lunedì 17 giugno 2013

Un anno è troppo #3

E' con vaga rassegnazione (ed un leggero hangover) che scrivo le mie considerazioni finali sulla terza stagione di GoT. Perché rassegnazione? Perché, se vi ricordate, qui avevo espresso la mia insoddisfazione dopo (soli) due episodi. Troppi tagli, troppe scene inutili a discapito, magari, di personaggi che avremmo preferito vedere. Narrazione frammentaria... ma ormai me ne sono fatta una ragione ed ho capito che non può essere altrimenti (o sì?): e da qui la rassegnazione.
Perché hangover? Perché ieri sera ho scoperto il Lambrusco amabile, ma questo non c'entra. Anche se credo che Tyrion Lannister apprezzerebbe :D


Come sempre, contiene spoiler per chi non è in pari coi libri.

Non è stato tutto così disastroso come pensavo. Dopo due episodi stavo praticamente prendendo a testate il computer, mangiando i libri di Martin e quant'altro. Finita questa terza stagione, non dico di aver "apprezzato" i tagli e le scelte operate, ma quanto meno di averle capite. Alcune le giustifico anche; mentre di altre, invece, proprio non riesco a capacitarmene.
Non saprei sinceramente da cosa iniziare, c'è veramente troppa roba da analizzare e su cui scrivere.
Ma credo che inizierò dalla "struttura", ossia una delle cose che mi avevano dato da pensare all'inizio. Tantissime storyline diverse, in tanti luoghi diversi -e preparatevi: tra un po' se ne aggiungono altri!-. spesso tutte o quasi in un episodio. Vedere un personaggio per cinque minuti e poi passare ad altri fa venire il nervoso, ma d'altronde dedicare ogni episodio a meno personaggi avrebbe -imho, tutto sempre molto imho- fatto perdere il "concetto" di contemporaneità degli eventi. Quindi, va bene così: basta abituarsi.
Anche se i cinque minuti finali di Santa Daenerys, dopo l'impatto emotivo iniziale -sospetto sia stato il preciclo, in realtà, a farmi frignare come una bimba-, li ho rivisti e sì, insomma: va bene, sei bionda, bella ed in generale un ottimo modello femminile da seguire*, però avrei preferito che l'epilogo fosse dato, come nel libro, a Lady Stoneheart.
Oh, a proposito. Ding dong, the witch is dead! No, non parlo della Tatcher, ma di Catelyn che si è finalmente levata di torno. Non ho mai nascosto la mia antipatia per il suo personaggio, ma il Red Wedding mi è piaciuto, ed anche tanto. Bravissima lei, bravi tutti. E complimenti vivissimi alla HBO per aver messo la testa del lupo sul corpo di Robb (non avrei mai pensato che ne avessero il coraggio! Mancava la corona, ma vabbè). Unica nota stonata, come sempre, Talisa/Jeyne. Farla morire, per me, è stato un grossissimo errore. Già la storia della gravidanza non mi è andata giù, perché nei libri si parla sempre di una sospetta ma non confermata gravidanza, e questo è, ironicamente, uno spoiler fatto dalla serie ai lettori. Anche una delle teorie più intriganti andrebbe in fumo, a questo punto.
Ma almeno si è tolta di torno.

I miei complimenti anche alla piccola Maisie Williams. Odio Arya, la trovo insulsa, bimbaminkia, stereotipo vivente e con una storyline che non sta in piedi, ma se nella serie la tollero è grazie all'attrice. La sua interpretazione, nell'ultima puntata, è stata veramente straziante**. Tra l'altro ho adorato le scene con il Mastino: di un umorismo nero che ho molto apprezzato.

Una decisione che ho finito con l'apprezzare è stata invece quella di mostrare Theon e Ramsay. Sarebbe sì stato bello chiedersi per una intera stagione che fine avesse fatto Theon, ma trovo che anche così il ricongiungimento Theon/Asha possa essere veramente bello. Tra l'altro i suoi trenta secondi nell'ultima puntata mi sono piaciuti un sacco! E' stata tenerissima con quel "little brother". 
Però per la prima volta in vita mia*** mi trovo a concordare con quelli di Serialmente. D'accordo, avete fatto vedere che Ramsay è un sadico torturatore. Ok, abbiamo capito. E non lo dico perché mi impressiono facilmente. Qui non si tratta di fastidio, ma di noia: mi sembra che siano ripetitive, fiacche, ma non aggiungano assolutamente nulla né alla storia né al personaggio. Tra l'altro Ramsay è un personaggio interessante; medito una rilettura di ADwD solo per i POV di Theon. Insomma, vederlo così "ripetitivo" mi è un po' dispiaciuto. Anche qui, ho come l'idea che certi minuti siano stati messi su per riempire la "quota tette" (sai com'è, fatta fuori Ros diventa difficile riempirla) e magari avrebbero potuto darli ad altri personaggi/storyline.
Che poi lo stesso discorso potrebbe essere fatto per le mille scene Joffrey/Tyrion/Cersei; sia singolarmente che assieme. Sì, ok, abbiamo capito che Joffrey è un piccolo sadico mostro e che sua madre lo ama ugualmente. Bene, che altro?
toh, sono appena diventata vegetariana.
Cose che non sento davvero il bisogno di dire ma che vanno dette: ottimo Coster-Waldau, evviva evviva, voglio che Jaime e Brienne si sposino e vivano felici a Tarth eccetera eccetera. No, seriamente, mi sono piaciuti entrambi, quindi soffermarmici è scontato! Però ci tengo a scrivere che persino una persona che non ha letto i libri, come mia madre, è rimasta (piacevolmente) sorpresa dal cambiamento di Jaime, che è stato reso benissimo.

