venerdì 30 dicembre 2011

Haul Sephora + Benefit + Cargo + Formula 10.0.6


Per natale (o meglio: per l'incoronazione di Carlo Magno, come abbiamo stabilito) mia madre mi ha regalato una card di Sephora... e non sono riuscita a resistere a lungo.
Ho comprato una maschera di Formula 10.0.6, marca mai sentita ma che mi incuriosisce assai, se non altro per il packaging minimale e grazioso; un fondotinta di Cargo, brand che volevo provare da sempre; una cipria/fondotinta di Benefit e un ombretto sempre Benefit perché ormai lo sapete: è la mia marca preferita. Più un gloss di Sephora. Avrei voluto prendere anche la cipria in pennello di Sephora ma ovviamente, come tutti i prodotti che amo molto, non si trova più. Peccato.

Risultato giweaway by Be Chic.

Innanzitutto: grazie a tutte voi per aver partecipato. Non me lo aspettavo, lo sapete? Mi ha fatto molto piacere, naturalmente! E apprezzo anche l'assenza di K in tutti i commenti :) sono una purista dell'italiano, cosa volete farci.
 Dopo il salto, i risultati!

mercoledì 28 dicembre 2011

L'Oréal Pure Zone Gel Esfoliante Profondo

Pro: *attimo di imbarazzo*
Contro: secca la pelle da morire! La squama, e fa uscire brutti sfoghi.
Prezzo: circa 5 euro.
Dove: grande distribuzione.

Ecco uno di quei prodotti per i quali non mi degno neanche di tirare fuori la macchina fotografica, tanto è pessimo.
Cosa promette: promette di affinare la grana della pelle, eliminare i punti neri ed illuminare il colorito. Ma, almeno su di me, l'effetto è stato diametralmente opposto. Ossia, mi ha fatto spuntare tanti bei punti neri, mi ha seccato la pelle da morire e non ha illuminato affatto.

Per sentirsi, si sente eccome. Anzi, diciamo troppo. I granuli non sono molto grossi ma sono tanti, si sentono molto sulla pelle in modo ingannevole (ti sembra che puliscano a fondo, vero? E invece no!).
Appena mi sono asciugata il viso ho avuto la sensazione davvero spiacevole di pelle che tira in modo atroce. Con un uso regolare non solo la pelle tira ma si squama addirittura.
Forse i punti neri che mi sono spuntati sono per il famigerato effetto rebound, ma giuro che dei risultati promessi non ne ho visto neppure uno.

Per me, in definitiva, è davvero troppo aggressivo.

Sono arrivata quasi a fine confezione e la finirò, direi, ma sono certa al 100% che non lo ricomprerò.

L'INCI è prevedibilmente una schifezza. Non mi faccio problemi su queste cose (anzi, uno dei miei primissimi post il gel della stessa linea che mi piaceva molto ma che ovviamente non si trova più) ma leggo in giro che in effetti se ci avessero messo dentro segatura e cartavetrata vera forse sarebbe stato meglio.

AQUA 
COCO-BETAINE 
PROPYLENE GLYCOL 
GLYCERIN 
SORBITOL 
PEG-120 METHYL GLUCOSE DIOLEATE 
SODIUM LAURETH SULFATE
SODIUM CHLORIDE
SALICYLIC ACID 
TRIETHANOLAMINE 
MENTHOL 
BENZOPHENONE-4 
LAMINARIA SACCHARINA
LAMINARIA SACCHARINA EXTRACT
DISODIUM EDTA 
METHYLPARABEN 
IMIDAZOLIDINYL UREA 
PARFUM
BUTYLPHENYL METHYLPROPIONAL 
HYDROXYCITRONELLAL 
LINALOOL


Comunicazione di servizio...

Primo: sto risistemando il blog, con la conseguenza che per un paio di giorni sarà più disordinato di prima! (Che affarone, eh?).

Secondo: visto che proprio non ce la faccio a postare il giveaway d'anniversario per il primo di gennaio (uffa. Maledetta febbre! Volevo andare a saccheggiare H&M e OVS).

Non vi bacio perché sennò vi attacco la febbre,
L.

martedì 27 dicembre 2011

Grazie Lucia! ^^

Ricevere pacchettini così graziosi è sempre bello! 
Questo me lo manda Lucia
Lo smalto è già il mio must di capodanno/2012. E la matita mi incuriosisce molto. Io non ho mai portato nulla di viola, dite che con un ombretto dorato starebbe bene? 

lunedì 26 dicembre 2011

Benetint Lip Balm SPF15, Benefit

Pro: è un rosso bon ton, lucidissimo, grazioso e modulabile. In più profuma di rosa e ammorbidisce le labbra.
Contro: uffa, io odio doverlo dare con le dita o i pennellini! Ah, poi c'è la questione dei venti euro, già...
Prezzo: circa venti euro, appunto.
Dove: Sephora.

