qualche poro dilatato -pochi, però- ed ha zone secche. Anzi, spesso le zone secche coinvolgono i brufoletti e/o pori dilatati.
Adesso che vi ho fatto saltare il pranzo ed i prossimi due pasti, aggiungo che qualsiasi crema io usi, dopo 4/5 giorni inizia a "sporcarmi" la pelle. Dilata i pori, la macchia... insomma, uno schifo.
Poi sono capitata sul sito Fitocose e mi sono ritrovata nella descrizione di pelle asfittica.
Quindi, visto che ho un negozio bio vicino a casa e non costa molto, mi sono decisa a provare il tanto decantato Jalus.

Jalus base, beninteso. Sono troppo giovane per il Jalus Plus -che conto di regalare a mia madre- e non ho macchie da acne, quindi niente Jalus Spot. Ho fatto mio il Jalus Green.
Si presenta come un liquido trasparente. Lo metto la sera dopo essermi struccata per bene, appena prima di dormire -prima o poi farò un video con la mia routine per la sera. Vi piace come idea?-, e sopra non metto alcuna crema. Ho letto che se si ha la pelle particolarmente secca, o se semplicemente se ne sente il bisogno la crema sopra va bene. Magari in futuro acquisterò una crema Fitocose, ma per adesso sono a posto.
E' freschissimo, e dalla consistenza a metà tra il gel ed il liquido. Qualche "spinta" dell'erogatore -tre/quattro- ed ho coperto tutto il viso, massaggiandolo bene.
Si asciuga già mentre si distribuisce, è una cosa incredibile. All'inizio non mi piaceva perché una volta asciutto dà un effetto filmante, come se sul viso ci fosse una pellicola... è una cosa che odio proprio (ciao creme Garnier, ciao <3); però sono stata sorpresa nel vedere -sentire?- che dopo qualche minuto sparisce anche questo effetto pellicola.
La pelle resta freschissima e morbida. Non mi sentirei di consigliarlo a chi ha pelle secca perché non idrata molto: a me per ora va bene, dicevo, perché mantiene il livello di idratazione naturale della pelle.

E insomma, perché mi sta piacendo tanto, continuo ad usarlo ed anzi lo voglio regalare a qualche amica e parente (un'altra boccetta, che nessuno può toccare la mia!)? Perché normalizza la pelle, gradatamente e senza effetti collaterali.
Io ho iniziato ad usarlo appena prima del ciclo, quando la pelle fa sinceramente schifo. E debbo ammettere che l'ha tenuta a bada egregiamente. Il classico, orrendo, gigante brufolaccio da pre-ciclo è stato proprio seccato nel giro di una notte! Chissà in un periodo normale cosa può fare...!
Un altro uso è come base trucco. Opacizza a lungo, liscia la pelle e fissa bene il trucco. Quindi, se avete idea di usare un primer -che sono dannosissimi per la pelle, e lo sappiamo tutte!- vi consiglio di ripiegare su questo.
Inoltre a fine giornata la pelle è sempre fresca, luminosa... 

Il pao è di quattro mesi, e non pensate di barare! In giro per il web leggevo che dopo quattro mesi esatti inizia a diventare giallino e si rapprende un po' -bleah. Quindi, insomma, lo consumerò in fretta, cosa che non credo mi sarà difficile, soprattutto viso che, come dicevo sopra, di tanto in tanto lo uso come base.
L'INCI è naturalmente bello verde. Come potete vedere il mio rapporto col l'eco bio è cambiato, nel corso degli anni... un bel video di chiacchiere in proposito? Vi interesserebbe? :D fatemelo sapere!

Aqua - Leuconostoc/Sorbus aucuparia fruit ferment filtrate - Tamarindus indica seed extract - Capryloyl glycine - Sodium dehydroacetate.


P.S.: nella Bioprofumeria in San Vitale non ci entrerò mai più. Ho speso 36 euro tra questo Jalus, un fondo Neve visto che il mio è agli sgoccioli ed una jar vuota, sempre Neve. La ragazza non è molto cortese, è piuttosto svogliata e non mi ha lasciato neppure un campioncino. Ciao ciao.

