venerdì 27 dicembre 2013

Organic BB Cream Bio 5 in 1 Light Texture, So'Bio étic

Pro: se avete la pelle mista, grassa e lucida, questa è la vostra bb cream. In più è totalmente verde.
Contro: io ho totalmente sbagliato prodotto!
Prezzo: 11,90 euro + spese di spedizione.
Dove: qui su ayanature.com.


Buonasera! :D avete finito di rimpinzarvi? Di dire "no ma questa è l'ultima moneta di cioccolato"?* Di brindare con amici e parenti e svegliarvi il giorno dopo con un allucinante cerchio alla testa?
Io no sì. Quindi, riprendo il mio "lavoro" e vi parlo di una bb cream acquistata ormai molti mesi fa.

Sì, perché l'ho comprata in luglio/agosto! Ma allora ero decisamente abbronzata, e solo dove ottobre ho potuto testarla a dovere.
E' la sorellina della BB Cream So'Bio Etic. Ed è totalmente ed assolutamente diversa.
Innanzitutto, il colore. Ho scelto sempre il colore 01 Beige Nude. Forse vi ricorderete che nella bb cream base lamentavo che il colore fosse leggermente troppo scuro per me. Per usare questa non solo ho dovuto aspettare che passasse l'abbronzatura, ma anche che il mio colore tornasse di quel bel malsano pallore invernale perché, nonostante il nome sia identico a quello "base", è più chiaro di almeno un paio di toni. Adesso sta molto bene con il mio incarnato, anche se lamento sempre un sottotono tendente al giallo anche se più neutro rispetto alla versione basa.

bb cream Light Texture / bb cream
Cambia anche la texture: non più quella sorta di "mousse", ma una texture classica da fondotinta, peraltro molto liquida. Inoltre ne va usata veramente tanta, altra cosa completamente diversa.
La coprenza è molto scarsa. Quella base è piuttosto coprente: per quei due/tre brufoletti che ho da coprire, è perfetta. Con questa bisogna fare almeno due "strati", e se le vostre esigenze sono principalmente di coprenza, lasciate stare.
Se invece cercate qualcosa che contrasti una pelle lucida e grassa, allora sono felice di dirvi che fa proprio per voi :D 
Io l'avevo presa perché in estate persino a me diventa leggermente lucida la zona T, ma come vi ho già detto non l'ho potuta usare D: dovendola però usare in inverno, ho notato che dopo qualche ora evidenzia le zone secche (lati del naso e della bocca, mento) e le pellicine. Con il passare delle ore poi diventa veramente poco confortevole. 
La durata è ovviamente maggiore a quella della versione base, diciamo otto ore. Però, almeno per me, sono otto ore di pellicine visibile e zone secche messe in risalto D: 
Dimenticavo quasi che è totalmente bio. L'INCI è ottimo, non mi stancherò mai di dire come la mia pelle sia totalmente cambiata da quando uso solo cosmetici eco bio! :D
Aqua (Water), Triticum Spelta Seed Water*, Dicaprylyl Carbonate, Glycerin, Lauryl Laurate, Simmondsia Chinensis (Jojoba) Seed Oil*, Coco-Caprylate/Caprate, Cetearyl Olivate, Sorbitan Olivate, Benzyl Alcohol, Hydrogenated Lecithin, Iris Germanica Root*, Parfum (Fragrance), Punica Granatum Seed Oil*, Xanthan Gum, Sodium Cocoyl Glutamate, Bisabolol, Avena Sativa (Oat) Kernel Extract*, Sodium Phytate, Dehydroacetic Acid, Tocopherol (vitamin E), Aloe Barbadensis Leaf Juice Powder*, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil, Silica, Lactic Acid, Benzyl Salicylate, Limonene, Sodium Benzoate, Sodium Chloride, Alcohol, Rosmarinus Officinalis (Rosemary) Extract*. MAY CONTAIN : CI 77891 (TITANIUM DIOXIDE), CI 77492 (IRON OXIDES), MICA, CI 77491 (IRON OXIDES), CI 77499 (IRON OXIDES). 
bb cream Light Texture / bb cream
E' oggettivamente un buon prodotto per il viso. Per me è più un fondotinta che una bb cream però. Un fondotinta leggero, poco coprente e ottimo per le ragazze con la pelle mista/grassa e lucida. Io ho semplicemente sbagliato prodotto!

*ogni riferimento a blogger esistenti è puramente casuale.

giovedì 19 dicembre 2013

E.L.F. Essentials Brightening Eyeliner Pencil

Pro: nessuno. Costa un'inezia, è sfumabile e morbidissime e dura a lungo. Che altro volere di più?
Contro: l'unico che mi viene in mente è che va temperata un po' troppo spesso. E' un contro? 
Prezzo: 1,70 euro a prezzo pieno. Io l'ho presa addirittura quando c'era tutto al 50%. 
Dove: qui su eyeslipsface.co.uk.


Cosa c'è da dire su una matita che costa 1,70 euro e che funziona splendidamente? Veramente, con certi prodotti mi trovo in grave imbarazzo: quando sono totalmente entusiasta (o, al contrario, totalmente delusa) ho sempre paura di fare delle review troppo corte o poco dettagliate.
Comunque. In questo famoso haul c'era anche una matita marrone. Una semplice, banale matita marrone, che però mancava nel mio beauty.
Detto fatto, è stata assieme al blush una delle primissime cose che ho provato. 

lunedì 16 dicembre 2013

♡ FREE LAY "STRAWBERRY DREAM" ♡

Ve lo avevo quasi promesso su fb, ed ecco qui ^^ inizialmente era il layout che avrei voluto mettere io per l'inverno, ma alla fine in questo periodo sono ancora più minimale di così, quindi, se non ve ne avete a male, ve lo "regalo" :D


Non è nulla di particolarmente complesso: ho messo un paio di font da Google fonts, un menu carino, personalizzato jump, quote e data, eccetera.
Potete farne tutto quello che volete, cambiare colori, font, eccetera ma sarebbe carino lasciare i credits.

