lunedì 6 agosto 2012

Totally random #14

Mi sono giocata tutto luglio tra medicine, antibiotici e febbre alta; una bellezza, davvero. Conseguentemente, ho passato un sacco di tempo a casa (-.-) a fare... beh, ecco cosa ho fatto.


Ho letto. Ho letto tanto, tantissimo. Ho rispolverato I Sette Delitti di Roma di Prevost. Romanzo storico carino, ben scritto, intelligente, e ve lo dice una che di solito odia la categoria "romanzo storico" -da storica, mi sembra un po'... uh, pretenzioso? Presuntuoso? E poi suvvia, diciamocelo: i romanzi storici sono solo fanfiction ben scritte. Un pretesto per far fare cosacce ai personaggi storici.
Comunque questo è "rispettoso", storicamente piuttosto attendibile... se cercate una lettura estiva più intelligente dei soliti best seller da ombrellone (sì, mr. Gray, guardo Lei. Che manco l'ho aperto, ma in piscina ho visto carrettate di donne di ogni genere con in mano ogni possibile sfumatura di ogni colore e anche no, grazie).

Continuando col romanzo storico ho riletto, con grande piacere, I Tre Moschettieri. Romanzo storico ma non troppo dato che è stato scritto nel 1844 e comunque coinvolge solo personaggi realmente esistiti, quindi non saprei troppo come classificarlo.
E' divertentissimo! L'ho letto quando sono evasa da casa per andare in piscina e a leggerlo sotto il sotto il sole mi sono, ovviamente bruciata.
no oddio no vi prego NO.
Libro molto bello -a parte Anna d'Austria. Una sorta di Lucia Mondella ma regina. Immaginatevi- e io, spinta dall'entusiasmo, ho voluto vedere il film più recente, quello del 2011 di Paul Anderson.
Adesso. Ho sprecato un'ora e mezzo della mia vita. Lo giuro sul manoscritto originale di Dumas: raramente ho film un film più brutto.
Salvo giusto Luke Evans perché è Luke Evans, ed anche Ray Stevenson perché sono un'affezionata di Rome, ma vi giuro che mi vergognavo mentre lo guardavo. Dei Tre Moschettieri ha solo il titolo; pure gli effetti speciali sono poracci.
Evitate, davvero.
Ma il libro leggetelo, eh.

Come visioni, ho recuperato tutto Sons of Anarchy. Serie davvero bellissima: quando ho iniziato a guardarla pensavo che fossero solo motociclisti rozzi, ma mi sono dovuta ricredere. Tra l'altro -lo leggevo qua e là sul web- la trama è vagamente ispirata all'Amleto e arrivata alla quarta stagione l'ho notato davvero.
Poi vabbè, si può guardarla anche solo per i solitiovvi motivi.
Orfana di Sons of Anarchy (ci tocca aspettare settembre per la quinta stagione) ho iniziato Breaking Bad di cui avevo sempre sentito parlare molto bene. Sono ancora alla prima stagione ma debbo ammettere che mi prende molto; non diventerà mai un mio amore come certe altre serie (exhibit abc e soprattutto D).
La storia del professore di chimica che diventa fabbricante di meth per questioni economiche mi diverte molto. Cioè, visto che probabilmente mi toccherà fare la stessa fine (laurea in storia medievale, tra non molto. Oh, hello, jobless).
Se avete consigli per belle serie... ditemi! A parte le comedy che non reggo (seriamente: ho provato a guardare Community almeno quattro volte, ma niente).

La parte film è stata scarsa. Ho rivisti Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo; lo avevo visto da bambina e lo avevo amato -pur capendoci sinceramente poco. Adesso l'ho capito e amato ancora di più :)

Da quando ho cambiato iTouch sono diventata una sorta di insopportabile bimbaminkia di instagram. Sono davvero vergognosa, e ho una passione smodata per il filtro Earlybird. Ma mi piace molto anche quello Toaster o Nashville. E' terribile, non riesco a smettere. Ho scaricato tipo mille app per fare foto pseudo hipster parecchio pretenziose.


Da sinistra: umarells che leggono quotidiani in Sala Borsa; esperimenti poracci di nail art; volte dell'Archiginnasio; una delle mille torri di Bologna; gelatine colorate perché no tipo sei anni; i lipgloss-conigli da cui non riesco a staccarmi.

Come musica, ecco un paio di canzone che in questi mesi ho ascoltato a ripetizione:
 



Gif di Kit Harington perché DEBBONO sempre esserci.


P.S.: ovviamente ho riletto tutto ASoIaF. Il mio ragazzo sta pensando di nascondermeli. 
P.P.S.: il momento lol della settimana è stato ieri, a guardare con mia nonna la ginnastica maschile delle Olimpiadi e commentare gli atleti. 
No, non commentavamo le capacità atletiche, proprio no. 

Nessun commento:

Posta un commento

Back to top