P.P.S.: è una mia idea o scrivo sempre di più? Scusatemi! Sono verbosissima. 

giovedì 14 marzo 2013

Essence Oz: the Great and the Powerful Cream Blush


Pro: un blush dal colore delizioso, sfumabile e naturalissimo. E dal costo contenuto :D promosso!
Contro: è una LE Essence. Said 'nough.
Prezzo: 3,29 euro.
Dove: Coin, OVS.

Voi ci credete nel caso? Io sì.
Ieri l'altro dovevo prendere dei libri in giro per le biblioteche di Bologna. Sono andata in dipartimento, ho richiesto dei libri; mi hanno detto che sarebbero stati disponibili entro mezzogiorno. Così sono andata in Sala Borsa per cercarne altri, ma avevo scordato la tessera. E visto che mancava ancora mezz'oretta al mezzogiorno, e visto che Coin era lì da quelle parte... potevo non fare un giro?
E così ho trovato l'ultimissima confezione di questo blush, della collezione di Oz: the Great and the Powerful -sebbene io AMI Sam Raimi*, 'sto film proprio non mi incuriosisce.
Quando avevo visto la collezione sul sito disperavo di trovarla e le cose mi sarebbero eventualmente interessate poteva essere blush e cipria illuminante.
Quando ho visto l'ultimo blush ho praticamente fatto a botte, ma... ora è mio!


E mi piace proprio tanto, davvero.
E' piuttosto liquido, fresco, a metà tra un liquido e un gel. Ne basta pochissimo perché anche se all'inizio non sembra pressoché invisibile, dopo si nota, eccome! Però è decisamente naturale, e questa cosa mi piace molto perché in questo periodo cerco un look fresco e semplice, e questo blush è l'ideale.
Si stende bene: ne picchietto poco sugli zigomi e lo stendo con le dita. Ovviamente il colore si può "costruire", però premendo l'erogatore una sola volta, a mio avviso, si è a posto.


La durata è davvero buona. L'ho messo ieri mattina e alla sera c'era ancora. 
Se gli dovessi trovare delle pecche... solo due: innanzitutto è necessaria un po' di manualità perché, per quanto come ho detto si stende bene, si fissa dopo pochi secondi, e dopo a sfumarlo sono dolori.


Poi... beh, poi è una LE Essence. Debbo aggiungere altro?
In definitiva, un appello alla Essence: vi prego, vi prego... mettete questo blush nella linea permanente. So che spesso con alcuni prodotti LE è stato fatto! E questo blush è semplicemente perfetto, quindi andrebbe letteralmente a ruba.
Come infatti è accaduto.

Voi l'avete trovato? :)

*parliamo di quanto è bello Drag Me to Hell?

mercoledì 13 marzo 2013

Mini Haul da BeautyBay!

Ci ha messo quasi un mesetto, ma ecco qui il mio bottino! :D Pochi pezzi ma molto mirati.
Innanzitutto, un rossetto Paul&Joe, nel colore Petite Princess. Ci facevo il filo da, diciamo, tre mesi, e finalmente mi sono decisa. Ho acquistato anche il portarossetto dai deliziosi richiami art deco. La trovo una bella idea, quella di poter poi comprare le ricariche senza acquistare il packaging; è anche molto pratico.


Poi uno smalto OPI della linea Skyfall... tra l'altro ho recuperato il film in questi giorni, ed è davvero bruttino -imho, e Ben Whishaw a parte <3-, ma lo smalto sembra tutto il contrario di "bruttino". Era in sconto e a me brillavano già gli ochi: uno smalto rosso OPI in sconto! Mio, mio! Poi -dopo aver completato l'ordine- ho visto qualche swatch, e... brillantini. 

Adesso ce l'ho tra le mani e mi sembra si notino meno. Spero di riuscire ad apprezzare anche un rosso un po' "insolito", almeno per me che amo molto i finish crème.