Questo balsamo mi è costato caro, e non solo in termini di vile pecunia. Per me entrare da Sephora è sempre una sofferenza perché quella di via Farini a Bologna è davvero bruttina e poco fornita, ma le commesse se la tirano lo stesso come se fossero alla Galerie LaFayette. Da Sephora ci entro solo per comprare cose Benefit.


domenica 25 dicembre 2011

Totally Random -History Edition #1

Qualche libro di storia... per non storici. Ossia: libri "seri", che ho letto sia per passione sia per l'università, ma accessibili anche da chi non è così folle da aver scelto storia come materia principale.
Ho scelto sia quelli che mi sono piaciuti maggiormente, sia quelli che ritengo che appunto possano interessare un pubblico più ampio. 
Naturalmente, la maggior parte di questi libri è di storia medievale :) per i libri meno arcaici, farò un post a parte. 

giovedì 22 dicembre 2011

Giveaway by Be Chic!

Buongiorno mie belle!
Non ve lo aspettavate, vero? 


Ecco a voi quattro carinissimi gioiellini offerti da Be Chic. 
Guardate quelle scatoline con nastro rosa, non sono un amore?
Si tratta di tre paia di orecchini ed una spilla, che estrarrò tra quattro lettrici la mattina del 30/12

mercoledì 21 dicembre 2011

Deep Cleansing Face Mask, H&M

Pro: opacizza la pelle, la purifica a lungo e aiuta a seccare le impurità.
Contro: l'unico che mi viene in mente è che non tutti gli H&M hanno un reparto cosmesi. A Bologna, quello in via Indipendenza, è fornitissimo.
Prezzo: 1,95 euro.
Dove: H&M.

In rete non ho trovato nessuna notizia di questa maschera! Tutti che parlano di quella al cioccolato -detto tra di noi: non ho mai capito il fascino dei cosmetici al cioccolato. Il cioccolato si mangia, a casa mia- e nessuno che dedichi neanche due righe a questa maschera miracolosa?
In effetti ho faticato persino a trovare l'immagine. La mia missione, d'ora in poi sarà far sì che ogni ragazza con la pelle impura investa due euro in questa maschera.
Perché? Perché in quindici-venti minuti secca i brufoli, elimina i punti neri e la lucidità dove serve.
Mi sembra anche che l'INCI, ad occhio e croce, non sia malissimo. L'odore è molto, molto nature: in poche parole, sembra fango. Il colore perlomeno è quello.
Masi stende molto bene e, cosa piuttosto rara nelle maschere purificanti, si secca veramente, e rapidamente. La rimuovo con acqua tiepida et voilà: una pelle completamente mat, brufolazzi seccati e colorito splendente.
Un'altra cosa che ho apprezzato molto è che nella bustina ce n'è il giusto quantitativo: ti permette di fare uno strato bello grosso su tutto il viso e collo, ma niente sprechi non riutilizzabili. D'accordo che costa pochissimo ma come sapete sono sempre contro qualsivoglia tipo di spreco.
Voi la conoscete o avete provato solo quella al cioccolato? :)

martedì 20 dicembre 2011

Tag: abitudini di make up.

La mia debolezza? I tag! Questo l'ho preso dal blog di Chiara Glycine

SKINCARE
-Quante volte al giorno ti lavi il viso? Mattina, sera, a volte anche quando torno dall'università di pomeriggio o a pranzo. 
-Che tipo di pelle hai? (secca,grassa,mista) Mista, con zone secche. 
-Con cosa lavi il viso? Uso un gel di Garnier molto buono da circa due mesi.
-Esfoli la tua pelle? Sì.
-Che marca usi? Un gel di L'Oréal oppure maschere esfolianti varie.
-Quale idratante usi? Non ne ho ancora trovato uno adatto a me. Al momento uso una crema de L'Erbolario solo nelle zone secche.
-Hai le lentiggini? No.
-Usi un contorno occhi? No... ho 21 anni. Dovrei? XD
-Hai mai usato acne prone skin? No... cos'è?
-Hai mai usato use Pro-activ? No.