Ditemi qualcosa se lo usate! ^^

Importante:
non fornisco alcun tipo di supporto, né con l'installazione né con la grafica o ulteriori cambiamenti. Non rispondo a mail o commenti riguardanti cose relative alla grafica: non ne sarei in grado e, sinceramente, non ne ho il tempo.
Fate sempre un backup del vostro template prima di fare qualsiasi cambiamento.
Dopo il salto, tutte le istruzioni necessarie!

sabato 14 dicembre 2013

E.L.F. Studio Baked Blush in "Pinktastic"

Pro: tutti. Durata pazzesca, colore naturale e versatile, prezzo fantastico. Lo consiglio assolutamente.
Contro: nessuno.
Prezzo: 4,50 euro per 6gr di prodotto. Preso al 50%... 2,25 euro.
Dove: online qui su eyeslipsface.co.uk

Stamattina su fb vi ho chiesto se per oggi preferivate l'ennesimo blush/illuminante o qualcosa per le sopracciglia... e voi avete scelto il blush :)
Ottimo, perché non vedevo l'ora di parlarvene, se debbo essere sincera.

Lo dico subito, chiaro e tondo: siamo al 14 dicembre e questo entra diritto diritto nella lista dei miei prodotti preferiti del 2013.
Se debbo essere sincera, non mi aspettavo granché. Un blush a 4,50 euro -e per di più scontato-, di ELF... boh. Mi aspettavo una consistenza polverosa come spesso accade coi prodotti "cotti", una lieve traccia brillantinata, nulla di che. L'ho preso perché gli illuminanti in questo periodo sono diventati la mia fissa, si capisce? :D
Ho cercato un po' di swatch in giro per il web e l'ho messo nel carrello.

lunedì 9 dicembre 2013

ELF Haul!

Ok, BASTA.
A mia discolpa posso dire che avevo piazzato questo ordine prima che C. mi regalasse i gloss e le bb cream. Ma insomma, ora ho makeup da testare, recensire e "smaltire" fino alla laurea. Forse anche oltre, ma non dico nulla per scaramanzia. 
Però mi sembrava un peccato non approfittare del 50% su tutto -sì, anche sulla linea Studio!-. Ho preso un paio di ombretti, qualche correttore, gloss, trattamenti per le sopracciglia e ovviamente delle ciglia finte ed un mascara. Ed altro che vi mostrerò in dettaglio nelle recensioni!


sabato 7 dicembre 2013

♡ Regali dalla Corea ♡

Ma quanto mi conoscono le mie amiche?! Lo so, lo dico sempre... ma è sempre bello constatarlo, no? :) 
E ieri sera è stata la serata perfetta: amiche, regali di compleanno* in ritardo e make up. Make up coreano, per essere precisi...


Una bb cream di Missha, brand che non ho mai provato, descritta dalla mia amica C. come "super coprente, idratante... perfetta". Adesso sì che ho l'hype a mille! :D non vedo l'ora di provarla!

Poi... ve li ricordate questi gloss-coniglietto? Il Bunny Bar Gloss è una vecchia conoscenza di questo gloss, e sono molto felice di avere due nuove colorazioni da aggiungere alla mia "collezione" -e di far sparire nelle borsette ;)

Posterò le review di tutto, ovviamente! Con un po' di tempo e pazienza, ma lo faccio.

Buon week end!

Laura.


*adoro ricevere regali di compleanno in ritardo. Non so bene perché. Anzi, sì: lo so. Ti aspetti un regalino il giorno del compleanno, ma riceverne uno un mese dopo, inaspettatamente... non so, mi fa ancora più piacere. 

martedì 3 dicembre 2013

Nude Magique Eau de Teint; L'Oréal

Pro: il finish è veramente piacevole: naturale, leggero, confortevole. Il prezzo, per un prodotto del genere, è interessante.
Contro: la coprenza inesistente, il packaging odioso, l'INCI. Potrebbe inoltre non essere adatto a pelli secche.
Prezzo: circa 12 euro per 20ml. I prodotti di questo genere cambiano molto prezzo a seconda della profumeria/grande magazzino, state attente!
Dove: grande distribuzione.

 


Io, giuro, questo fondo non lo volevo comprare. E' stata messa in atto una congiura contro di me.

1) vedo la pubblicità con Barbara Palvin. Lei come modella mi piace, diciamo, un sacco. Fingo indifferenza e passo oltre.
2) mio padre me ne parla. Sì, mio padre. Mi dice che ha letto un articolo de La Repubblica su questo fondo.
3) mi arriva un sms con un 20% di sconto da La Gardenia.
Potevo forse io ignorare questi segnali? No, non potevo.

mercoledì 27 novembre 2013

Face&Body Highlighter, H&M

Pro: tutti. E' una polvere leggera, fine, impalpabile. Il colore è discreto ma l'effetto efficace. Il packaging poi mi sembra bello resistente!
Contro: magari la scrivenza potrebbe essere migliore, così come la durata. Ma sono dettagli.
Prezzo: 5,95 euro.
Dove: H&M.


Sì, continuo con gli illuminanti :D che volete farci? Ad ogni periodo le sue manie... ho avuto la fase correttori, la fase fondotinta (la più costosa, direi)... ed ora quella illuminanti. Perché come dicevo è difficile trovare un illuminante decente ad un buon prezzo.
Ed invece...

mercoledì 20 novembre 2013

Essence Highligther + varie ed eventuali...

Pro: boh. Nessuno?
Contro: a parte essere una LE del cinno malefico, la texture è gessosa, la durata pressoché nulla, il colore poco modulabile. Un successone, insomma.
Prezzo: tre/quattro euro.
Dove: Coin, OVS.

mercoledì 13 novembre 2013

Un haul "vergognoso"...

