venerdì 7 settembre 2012

Neve Cosmetic High Coverage Foundation


Pro: è un fondotinta minerale davvero coprente, dal comfort assoluto e dalla durata notevole; inoltre c'è una bella gamma di tonalità disponibili. Ne sono assolutamente incantata.
Contro: forse qualcuna potrebbe non amare lo shopping online...
Prezzo: 13,90 + spese di spedizione. Io lo acquistai quando c'era la promozione delle spese di spedizione ridotte ad un euro.
Dove: qui sul sito ufficiale Neve; oppure in qualche profumeria verde ben fornita. A Bologna, Neve è venduta in via Collegio di Spagna e via San Vitale.

Ci sono recensioni che mi scoccia scrivere. E questa è una di quelle.
Perché? Perché io col l'eco bio non ci vado d'accordo, e lo sapete bene. Perché io sono la donna silicone, convinta che nessun fondo minerale possa essere coprente come uno liquido "cattivo".


Non l'ho mai recensito, ma avevo provato un fondo Neve, della vecchia edizione. Mi ci ero trovata bene; non coprentissimo, ok, ma sempre più di quanto mi sarei mai aspettata da uno minerale.
potete vedere l'esigua ed ottima lista ingredienti.
Ho comprato questo memore, appunto, di quello vecchio aspettandomi più o meno lo stesso prodotto.
Adesso, ve lo giuro sul mio Deerbuki, è coprente come uno liquido.
L'ho usato sia da asciutto che col pennello inumidito - naturalmente lo proverò anche mischiato alla mia amata crema Sublime, ma attenderò l'inverno- ed in entrambi i modi mi sono trovata davvero bene.

Entrambi i metodi hanno dei pro e dei contro.
Il metodo classico, a pennello asciutto, garantisce un finish piuttosto naturale, con poche passate. Ormai sappiamo tutte come si fa: aprire la jar, versare un po' di prodotto nel tappo, prelevare con pennello, scuotere l'eccesso, e applicare con leggeri momenti circolari sul viso.
Così si ottiene un effetto leggero, discretamente naturale e come promette il nome, coprente. Rispetto agli altri fondi minerali da me provati (Lily Lolo, Neve base), copre molto di più, soprattutto brufoletti ed eventuali discromie.
La durata così è media, qualche ora, ed essendo in polvere non lucida. Io non ho problemi di pelle grassa, ma chi li ha ne sarà soddisfatto.

Veniamo al metodo bagnato, il mio favorito. Stessa cosa, ma col kabuki leggermente inumidito.
La prima volta che l'ho provato sono rimasta di sasso. Una coprenza uguale a quella dei fondi liquidi. Quei due orrori sulla mia mandibola destra? Spariti!
Va detto che così l'applicazione è certamente meno veloce e dev'essere più accurata, magari inumidendo nuovamente il pennello. Ma non mi importa, adoro come copre! Inoltre la coprenza può essere modulata: più il pennello è umido, più il fondo risulterà coprente.
La durata mi ha stupita perché, messo alle sei di pomeriggio, all'una di notte era pressoché integro. Neanche l'ombra di zone lucide -e te credo, è polvere bagnata, non ha base oleosa-, e i difetti erano coperti come appena messo. La meraviglia.
Non lo consiglio a chi ha la pelle secca, perché potrebbe "squamare", evidenziare pellicine, zone secche... insomma, roba poco piacevole :( ma, esattamente come per il metodo asciutto, le ragazze con la pelle grassa o oleosa ne saranno entusiaste.
Il finish purtroppo non è dei più naturali. Adesso magari mi scoccia un po', tra qualche mese ci farò meno caso. Nulla di tragico, intendiamoci, e forse sono io che debbo migliorare col kabuki e la stesura, ma mi sembravo leggermente ingessata.

In entrambi i casi, non ci si accorge neppure di averlo sul viso. E' morbido, confortevole, non vedo l'ora di poterlo mischiare alla mia crema da viso -la durata forse sarà minore, ma scommetto che il finish sarà più naturale. Ovviamente vi terrò aggiornate.

Il mio colore è English Rose, per fanciulle pallide dal sottotono rosato. Comprato basandomi sul campione che avevo comprato e usato in aprile, ma che adesso risulta troppo chiaro, forse :D aspettate, diciamo un mese, sarà perfetto!

Insomma, sono convertita?
Parrebbe di sì.
Gli ostacoli alla conversione definitiva ci sono: innanzitutto, ho tonnellate di roba non-minerale da smaltire (data prevista: il 2020, circa); e soprattutto sono una affezionata delle bb cream e, ancora più importante, sono una curiosa, e senza roba "sporca" avrei ben poco da recensire.
Diciamo che ricomprerò un paio di cose siliconiche (sì, Lingerie de Peau, parlo con te!) ma da usare molto più limitatamente, se è vero che un uso costante del minerale migliora la pelle -vi terrò aggiornate anche a questo proposito.
Inoltre, e questa è una cosa importantissima, non diventerò mai una talebana del trucco minerale. Mi piace moltissimo, mi ci trovo bene, ma non condannerò mai un cosmetico che non è tale -ok, lo farò nel caso mi dovesse dare reazione.

Non solo è uno dei miei preferiti nella categoria ecobio, è uno dei miei preferiti e basta, uno di quelli che ricomprerò sicuramente non appena finito.

P.S.: vi parlerò separatamente del Deerbuki, che amo. Anche lui. Ho tanto amore da dare <3.
P.P.S.: nel campioncino non c'era la ghiera girevole, e neanche in quello Lily Lolo; qui sì... è carina!
P.P.P.S.: è sempre bene ricordare che Neve Cosmetics è un'azienda italiana totalmente cruelty-free. Facciamo girare l'economia del paese e salviamo gli animaletti! :D

3 commenti:

Back to top