MAKE-UP
-Che fondotinta usi? Al momento combino il fondotinta Lingerie de Peau combinato con la BB Cream di Garnier. Ho molti fondotinta: sto cercando di terminarne uno Max Factor, ne ho finito uno Lily Lolo, uno Essence...
-Che correttore usi? Erase Paste di Benefit.
-Sai qual'è il tuo sottotono? Neutro tendente al rosato.
-Cosa pensi delle ciglia finte? Le adoro! Ne ho di diversi tipi. Non le uso spesso ma per enfatizzare lo sguardo in serate speciali le trovo impagabili. 
-Sai che dovresti cambiare il tuo mascara ogni 3 mesi? No, ma lo faccio. Sono una di quelle che senza mascara non vivono.
-Che tipo di mascara usi? Al momento il Milioni di Ciglia di L'Oréal, ogni tanto un Kiko per l'allungamento. 
Sephora or MAC? Sephora. 
-Possiedi la  MAC Pro-card? No.
-Che tipo di utensili usi per truccarti? Pennelli occhi e viso, di marche MUFE, Sephora, Essence, Clarins. 
-Usi qualche base per gli occhi? Sì. Quella Catrice che sto rivalutando, la PP di Urban Decay quando la trovo, altrimenti ombretti che fanno anche da base. 
-Per il viso? No, li trovo dannosi. 
-Qual'è il tuo ombretto preferito (colore o tonalità)? Come colori prediligo i grigi, i taupe e di recente quelli dorati o rosa con riflessi dorati. Mi trovo benissimo con gli Sleek ed i Creaseless Cream Shadow di Benefit. 
-Preferisci usare la matita o un eyeliner in gel? Un eyeliner in gel. 
-Quante volte ti è andata la matita dentro l'occhio? Mai, perché non uso mai la matita. 
-Cosa pensi dei pigmenti? Non mi piacciono particolarmente, anche perché spesso hanno colori che non mi dicono nulla e non uso. 
-Usi make up minerale? Molto raramente. 
-Rossetto preferito? In generale quelli Chanel, ma anche un paio di Kiko: hanno colori molto graziosi. 
-Lipgloss? Non saprei mai scegliere. Benefit, Essence, Kiko, Catrice...
-Blush preferito da usare? Il CORALista di Benefit. 
-Compri make up su E-bay? No. 
-Ti piacciono i prodotti da drugstore? Sì. 
-Hai mai pensato di frequentare un corso di Make up? Ne ho frequentati tre :)
-Sei impacciata a mettere il makeup? Posso dire di no. Basta un po' d'esperienza, pazienza ed occhio critico!
-Nome di un errore comune di Make Up che odi? Troppo fondotinta e/o del colore errato, la matita per labbra marcata e troppo scura, sopracciglia sottili... una galleria degli orrori infinita.
-Ti piacciono i toni molto colorati  (rossetti,ombretti) oppure rimani sul naturale? Vado sul naturale. 
-Quale celebrity ha sempre un ottimo  make up? Megan Fox su tutte, secondo me. 
-Se dovessi uscire di casa usando un solo prodotto di make up quale sarebbe? Mascara!
-Esci di casa senza trucco? Dipende dalle "occasioni".
-Pensi di essere carina anche senza trucco? Sì... ma il trucco mi rende un po' più sicura. 
-Secondo te qual'è la migliore casa cosmetica? Non credo ne esista una migliore in assoluto. Bisogna valutare singoli prodotti, rapporto qualità/prezzo, offerta...
-Cosa pensi del Makeup? Può aiutarci ad esprimerci al meglio. 
-Quale marca cosmetica ti piacerebbe che fosse venduta in Italia? UD, NYX, Tarte...
-Qual è la scusa più comune che hai sentito che usano le donne per non truccarsi? Non sono capace; non mi ci vedo; non sono abituata; credo sia volgare... una lista infinita.
-Nome di un prodotto che non usi: Bronzer, terre, matita per le labbra. 

"I can see the world and it ain't so big at all"


Si avvicina l'anniversario del mio blog e mentre preparavo una review mi sono trovata a chiedermi se l'avere un blog, scrivere (quasi) quotidianamente di cosmesi e make up, commentare altri blog, cercare altre informazioni, abbia cambiato il mio rapporto con questo aspetto della mia vita.
La risposta non solo è sì, ma è: sì, moltissimo.
Come ho avuto spesso modo di dirvi, sono un'affamata divoratrice di bellezza sin da quando sono piccola. Ho fatto il mio primo corso di trucco a quindici anni, l'ultimo neppure due mesi fa. Posso dire di "intendermene" abbastanza, ma questa esperienza ha profondamente cambiato il mio rapporto con l'argomento.
Ho più discernimento, innanzitutto. Molti di noi si fanno sedurre dall'ultima pubblicità, dalle ciglia assurdamente ritoccate per promuovere un mascara miracoloso, da quanti ragazzi bacia una modella senza lasciare su di loro tracce di rossetto. Bene, posso dire che adesso sono decisamente meno ingenua. O quantomeno, non compro quasi più nulla a scatola chiusa: mi informo, cerco notizie e leggo pareri. Che poi magari, alla fine, io il prodotto lo compri lo stesso è un'altra storia, ovviamente ;)
Questo descrive praticamente TUTTO della vita di blogger.
Una cosa molto importante è che ho imparato a conoscere di più me stessa. Ad esempio: ho sempre detto di avere di avere una pelle praticamente indistruttibile, perché ci ho messo sopra praticamente qualsiasi cosa senza che si ribellasse.
Tuttavia, recensendo prodotti ho imparato a notare anche il più piccolo cambiamento nella mia pelle e a metterlo in relazione a prodotti che magari usavo da tempo. Ho scoperto che il correttore di Helena Rubinstein oltre a non coprire assolutamente nulla, mi seccava la pelle e mi faceva uscire brufoletti sottopelle. Stessa cosa dicasi per il fondotinta Magic Wand di Too Faced: un profumo agrumato semplicemente divino, ma che brutte reazioni...
Ho imparato che "less is more". Che sto meglio con ombretto chiaro ed eyeliner piuttosto che con ombretto scuro + altro ombretto scuro + ancora ombretto scuro + un paio di righe pesanti di matita. 
Che alla fine mi dona maggiormente un look "da bambolina" che non uno ultra drammatico.
Che i miei toni ideali di blush sono il corallo ed il rosso, e non il rosa chiaro come mi ostinavo a portare. 
Ho imparato che sono una mora a sottotono rosato. Che mentre io mi ostino a oscillare paurosamente tra rossetti nude e rossi, sto meglio con quelli rosa.