Mi vergogno? Oh, sì. Mi vergogno moltissimo. E per motivi diversi: 1) la mia assenza, dovuta a studio + pigrizia autunnale e 2) questi acquisti. E secondo me indovinate anche di quale, in particolare, io debba soprattutto vergognarmi.
In ogni caso... sono sincera :D quando dico che scrivo poco perché in questi periodo sono pigra e quando dico che ho fatto un acquisto semplicemente imperdonabile.


Parlo forse della matita per sopracciglia di Bottega Verde? No.
Del gloss nude, sempre di Bottega Verde?
Neanche.

Del gel di Essence?
Fuochino.
Vabbè, lo ammetto. Sulla pagina fb si discuteva del dilemma della LE Essence: attirano meno di una volta e ciò è inevitabile. Poi questa è in collaborazione con quel cinno orrendo che piace a tutte le cinne... dai, su, avete capito quale, ché io non intendo fare nomi. Quello che si veste in maniera improponibile e non sa cantare -ma questo è il minore dei problemi.
E insomma, questa LE ovviamente c'era tutta... e soprattutto questo illuminante. E voi sapete che io adoro gli illuminanti. E sapete anche quanto è difficile trovare un illuminante ad un buon prezzo.

Adesso ricopro la confezione di adesivi, così non si vede nulla e facciamo finta che sia solo un normale illuminante, ok? :D

adesso ricopro l'illuminante di adesivi scemi! :D
Acquisto bonus: Misterius. Sappiamo tutte cos'è, giusto? 


Recensirò il tutto, ovviamente! Un po' lentamente perché è un periodaccio, ma recensirò. 

Baci!

Laura. 

mercoledì 6 novembre 2013

Emulsion Légère Haute Tolérance, Eau Thermale Jonzac

Pro:  è una crema completamente "verde", con acqua termale. Si assorbe bene e velocemente, non unge ed idrata.
Contro: nessuno in particolare, sinceramente.
Prezzo: 12,45 euro per 40 ml.
Dove: qui, su Phytosefak.com.

Emulsion Légère Haute Tolérance*
Eccomi con la recensione del secondo prodotto skincare Jonzac! L'ho testato a lungo… molto a lungo. Perché è stato difficile farmene un'idea precisa. Al primo impatto ho adorato questa crema. Poi sono stata perplessa. Poi l'ho amata di nuovo.
Quale sarà il verdetto finale? :)

venerdì 1 novembre 2013

Maybelline Master Precise Liquid Eyeliner

Pro: un eyeliner precisissimo! La punta è sottile e traccia bene qualsiasi tipo di riga.
Contro: nessuno, sinceramente. 
Prezzo: circa 10 euro.
Dove: grande distribuzione.


Niente, mia madre è tipo telepatica. Non ho fatto in tempo a pensare "oh ho finito lo smalto nero" che di sua spontanea volontà me ne ha regalato uno, di Pupa. Smalto nero più eyeliner Maybelline, per la precisione.
E che eyeliner! Lo sto adorando, letteralmente: il che è strano, perché di solito io e gli eyeliner a penna non andiamo molto d'accordo... di solito per fare una coda perfetta preferisco comunque il pennello in setole e eyeliner liquido.
Ma la punta di questo è una cosa veramente incredibile, tanto è sottile! Giuro che all'inizio mi tremava la mano :D la confezione dice 0.4 mm, ma secondo me è ancora più sottile. Forse avrei preferito che fosse meno "lunga", se capite cosa intendo: personalmente avrei avuto un maggiore controllo, ma anche così è perfetta.
Con una punta così sottile disegnare qualsiasi tipo di coda o tratto è veramente facile; ed anche magari aggiustare o ripassare un tratto venuto non proprio benissimo. 


Il nero è un nero-nero, leggermente lucido come piace a me. Tra l'altro la formula asciuga assolutamente in fretta, cosa che apprezzo sempre molto perché altrimenti si rischia di sbavare tutto, soprattutto nell'angolo interno.
Dura senza il minimo cedimento tutto il giorno. Io l'ho messo alle otto di mattina e alle otto di sera era ancora lì, perfetto. Magari il nero era leggermente sbiadito, ma non sbavato.


L'unica riserva che ho riguarda la punta in feltro. Di solito prediligo i pennelli con le setole non solo per il controllo, ma perché dopo poco la punta in feltro degli eyeliner a penna diventa malconcia, e allora ciao a coda e tratto perfetti :P Fino ad ora quello che si è comportato meglio da questo punto di vista è quello Essence I <3 Punk, che però non mi piace in quanto a resa (il nero è, come dire, un po' sbiadito).
Per il resto, questo è un ottimo eyeliner e non posso che consigliarlo. Il prezzo mi pare adeguato, specialmente se si acquista online, ed il packaging è elegante e ridotto. 

sabato 26 ottobre 2013

theBalm Fratboy Blush

Pro: un blush naturalissimo e modulabile con un buon prezzo e un packaging molto grazioso.
Contro: francamente nessuno. 
Prezzo: circa 17 euro.
Dove: The Balm è distribuito dalle profumerie La Gardenia. A Bologna in via dei Mille.

ma di questo "nuovo" sfondo cosa ne diciamo...?
"Frat boy".
Cos'è un frat boy? O meglio: chi è un frat boy? Avete presente quei ragazzi da commedia universitaria americana, quelli alti belli biondi spalle larghe*? Ecco: lui è un frat boy.
Per una beauty blogger, invece, Frat Boy è un blush. Ho scoperto The Balm con l'illuminante Mary Lou Manizer (che è andato in mille pezzi, che è stato ricompattato, che è andato nuovamente in mille pezzi e che è infine stato buttato) ed è stato amore, per motivi molto semplice: un ottimo rapporto qualità-prezzo e packaging adorabili. E' tipo Benefit, però senza dover vendere un rene, ecco.


