lunedì 27 febbraio 2012

Correttore Boi-ing, Benefit

Pro: unisce una coprenza altissima ad una durata impeccabile.
Contro: ma tutto ciò è anche unito ad un prezzo poco simpatico.
Prezzo: circa 22 euro.
Dove: Sephora.

 Ho riesumato questo correttore dopo circa due mesi che non lo trovato -stessa fine del Benetint lip balm. Ma ti ritroverò, altroché!- e devo dire che non mi è troppo mancato. Non perché sia un cattivo correttore, anzi, semplicemente perché non fa per me. E' di quelli che, appunto, uso quando trovo ma non tengo regolarmente nella pochette del trucco.


Innanzitutto, devo dire che il suo nome di "industrial-strength concealer" è appropriato, e ben meritato, visto che copre davvero molto, soprattutto sui piccoli segnetti, tipo da acne -ne ho un paio sull'osso della mandibola- o eventuali rossori. Non mi piace molto, invece, sui brufoletti o sulle occhiaie, perché faccio un po' di fatica a stenderlo. Benefit nei kit dove c'è questo correttore spesso mette un apposito pennellino, ma io preferisco stenderlo a dita: in ogni modo, va "lavorato" e scaldato coi polpastrelli altrimenti risulta un po' pesante. Ma se avrete cura di stenderlo bene, sarà invece naturalissimo.
La durata è di quelle da record, davvero: otto ore senza muoversi di un millimetro!

Personalmente preferisco l'Erase Paste (è impossibile non fare paragoni) perché illumina di più e, secondo me, è anche più naturale e sfumabile. Certo è meno coprente, ma stiamo pur sempre parlando di quelli che a mio avviso sono i prodotti più coprenti che io abbia mai provato. Insomma, dipende dall'uso che dovete farne: per occhiaie e per illuminare la zona perioculare, Erase Paste assolutamente. Sulle piccole imperfezioni e/o segnetti da acne... allora Boi-ing. Poi dipende anche dal tipo di pelle: una pelle secca secondo me non reagirà bene a questo correttore, meglio allora qualcosa di liquido o cremoso -ad esempio, io ho la fronte secca, e lì non lo uso perché al contrario evidenzierebbe eventuali difetti.
Come ho già avuto modo di dire il pregio di Benefit è di far anche cose a sottotono rosato. Entrambi i correttori sono di un bel color salmone. Scegliete il vostro! (io ad ogni modo stamattina ho usato entrambi, e mi sembravo una bambola di porcellana, LOL).

P.S.: Io, Photoshop e la mia fidata compatta siamo impazziti. Ci ho messo un'ora a caricare le foto e continuavo a salvarle in bassa qualità. L'ho ripetuto per tre volte. Aiuto!

12 commenti:

  1. Interessante! Ne ho sempre sentito parlare bene e per me sarebbe adatto più questo,visto che l'Erase è più indicato per le occhiaie e io ne ho poche!
    Grazie per la review :-D

    P.S: Ti è arrivata la mia mail? :-)

    RispondiElimina
  2. No, non l'ho ricevuta... magari riprova col form! O.O

    RispondiElimina
  3. grazie mille per la review Haze!! mi ricorda tantissimo (sia dallo swatch che dalla tua recensione) il corrector di bobbi brown che sto adorando! che va un po' lavorato ma perfetto per le imperfezioni :) e il prezzo se non erro è simile hehe
    un bacio!

    RispondiElimina
  4. TI HO PREMIATA SUL MIO BLOG!!=)
    Un bacio
    Laura

    RispondiElimina
  5. grazie dei consigli! ho la zona del contorno occhi secchissima e non sono ancora riuscita a trovare il correttore della mi avita :(

    RispondiElimina
  6. @Aru: ah, Bobbi Brown... quanto vorrei provare qualcosa di questa marca! Mi mangio ancora le mani perché anni fa la vidi in aeroporto e la snobbai bellamente.

    @Alessandra: Erase Paste tutta la vita, allora u.u anche io ho la zona occhi molto secca, e lì funziona egregiamente.

    RispondiElimina
  7. i prodotti benefit mi attirano in maniera pazzesca ma il prezzo... caspita...

    RispondiElimina
  8. l'ho usato per un periodo e l'ho amato, è il migliore correttore che abbia mai usato. Unico neo il prezzo..

    RispondiElimina

Back to top