Al di là/sulla/nei pressi della Barriera ho apprezzato, in ordine sparso: Thormund, perché è rosso e perché è figo; la ricomparsa, seppur fugace, di Maestro Aemon, che amo da sempre; Ygritte che cerca di far fuori Jon. Sono già in fibrillazione per le faccette che farà lui quando accopperà lei l'anno prossimo :D secondo me farà una faccia tipo questa, presa fuori dal suo vasto repertorio:

E francamente ho trovato inutile la soap/triangolo amoroso Jon-Ygritte-Orell. Cioè, abbiamo capito che lei è phyga, rossa di capelli e tutti se la vogliono pigliare e che lui è tanto carino e tanto scemo e tutti lo vogliono far fuori. Anche di questo, non si sentiva il bisogno. E tra l'altro lei nei libri si fida di Jon e pensa che sia fedele ai bruti. Non capisco proprio perché cambiare questa cosa. Ok, so che è una sciocchezza, ma... perché?
è strano che questa gif mi faccia ridere davvero molto?
Solo scrivendo mi sono resa conto di come potrei riassumere il mio giudizio: emotivamente, livelli altissimi. Ma se andiamo ad analizzare questa stagione, di errori ce ne sono, eccome. Ad esempio, per me la cosa più straziante è stata non il Red Wedding, ma Shireen Baratheon, le sue scene con Stannis e ser Davos. Rovinate però da Melisandre e dalle sue manie da milf -dio, la scena con Gendry me la sognerò nei miei incubi peggiori.
SO di aver tralasciato un mucchio di cose, di personaggi, però già così è un post di una lunghezza eterna :D su molti personaggi ho già detto la mia precedentemente: VORREI rimarcare ancora una volta il mio amore per Sansa (e per la coppia Tyrion/Sansa), Margaery e Lady Olenna, ma sarebbe ripetitivo.

Cose sparse, note, ecc.:
 quanto odio Daario. Dio santo. Un po' perché dopo l'entrata in scena di Daario, Dany si trasforma nella peggiore delle bimbeminkia e la sua storyline inizia a declinare sempre di più -un po' come la mia stima e l'interesse verso di lei. Inoltre, so bene che barbuto, baffuto, multicolore e un po' pittoresco come descritto nei libri non sarebbe mai piaciuto al pubblico televisivo (anche se come questa fan art non sarebbe stato male), ma suvvia, sembra uscito dalla copertina di un Harmony di bassissima lega!

Oh ma quanto è figo il Pesce Nero? Non ho mai capito cosa avesse di speciale nei libri ma nella serie mi piace un sacco :D


*non può avere figli e non ne fa un dramma -bensì li sostituisce con fighissimi draghi-; si porta a letto chi le pare quando le pare; nel libro è anche bsx; tiene Jorah nella friendzone e lo usa come un burattino. Insomma, se non è vero femminismo questo...

**però Arya porta sfiga, dai. Va alla statua di Baelor e fanno fuori suo padre. Arriva alle Torri per ricongiungersi con sua madre, e le fanno fuori la famiglia. Poi ci dev'essere anche altro, che però al momento non ricordo.

***non capirò mai il loro entusiasmo per Community. Odio Community.

P.S.: mio padre non guarda GoT. Si rifiuta, non gli piace, odia il fantasy. Però ogni volta che passa, e ci sono io che lo guardo, dice cose tipo "ma chi è il nano? Perché c'è sempre un nano? Ma è buono o cattivo? Cos'è successo? Mi fai un riassunto?"
Un riassunto. Di GoT.
Contaci.

P.P.S.: la musica è, come sempre, bellissima. Ma quest'anno ha avuto un qualcosa in più, come ad esempio l'idea di inserire la canzone di Shireen, che mi mette i brividi, o di far fare The Bear and the Maiden Fair ad una rock band. O anche la traccia "Mhysa", entrata nella mia playlist per la corsa :D

6 commenti:

  1. Amore per Sansa?! Arya bimbaminkia?! No ok, io e te non abbiamo letto gli stessi libri ahahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so è quello che mi dicono tutti quando parlo del mio odio per Arya :D però non la posso sopportare, non ce la faccio!

      Elimina
  2. "Anche se i cinque minuti finali di Santa Daenerys, [...] insomma: va bene, sei bionda, bella ed in generale un ottimo modello femminile da seguire, però avrei preferito che l'epilogo fosse dato, come nel libro, a Lady Stoneheart." Concordo pienamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una mia amica mi faceva pensare: "ma ti immagini se subito dopo le Nozze Rosse ci sbattono Lady Stoneheart? I non-lettori si prendono l'infarto del secolo!"
      Effettivamente :D

      Elimina
  3. Finalmente una che odio Arya, mi sentivo un'incompresa ^_^ ma mi dissocio per l'amore per Sansa...odio pure lei, odio globale per le sorelle Stark

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci siamo trovate! <3

      Sansa è l'unica Stark che salvo.
      Jon non è Stark quindi posso salvare pure lui, no? ;)

      Elimina

Back to top