Questo è un regalo di compleanno della mia migliore amica, l'adorabilissima e biondissima B. E per una volta è proprio bello recensire positiva un regalo! 
Capisco perché tutte ne parlino bene: è fantastico. Non avrei mai pensato di potermi affezionare tanto ad un blush completamente, assolutamente, inevitabilmente mat**. E come è mat...! Neanche un brillantino, neanche un riflesso, niente di niente. 
Il colore è un corallo, molto intenso, identico al CORALista -shimmer/brillantini/riflessi a parte, ovvio.
La texture è morbida, molto scrivente e pigmentata ma, nonostante questo, è veramente modulabile. Non è affatto polverosa, anzi.
Ecco, forse è la cosa che sto apprezzando maggiormente è proprio la texture: il pennello si carica di colore solamente sfiorando la cialda e, se per caso si "esagera", è facile sfumarlo e regolarlo direttamente sul viso. Personalmente adoro darne pochissimo, al mattino, per scolpire appena il viso: il risultato è naturalissimo e mi piace.
Ho visto che spesso è decantata anche la durata. Ecco, forse questa è l'unica cosa che non mi ha soddisfatta appieno. Su di me dura circa 5/6 ore, che effettivamente non è il massimo: per dire, il CORALista resiste otto ore ed anche più. Ma dato che per me il blush non è mai stato la "priorità", va bene anche così.

Sulla confezione c'è scritto che si può usare anche come ombretto, ma non ho -ancora- provato, forse perché è un colore che personalmente non vedo molto bene sugli occhi.
Infine, voglio per una volta spendere due parole sul packaging e sull'adorabile scritta "so many men, so little time...". Nel mio caso non è proprio vero -specialmente in questo periodo-, ma comunque mi piacciono le confezioni retro e leggermente maliziose di The Balm.

The Balm è acquistabile in tutte le profumerie La Gardenia e mi auguro che in futuro abbia una distribuzione maggiore perché è veramente un marchio interessante sotto tutto i punti di vista: qualità, prezzo, immagine. Voi avete qualcosa? E se sì... cosa mi consigliate? ;)


*aggiungo anche stronzi, di solito. Ma qui non si vuole cadere nei banali stereotipi e blah blah blah.
**tra l'altro l'ombretto che sto usando di più in questi giorni è mat. E' Tease di UD, vorrei prenderlo in versione mono perché quello della Naked2 sta finendo D: 

martedì 22 ottobre 2013

Henné "Come un sole rosso acceso"; Lush

Pro: capelli morbidi, lucidi e con leggeri riflessi rossi.
Contro: l'hennè è lunga e laboriosa; inoltre mi dicono che ce ne siano di molto più convenienti di quella Lush.
Prezzo: 12,50 euro per una tavoletta da 325 gr che è sufficiente per due applicazioni.
Dove: monomarca Lush.


Circa un anno e mezzo fa ho provato a fare l'henné Riflessi Scarlatti di Lush. Il risultato mi era piaciuto molto -e deve essere piaciuto anche a voi, dato che è uno dei post più letti!
Quindi ho voluto provare anche quella ancora più rossa, dal suggestivo nome "Come un sole rosso acceso", che promette "capelli rossi come un sole al tramonto"
Promessa mantenuta...?

venerdì 18 ottobre 2013

H&M Olive Oil Face Mask

Pro: pulisce la pelle abbastanza a fondo senza aggredire. 
Contro: nessuno, francamente. Forse non tutti gli H&M hanno un reparto cosmesi, ecco.
Prezzo: 1,95 euro a bustina.
Dove: H&M.

Un paio di settimane fa ero da H&M con la mia amica Chiara e ne ho approfittato per comprare qualcosa! Poche cose: questa maschera e un paio di pennelli, però mi è piaciuto tutto!
In realtà cercavo questa maschera, ma non l'ho più trovata. Odio quando i prodotti vanno fuori produzione, ma pace. In ogni caso ho preso questa, all'olio di oliva.
Ora... olio di oliva e purificante vanno poco d'accordo, pensavo. E invece no! Anzi, questa maschera in mono dose si è aperta un posto nella mia Top 3 (la prima resta sempre questa, comunque).

Come sempre in queste bustine monodose di H&M c'è abbastanza prodotto per fare un bello strato spesso su tutto il visto ed evitare sprechi che non basterebbero per una seconda applicazione.
Innanzitutto, il profumo. Per essere una maschera purificante, mi è piaciuto molto. Mi ha ricordato alcuni prodotti di Body Shop che usavo quando ero più piccola.
Il colore è azzurro (!), la consistenza cremosa, e si stende bene. E' consigliato un tempo di posa di 10-15 minuti, ma io ho aspettato che diventasse completamente asciutta, cioè una quarantina di minuti (non l'ho fatto apposta in realtà: mi sono messa a guardare Sleepy Hollow e insomma, mi sono scordata :D). E' di quelle maschere che fanno proprio il "gesso" sulla faccia, roba che se uno ti fa ridere o provi a muovere un muscolo va tutto in frantumi. Molto anni '80-'90: adoro.
Ecco, questo gesso è un po' difficoltoso da rimuovere, ma vi assicuro che ne vale la pena: la pelle risulta detersa, luminosa e mat. E soprattutto è molto morbida! Sarà l'olio di oliva? Non è una di quelle maschere aggressive, che disidratano la pelle, anzi!
Per questo mi è proprio piaciuta, e la ricomprerò. Non "secca" le imperfezioni come fanno altre maschere -le porta solo a galla... e lì dobbiamo pensarci da sole. Schifo!-, ma per i puntini neri sul naso è ottima.
Insomma, io la approvo senza riserve. Anzi, una: quand'è che H&M smetterà di fare le bustine monodose (pratiche, per carità!) e inizierà a mettere queste belle maschere in tubetti formato gigante?! :P

lunedì 14 ottobre 2013

Laura Mercier Eyeshadow & Palette

Pro: tre ombretti non sono affatto male! 
Contro: peccato che siano sei in tutto e costino un occhio :(
Prezzo: indicativamente 24 euro per ogni ombretto, non so per la palette.
Dove: a Bologna in un allucinante negozio in via S. Felice dove le commesse sono antipatiche e la scelta non-troppo-vasta. 
Un affarone, eh?