Poi... il pezzo forte. Solo in questo 2013 ho acquistato due spazzole: una da Coin che dopo un mese m'è caduta, si è crepata e ovviamente adesso strappa tutti i capelli, ed un'altra in profumeria che, essendo di legno, alla minima scheggia anche lei danneggia i capelli -e fa proprio male!
Mi sono decisa infine ad acquistare la tanto decantata Tangle Teezer: ovviamente l'ho presa roba bubblegum.
Spero piaccia anche a me, visto che in giro ne sento parlare solo bene. 

Ovviamente recensirò il tutto!

Mille baci,

Laura.

mercoledì 6 marzo 2013

All In One Beauty Balm, MUA Store

Pro: copre, idrata, dura a lungo e costa poco. Promossa!
Contro: INCI "sporco", pesantuccia se avete la pelle grassa, reperibile solo online.
Prezzo: 4 sterline per 30ml.
Dove: qui su muastore.co.uk.

Quante "bb cream" ho provato? Di vere, asiatiche, solo una; di europee... praticamente tutte quelle uscite sul mercato! Ed ho trovato che quelle di fascia bassa (Zeus mi fulmini se proverò mai quelle tipo Dior/Chanel!) non sono malaccio, anche se ben lontane dall'essere "bb cream". In realtà, questa di MUA mi ha ricordato quella di Skin79 per texture e resa sul viso.

E' molto densa. La stendo con le mani per "scaldare" un po' il prodotto (è davvero densissima, una cosa assurda) e appena stesa l'impressione non è certo stata delle migliori: mi sentivo davvero una bambola di cera. Ma dopo qualche minuto si è abituata all'incarnato ed il risultato è stato decisamente più naturale. Non come con la mia amatissima Skin79, ma neanche male. Sinceramente preferisco finish ancora più naturali, specialmente ora che non ho grossi problemi di pelle e mi basta qualcosa che uniformi, ma queste sono esigenze mie: non sto dicendo che sia poco naturale.
luce naturale
La sensazione, all'inizio, è un po' pesante... e ci credo, con una texture così densa! Anche questa passa nel giro di pochi minuti; una cosa che mi è piaciuta molto è che mantiene la pelle bella morbida. In questi giorni ho bisogno di idratare la pelle molto frequentemente, e diciamo che così arrivo fino a sera :) intendiamoci: se avete la pelle realmente secca, avrete bisogno di una vera crema sotto il vostro abituale fondo/bb cream/fondo minerale, ma per me va bene.

E' molto coprente. Cioè, per essere una bb cream. Posso ripetere ancora una volta "ma quanto è densa?" Io dico che è per questo :) addirittura, posso anche non mettere il correttore sotto. Se però avete cose "grosse" da coprire, è meglio puntare su un vero fondotinta.
Contro alla sensazione di pesantezza c'è il fatto che ha un ottimo controllo del lucido. Certo, io non ho questo problema e lo noto poco, ma persino io dopo qualche ora devo ritoccare la cipria sul naso, ed invece questa si è comportata proprio bene fino a sera. Quindi, oltre alla coprenza abbastanza alta, c'è anche un'ottima durata.

Aggiungo la vasta gamma di colorazioni: ben otto, la mia è Light Rose, la seconda più chiara.
flash
Altro? Sì: il prezzo basso che la rende ancora più appetibile.

Inoltre -cosa per me fondamentale!- non mi ha fatto venire strane reazioni, e sì che io ho la pelle ultra sensibile. A questo proposito, l'INCI non è ovviamente "pulito", ma si mette in conto quando si comprano prodotti del genere, no?

Insomma... non sarà una vera bb asiatica, ma per me ci va decisamente vicino! La promuovo; non la ricomprerò unicamente perché mi piace sperimentare e cambiare.

domenica 3 marzo 2013

♡ Promossi e bocciati febbraio 2013 ♡

Mi avevate detto di fare più video, ed eccomi: agli ordini! :D Un video sui prodotti apprezzati, e quelli detestati, di febbraio.
E insomma, mi sento più sciolta davanti alla telecamera, anzi troppo: mi devo fermare, altrimenti potrei parlare per secoli. Sì, sono una chiacchierona.
A 'sto giro niente gif perché boh, non ho fatto nulla che valesse la pena di farci una gif sopra :(


P.S.: ma la nuova grafica, vi piace? :)
Back to top