giovedì 26 settembre 2013

Benefit Watt's Up! Highlighter

Pro: un colore luminoso che donerà a tutte, la durata ottima 
Contro: prezzo, si sfuma difficilmente, packaging troppo "articolato".
Prezzo: 32 euro per 9.4 gr di prodotto.
Dove: Sephora

Domanda: perché di questo prodotto ci sono così poche recensioni, in giro? Sia italiane che straniere, intendo.
La risposta che mi sono data dopo quasi un mese di utilizzo è che non è così facile da usare e da valutare. La ben nota Temptalia gli da una bella A (o forse anche A+, non ricordo).
Io una B, ma solo per via del packaging. Sì, perché per una volta il packaging così estroso, grazioso, eccetera, simbolo di Benefit, è uno punto a sfavore.
Certo è molto suggestivo: l'illuminante si chiama "Watt's Up!" ed è a forma di lampadina. Da un lato c'è lo stick di prodotto e dall'altro la spugnetta.
Ecco, la spugnetta, per me, è totalmente inutile. Il prodotto non è molto facile da sfumare e quando si cerca di farlo, la spugnetta porta via non solo l'illuminante ma anche quello che c'è sotto. 
Io risolvo quindi applicandolo dove serve (zigomi, naso, mento, sotto le sopracciglia) direttamente con la punta delle dita, scaldando leggermente il prodotto.
Però questo packaging così curato (quasi in modo esagerato) si rivela anche efficace: ho apprezzato che dalla parte dello stick vi fosse un ulteriore tappo protettivo. 




Il colore lo adoro, veramente. E' champagne scuro, adatto ad ogni tipo di carnagione, luminoso e shimmer ma senza brillantini. Si abbina bene ad ogni tipo di look, nude o più sofisticato; ed il prodotto è molto modulabile: può essere appena percettibile o più "vistoso" ripassando lo stick più volte.
C'è scritto che è "cream to powder", ma sinceramente non l'ho notato. E' una crema che come dicevo si sfuma non molto bene, perché dopo pochissimo si fissa sulla pelle. Certo, così la durata è soddisfacente: messo alle undici del mattino, è ancora visibile mentre scrivo, alle sette e mezzo di sera, appena un po' svanito. 
Lo stick contiene più prodotto di quanto non pensassi. E' anche auspicabile, per il prezzo -esagerato- che ha.




In ogni caso, continuo a preferire il Mary Lou Manizer di The Balm. Che però debbo ricomprare perché è andato in mille pezzi :( per mille motivi: prezzo, quantità -è una cialda immensa!-, si sfuma bene, è un colore ancora più bello... insomma, spesso Benefit e The Balm sono accostate come marche, perché hanno prodotti simili, packaging simili... e prezzi diversi. Questa volta, vince The Balm.
Ovviamente ciò non toglie che Watt's Up! sia un buon prodotto. Anzi, ottimo. Con qualche brutta pecca, però. E per 32 euro, di pecche non dovrebbero essercene affatto.



P.S.:Sinceramente, perché le marche da drugstore non fanno illuminanti? O quantomeno io non li ho mai visti.
P.P.S.: vi piace questo nuovo look molto minimale? :D

14 commenti:

  1. Io ho un loro illuminante di non so quanti anni fa (giuro non è andato a male..almeno non sembra) ed è una confezione enorme...Bellissimi i pack ma sarebbe meglio un prodotto più piccolo e più economico per me. Eli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quale? High Beam? No perché se è lui mi interessa molto e meditavo l'acquisto :)

      Le date di scadenza dei cosmetici sono poco affidabili, per me. Le controllo solo per i fondotinta, per il resto bado più a consistenza/odore. Se rimangono invariati, proseguo nell'uso :)

      Elimina
  2. Non l'ho mai notato nello stand...ma da quando esiste? O_O
    P.s. Yesssss il look minimale ci piace.... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Boh, direi da un paio di anni... credo. Però sì, non se ne parla molto e passa piuttosto inosservato!

      P.S.: grassssie :D

      Elimina
  3. Il colore è splendido, ma non credo che spenderei mai 32 € per un illuminante.
    Inoltre, Mary Lou è stupendo e io lo corteggio da così tanto tempo che... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io smetterei di corteggiare e passerei all'azione ;)

      Elimina
  4. bellissimo...anche se pure a me 32 € per un illuminante sembrano tanti...però è una cosa di cui in ogni make up non riesco a fare a meno
    xoxo
    buon week end

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neanche io! Specialmente in questo ultimo anno, mi sono davvero "appassionata" agli illuminanti!

      Elimina
  5. Più che altro le marche più low cost fanno illuminanti in penna o pacchiani!
    Io ho tre ombretti beige-perlati che uso come illuminanti.. Non spenderei mai 32 euro per un illuminante, ma nemmeno 17.. Solo perchè mi sembra che un ombretto luminoso basti :)
    Un giorni ci fai un post con la tua postazione make up?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, in penna proprio no .___. una volta investii una considerevole somma nel Touche Eclat di YSL... pessimo! Sono finita ad usarlo come correttore.

      Certo che ve lo faccio! :D anzi, se ri-esco dalla timidezza magari anche un video, può andare? :) ma il post di sicuro!

      Elimina
  6. Essence e Catrice sfornano migliaia di highlighter in OGNI edizione limitata, praticamente! :D E ce ne sono anche in permanente, se non sbaglio... non sono marche da drugstore ma ancora più economiche :P

    RispondiElimina
  7. Il pack è davvero originale, come sempre per Benefit

    RispondiElimina

Back to top