Avete presente quando dicevo che mi sento malissimo a recensire negativamente regali? Ecco. Questa volta è pure peggio. Perché se le ciglia finte coreane erano il regalo di un'amica, questo è un regalo di compleanno di mia madre. Regalo anche un po' costosetto, se proprio vogliamo essere onesti. Ed ecco che il "senso di colpa" aumenta...

martedì 8 ottobre 2013

Crème Lavante Surgras, Eau Thermale Jonzac

Pro: un detergente eco bio, schiumosissimo, delicato e veramente piacevole sulla pelle. Promosso!
Contro: nessuno, davvero.
Prezzo: 8,37 euro per 200 ml.
Dove: qui, su Phytosefak.com.

Crème Lavante Surgras*
Presente quando vi dicevo che non riuscivo a trovare un buon detergente ecobio E schiumogeno? Ecco: come non detto. L'ho trovato. Anzi, me l'ha trovato Phytosefak, e di questo non lo ringrazierò mai abbastanza.
Perché non solo è ecobio e schiumogeno al punto giusto, ma è veramente uno dei detergenti migliori che io abbia mai provato. L'ho testato per due settimane, ogni giorno, mattina e sera, ed ora sono pronta a parlarvene.

Si presenta molto liquido, di un bianco lattiginoso. Ecco, forse avrei preferito che la consistenza fosse meno liquida, per evitare gli sprechi, ma questo è essere veramente puntigliosi. La schiuma, dicevamo. Lo massaggio per circa un minuto sulla pelle e produce una schiumina deliziosa, veramente piacevole: se come me volete "coccolare" il viso ma nello stesso tempo non rinunciare ai prodotti ecobio, questo è un ottimo compromesso!
Dopo l'uso la pelle è perfettamente detersa e, soprattutto, è morbida al tatto e luminosa. Ecco, forse è in questo che ho riscontrato la vera differenza con i detergenti più aggressivi: con questo la pelle non tira affatto, è ottimamente idratata e "bilanciata". In un periodo come questo, quando l'abbronzatura se ne sta lentamente ed inesorabilmente andando e la mia pelle tende a seccarsi e squamarsi, apprezzo molto che un detergente sia così delicato.
Inoltre la dicitura è veramente fedele: la mia pelle sensibile non ha reagito in alcun modo; ed è totalmente privo di profumo, quindi adatto a chi ha allergie -o semplicemente ha chi non ama i prodotti pieni di profumi sintetici!
Intendiamoci: non strucca. Ma a questo punto poco mi importa :D infatti lo uso dopo il latte detergente, per togliere gli ultimi residui -sia di trucco che di latte. Mi piace usarlo soprattutto la mattina, prima del trucco, perché prepara la pelle veramente bene.

L'INCI è completamente verde: Aqua, Jonzac Thermal Spring Aqua (Water), Anthemis Nobilis Flower Water*, Decyl Glucoside, Caprylic/Capric Triglyceride, Glycerin, Cocamidopropyl Betaine, Butyrospermum Parkii Butter, Sodium Cocoyl Glutamate, Xanthan Gum, Sodium Levulinate, Dicaprylyl Carbonate, Sodium Chloride, Lactic Acid, Parfum, Sodium Benzoate, Glyceryl Caprylate, Glyceryl Undecylenate, Tocopherol.

Come potete vedere, l'acqua termale è al secondo posto, e alla mia pelle piace parecchio.

Se come me avete una pelle mista e sensibile che ha bisogno di essere riequilibrata, questo è senza dubbio il detergente che fa per voi.

lunedì 7 ottobre 2013

Essence Tinted Lip Balm in #02 Glam Up!

Pro: prezzo basso, colore delicato e naturale, leggera idratazione.
Contro: vorrei che il range di colori fosse più ampio, e che magari idratassero un po' di più.
Prezzo: circa 2,50 euro.
Dove: Coin, OVS.

Finalmente ho visto da Coin i nuovi arrivi Essence!* In realtà ci sono rimasta parecchio male: ok, i nuovi rossetti mi ispirano ma, ad esempio, nel range occhi non c'è nulla che mi incuriosisca. Però mi seccava andarmene a mani vuote, così ho comprato questo lip balm; anche perché ero uscita senza neanche un burrocacao e le mie labbra avevano un disperato bisogno di idratazione.
Lo dico subito: avevo le aspettative basse. Ok, molto basse. Mi aspettavo poco colore, poca durata e poca idratazione.
Non so, forse il segreto per apprezzare molto un prodotto è avere aspettative basse**, ma è da sabato che me lo passo continuamente sulle labbra! Non è che sia prodotto "urto", di quelli adatti alle labbra molto secche, però da usare su labbra moderatamente secche, per mantenerle idratate in autunno, è perfetto.
La sensazione sulla labbra mi piace molto, perché è una texture morbida, che scivola bene e quasi si "fonde" con le labbra. So che mi spiego da bestia, ma è quasi come se venisse "assorbita" dalle labbra. Questo rientra nel concetto di "tinta", direi. Ed anche la durata! Vi giuro, è una cosa che mi ha veramente stupita: su di me il colore dura quattro ore, e da un balsamo labbra non me lo sarei mai aspettato.
perdonate lo stick scheggiato; ci ho preso contro con l'unghia :(
Il colore non mi dispiace, ma avrei preferito un qualcosa più corallo/pesca. Questo è il meno "flash" dei tre che ci sono; è un rosa delicato che mi sta abbastanza bene e di questo sono abbastanza sorpresa perché sono abituata ad evitare i rosa -di solito non mi donano, anzi. Credo che comprerò anche quello più rosso. Ancora una volta: sarebbero utili dei tester, in questo caso. Ma sappiamo che è chiedere troppo. 

Il colore è più pigmentato di quanto mi aspettassi e, a seconda delle passate, è trasparente oppure più intenso. 
Il finish è delicato, tende leggermente al lucido anche se non lo è come potrebbe esserlo ovviamente un gloss. 
A me ha ricordato molto i matitoni/balsamo labbra che sono andati tanto l'anno scorso (qui e qui le mie recensioni al riguardo), però in versione stick e non matita. 

*ho avvistato le lampade LED per fare unghie; costano circa 25 euro. Non sono tanti, e mi incuriosisce. Però prima aspetto review o pareri. Pareri? :D 

**NON lo è con gli uomini. Fidatevi. 

mercoledì 2 ottobre 2013

Rouge Baiser Rouge Intensèment in 101 Rouge Ideal

Pro: è un rosso puro, purissimo. Non vira né al magenta né all'arancio. Inoltre è morbido, idratante, dal finish impeccabile e dal prezzo ottimo.
Contro: se proprio dovessi dirne uno, direi la reperibilità.
Prezzo: tra i 10 ed i 15 euro.
Dove: io l'ho comprato al negozio Deborah di Castelguelfo.

Che io da un paio di mesi a questa parte sia veramente ma veramente giù, è cosa nota. Ho passato gli ultimi due mesi seduta al pc a riguardare tutto Breaking Bad, a nutrirmi di patatine fritte a forma di animali (esistono, giuro, e sono bellissime), a ricamare e a truccarmi in modo totalmente sconclusionato.
Tipo che una volta sono andata all'Ikea e vedendomi in uno di quegli allucinanti specchi ondulati ho visto che avevo lo stacco del fondotinta sulla guancia e il mascara in un occhio e nell'altro no.
Avete presente quando vi vedete brutte? Qualsiasi cosa vi mettiate, qualsiasi trucco portiate...? No? Bene: buon per voi.
Comunque, una sera decido di osare e spianare questo rossetto comprato diverso tempo prima. Avevo semplicemente voglia di rossetto rosso. Così, per tirarmi un po' su: nessuna occasione speciale o che. L'ho abbinato ad un ombretto taupe chiaro, niente eyeliner, qualche ciuffetto di ciglia finte e tanto, tanto mascara. Occhi sottotono ma comunque curati.
Magia.
Ok, non so neanche da dove iniziare.
Dalla texture? Dai, inizio dalla texture. E' cremosa, pigmentata, scivola sulle labbra meravigliosamente.
Il colore è pieno, ed è un rosso-rosso. Un rosso puro: non ha quella brutta punta di viola o di arancio. E' un rosso che dona ad ogni incarnato, purché la pelle sia -relativamente- senza problemi ed i denti bianchi.
Non ho trovato molte informazioni in rete per questi rossetti, ma credo che questa linea sia classificata come "mat". Non credo proprio... o almeno per me non è tale. Non è neanche glossy; è un rossetto molto "classico", come da tempo non siamo abituate a vedere.

101; Rouge Ideal
La durata, come spesso per i rossetti così pigmentati, è molto buona, ma questo ha un qualcosa in più: non secca e non macchia. Con il passare delle ore, pur mangiando, bevendo e parlando, il colore ha ovviamente perdo d'intensità, ma senza seccare le labbra.


Dove comprarlo? Ecco, se proprio dovessi trovare un difetto a questo rossetto, sarebbe la disponibilità. Rouge Baiser è arrivato in Italia grazie a Deborah, ma nelle profumerie o nei grandi magazzini non ho mai visto questo brand. Però c'è sempre Castelguelfo e il negozietto Deborah, che contiene cose molto interessanti a prezzi veramente accessibili.
Tra l'altro la scelta di linee e colori è decisamente ampia, anche se non mi ricordo di aver visto proprio tutto... vorrà dire che dovrò dare una seconda occhiata! ;) Qui c'è il pdf con tutta la gamma.

Questo insomma sarà il rosso del mio autunno-inverno, soprattutto per la sua "comodità", per il colore e per il fatto che avrò molto bisogno di tirarmi su, ed il rosso per questo è perfetto! :)

P.S.: pensavo di fare un post con tutti i miei rossi! Che ne dite?!

P.P.S.: non ho speso una sola parola per il packaging! Ma quanto è chic?

domenica 29 settembre 2013

Dior Airflash Foundation

Pro: assicura una pelle assolutamente di porcellana.
Contro: più dei pro. Prezzo, applicazione non facile -anzi!; effetto maschera dietro l'angolo.
Prezzo: più di 40 euro per 70ml.
Dove: qualsiasi profumeria o grande magazzino.


Ecco un altro prodotto di cui ero convintissima di avervi parlato. E invece no. Pensavo fosse stata una delle prime recensioni sul blog; però mentre davo un'occhiata all'archivio, mi sono accorta che non c'è.
Poco male: perché di questo fondo si trovano poche recensioni, ed invece credo sia interessante parlarne... dopotutto quello mi prefiggo è di essere in un qualche modo "utile" a chi sia interessato ad acquistare determinati prodotti, e di questo vale la pena parlarne anche solo per il prezzo.
Bene: risolviamo subito questa questione. Più di 40 euro, non so di preciso quanti perché, fortunatamente, è un regalo. Io non l'avrei mai e poi mai comprato, anche perché con i cosmetici Dior non ho questo gran rapporto.
Comunque, lo uso più o meno regolarmente da un paio d'anni e non accenna a finire, quindi il rapporto prezzo/quantità c'è tutto; anche perché sono 70 ml, che è più del doppio della maggior parte dei fondotinta. Ed anche qualità, perché è un buon fondotinta. Anzi, ottimo. E' veramente coprente, "elimina" qualsiasi cosa ci sia sulla vostra faccia: brufoletti, discromie, pori dilatati... tutto sparito.
L'effetto è assolutamente mat, e dura anche per otto ore. Il punto è che quella naturalezza che io prediligo -anche a discapito della coprenza perfetta- è sparita. Una pelle di porcellana davvero... e "finta" esattamente come la porcellana. In parole povere: stucco veneziano.

L'applicazione, poi, non è facile per niente. Lo spray fa effetto ed incuriosisce, ma è macchinoso e difficile: ci si sporca ovunque e si rischia di andare ad evidenziare eventuali rughette o parti secche. In alternativa, si può spruzzare il prodotto sul dorso della mano ed usare con un normale pennello da fondotinta -anche se così se ne spreca un po'. Però l'effetto è senza dubbio più naturale.
In alternativa, lo uso anche come correttore dove ho bisogno di un po' di coprenza in più.

n 200, light beige.
In ogni caso, qualsiasi metodo applicativo voi usiate, la durata come dicevo è ottima, il comfort c'è -non è che quasi non sembra di averlo addosso, ma quasi- ma non lo consiglierei alle pelli secche.
Insomma, ne vale la pena? Per me assolutamente no. E' un ottimo fondotinta, dall'applicazione curiosa e con un prezzo per me ingiustificato. 

Voi lo conoscete? Se si: come lo applicate? :D

giovedì 26 settembre 2013

Benefit Watt's Up! Highlighter

Pro: un colore luminoso che donerà a tutte, la durata ottima 
Contro: prezzo, si sfuma difficilmente, packaging troppo "articolato".
Prezzo: 32 euro per 9.4 gr di prodotto.
Dove: Sephora

Domanda: perché di questo prodotto ci sono così poche recensioni, in giro? Sia italiane che straniere, intendo.
La risposta che mi sono data dopo quasi un mese di utilizzo è che non è così facile da usare e da valutare. La ben nota Temptalia gli da una bella A (o forse anche A+, non ricordo).
Io una B, ma solo per via del packaging. Sì, perché per una volta il packaging così estroso, grazioso, eccetera, simbolo di Benefit, è uno punto a sfavore.
Certo è molto suggestivo: l'illuminante si chiama "Watt's Up!" ed è a forma di lampadina. Da un lato c'è lo stick di prodotto e dall'altro la spugnetta.
Ecco, la spugnetta, per me, è totalmente inutile. Il prodotto non è molto facile da sfumare e quando si cerca di farlo, la spugnetta porta via non solo l'illuminante ma anche quello che c'è sotto. 
Io risolvo quindi applicandolo dove serve (zigomi, naso, mento, sotto le sopracciglia) direttamente con la punta delle dita, scaldando leggermente il prodotto.
Però questo packaging così curato (quasi in modo esagerato) si rivela anche efficace: ho apprezzato che dalla parte dello stick vi fosse un ulteriore tappo protettivo. 




Il colore lo adoro, veramente. E' champagne scuro, adatto ad ogni tipo di carnagione, luminoso e shimmer ma senza brillantini. Si abbina bene ad ogni tipo di look, nude o più sofisticato; ed il prodotto è molto modulabile: può essere appena percettibile o più "vistoso" ripassando lo stick più volte.
C'è scritto che è "cream to powder", ma sinceramente non l'ho notato. E' una crema che come dicevo si sfuma non molto bene, perché dopo pochissimo si fissa sulla pelle. Certo, così la durata è soddisfacente: messo alle undici del mattino, è ancora visibile mentre scrivo, alle sette e mezzo di sera, appena un po' svanito. 
Lo stick contiene più prodotto di quanto non pensassi. E' anche auspicabile, per il prezzo -esagerato- che ha.




In ogni caso, continuo a preferire il Mary Lou Manizer di The Balm. Che però debbo ricomprare perché è andato in mille pezzi :( per mille motivi: prezzo, quantità -è una cialda immensa!-, si sfuma bene, è un colore ancora più bello... insomma, spesso Benefit e The Balm sono accostate come marche, perché hanno prodotti simili, packaging simili... e prezzi diversi. Questa volta, vince The Balm.
Ovviamente ciò non toglie che Watt's Up! sia un buon prodotto. Anzi, ottimo. Con qualche brutta pecca, però. E per 32 euro, di pecche non dovrebbero essercene affatto.



P.S.:Sinceramente, perché le marche da drugstore non fanno illuminanti? O quantomeno io non li ho mai visti.
P.P.S.: vi piace questo nuovo look molto minimale? :D

lunedì 23 settembre 2013

Darkness Korean False Lashes

Pro: sono bellissime, vero?
Contro: rigide, rigidissime, pressoché inutilizzabili.
Prezzo: ?
Dove: su ebay è pieno!


Quanto mi dispiace scrivere questa review :( mi dispiace sempre bocciare dei regali, specialmente se così graziosi e se fatti da mie care amiche. Me le ha portate la mia amica Chiara dalla Corea, sapendo della mia passione per le ciglia finte e per i cosmetici asiatici. Ciglia finte coreane, quindi: win-win!
Non sono bellissime, così allungate in fondo? Mi sarebbe piaciuto usarle in diverse occasioni e con diversi look, semplici oppure più "costruiti".


Nella confezione ci sono ben due colle! Strano, ma… intelligente. Cioè, credo. La sera in cui Chiara me le ha date le ho chiesto perché ci fossero due colle e lei mi ha detto che una è più forte dell'altra ma, sapete, io a differenza sua, non so leggere il coreano quindi ho già dimenticato quale sia quella forte e quale quella più "debole". Comunque nel dubbio ho provato ad usarle entrambe.
Il problema è che le ciglia, per quanto splendide, sono maledettamente rigide! Metto la colla, aspetto, appoggio all'attaccatura, faccio pressione… e mentre si incollano da un lato, si staccano da quell'altro. Sono rigidissime, non si adattano alla forma dell'occhio, ed è un peccato.
Anche i ciuffetti che ho tagliato, quelli in eccesso all'esterno, sono pressoché inutilizzabili. 


Mi dispiace bocciarle per molteplici motivi. Sono bellissime e, soprattutto, sono il regalo di una mia amica. Ho provato ad usarle circa quattro volte, farò un quinto tentativo ma non sono proprio positiva.

domenica 22 settembre 2013

Ring Lock Manicure Set

Per me due cose sono indice supremo di sciatteria: mani e sopracciglia in disordine. Personalmente cerco sempre di curare al massimo mani, unghie e sopracciglia -non sono per le sopracciglia sottili, ma ben curate sì!


Premax mi ha mandato in test pinzette e tronchesi della linea Ring Lock e debbo dire che, per una volta, ho pensato che degli accessori per la manicure potessero essere anche belli. Soprattutto perché c'è un tocco di rosa, in mezzo ;)
Li ho testati entrambi per un paio di mesi e, sebbene mi ci sia trovata piuttosto bene, non posso promuovere il kit a pieni voti a causa del prezzo. Sebbene i materiali siano di qualità ed il design, come vi dicevo, accattivante, non mi sento di "promuovere" il costo di 15,90 euro per pezzo -per alla fine, design a parte, il filo delle pinzette è esattamente uguale a quello di altre, magari meno "di design" ma più economiche. La linea Ring Lock è composta da forbici, forbicine e tutto il necessario per avere mani (e sopracciglia) sempre in perfetto ordine.
Peccato per il prezzo, però...

giovedì 19 settembre 2013

Alla scoperta di Jonzac...

Non è ancora ufficialmente iniziata l'università -almeno non per me- ma mi sento già stressata e bisognosa di prendermi più cura di me stessa per affrontare il rientro più bella che mai :) 
L'e-shop Phytosefak mi ha mandato dei prodotti Jonzac, un brand che non conoscevo ma che fa parte dello stesso gruppo di So'Bio Etic (iniziamo bene, no?) e che tratta di cosmesi certificata bio. Questo fattore sta diventando per me sempre più importante, soprattutto da quando ho potuto constatare nell'arco dell'anno scorso i risultati sulla mia stessa pelle. Non ero fiduciosa, ma la mia pazienza è stata ripagata con una pelle più luminosa!
Cerco di curare la mia pelle con prodotti "verdi", ed è per questo che sono stata piacevolmente colpita da Phytosefak: un vasto assortimento di prodotti di tutti i generi, per ogni esigenza e per ogni pelle. I brand di cui tratta sono poco conosciuti e difficilmente reperibili in Italia, ma piuttosto conosciuti nel resto dell'Europa, come Lift'Argan, Belle et Bio, Beliflor e molte altre.
Il tutto rigorosamente verde (e con un servizio clienti gentilissimo e disponibile a dir poco, il che non guasta mai!).

Emulsione leggera al alta tolleranza*; contorno ochi Reydrate*; crema lavante*; tutto Jonzac.

Inizierò a testare oggi stesso crema detergente per viso e corpo, emulsione idratante ed anche il contorno occhi (che posso anche far finta di niente, ma manca poco ai ventitré anni, e debbo iniziare a far qualcosa). Però ho già "barato" e sentito il profumo... Divino a dir poco!
Sono soprattutto curiosa di testare l'emulsione, e vedere se riuscirà ad avere la meglio sulla mia pelle mista/sensibile. Contengono tutti discrete percentuali di acqua termale, che alla pelle è sempre piaciuta, quindi spero che vada tutto per il meglio!


Vi terrò aggiornate! :)

Mille baci,


Laura.

domenica 15 settembre 2013

Debby Kiss My Lips in 49 Red Dilemma

Non c'è niente di più bello che partire prevenuta e poi ricredersi. Insomma, a me Debby come marca non ha mai detto nulla di particolare: colori un po' troppo accesi per me, packaging da ragazzina, "sorellina" minore di Deborah che già non amo troppo... l'ho sempre evitata accuratamente.
Qualche tempo fa ero a Castelguelfo con un paio di amici e, letteralmente, mi si è aperto un mondo. Ma quanto è bello l'outlet Deborah?! Ho preso alcune cose, tra le quali questo rossetto Debby.


Rossettino, dovrei dire. Anche se odio queste storpiature e voi lo sapete. Ma è così piccolo...! Packaging essenziale e chiassoso allo stesso tempo: linee semplici, ma accostamento di colori, rosa e fucsia, semplicemente allucinante.

ma anche voi vedete il magenta o sono io che sto impazzendo?
Il mio colore è il n.49, Red Dilemma. Adesso, non so cosa sia stato, se l'insolazione che mi ero presa, la stanchezza, le luci artificiali del negozio... ma a casa mi sono trovata con un colore totalmente diverso da quello che avevo scelto. In negozio mi era sembrato un po' corallo, un po' pesca... di sicuro senza quella sfumatura magenta di cui mi sono accorta una volta a casa. E' una cosa che si nota soprattutto sullo stick: temevo che fosse anche sheer, ma fortunatamente non lo è. O almeno, io non l'ho notato.
Questo non vuol dire che non mi piaccia, ani. E' stato interessante provare qualcosa di diverso sulle mie labbra. Anche perché il colore non è così allucinante, e quella magenta è solo una sfumatura dato che il colore è molto trasparente e lucido. Anche se continuo a non capire perché si chiami "red dilemma"*
Colore a parte, mi piace proprio. Scivola bene sulle labbra, non è coprente e soprattutto non secca le labbra. Certo non è idratante, ma non le disidrata neanche (ciao Chanel, ciao). 
Essendo così lucido, la durata ovviamente ne risente. Su di me dura circa due ore, ma quando inizia a svanire non evidenzia eventuali screpolature o le pieghette.


Verdetto: rossetto carino ma nulla di più, qualità adeguata al prezzo ed io ora sono un po' più positiva ed incuriosita verso Debby!

*ma quello dei nomi dei colori, specialmente nei rossetti, è un argomento lungo e, soprattutto, divertente.
Il nomi più assurdi, per me, sono stati "Siren" e "Temptress". I vostri? :D
Back to top