(E nonostante io sia refrattaria all'argomento, ho anche imparato anche cos'è un INCI).


Ho anche imparato a non demordere: i primi due mesi di archivio sono senza visite e commenti, il che era un po' deprimente, per usare un delicato eufemismo. E ogni volta che scrivevo qualcosa pensavo "ma tanto, chissenefrega? E chi lo legge?". E quando arriva il primo commento fai un piccolo salto sulla sedia e così vai avanti, e continui a scrivere. 

Scusatemi questo post eterno e melensissimo; sono giusto un paio di pensieri che ho maturato nel corso di quest'anno!


Inoltre (cose sparse):
  • Odio ancora di più le unghie ricostruite, quelle bianche spesse centimetri!
  • Adesso non ho più smalti colorati che non uso: difatti da un paio d'anni a questa parte ho solo smalti rossi.
  • Avere un blog è bello, ma tumblr è sempre il mio migliore amico (oops! Ho infranto la prima regola di tumblr).
  • Regola per il futuro: imparare che non a tutti interessano i miei deliri riguardo la Storia...
  • ... anche perché un mio compagno di storia ha scoperto questo mio blog cercando su Google "cannone franco borgognone", nominato qui. Immaginatevi una Laura che arriva a lezione tutta tranquilla e serena, saluta un gruppo di compagni ed uno salta su dicendo "oh, ho visto il tuo blog". Il sorriso mi si è congelato sulla faccia, tipo Joker, volevo sprofondare. Sono diventata bordeaux e l'ho minacciato di morte lenta e dolorosa se ne avesse anche solo accennato a qualcuno gli ho gentilmente chiesto di non parlarne più. Come dicevo via FB avere un blog mi piace, mi diverte, mi rilassa, ma sono anche mortalmente timida... di tutte le mie amiche solo un paio ne sono a conoscenza! E' stato strano, soprattutto, ecco. 
  • Il titolo del post non c'entra nulla, ma è un verso della canzone che ascoltavo mentre iniziavo a scrivere "This time tomorrow" dei Kinks.
(P.S.: mi dimentico sempre di scriverlo ma voglio fare un giveaway per il mio anniversario. Che per inciso sarebbe il primo di gennaio).

domenica 18 dicembre 2011

Questo tag lo prendo dal blog di Fanni :)

Legenda:
Letto
Non letto
Lasciato a metà

1) Orgoglio e Pregiudizio – Jane Austen 
2) Il Signore degli Anelli – JRR Tolkien 
3) Il Profeta – Kahlil Gibran
4) 
Harry Potter – JK Rowling 
5 Se questo è un uomo – Primo Levi
6) La Bibbia
7) Cime Tempestose – Emily Bronte
8) 1984 – George Orwell 

9) I Promessi Sposi – Alessandro Manzoni 
10) La Divina Commedia – Dante Alighieri 

11) Piccole Donne – Louisa M Alcott 
12) Lessico Familiare – Natalia Ginzburg
13) Comma 22 – Joseph Heller
14) L’opera completa di Shakespeare 
15) Il Giardino dei Finzi Contini – Giorgio Bassani
16) Lo Hobbit – JRR Tolkien
17) Il Nome della Rosa – Umberto Eco
18) Il Gattopardo – Tomasi di Lampedusa
19) Il Processo – Franz Kafka 

20) Le Affinità Elettive – Goethe

21) Via col Vento – Margaret Mitchell
22) Il Grande Gatsby – F Scott Fitzgerald
23) Bleak House – Charles Dickens
24) Guerra e Pace – Lev Tolstoj
25) Guida Galattica per Autostoppisti – D. Adams 
26) Brideshead Revisited – Evelyn Waugh
27) Delitto e Castigo– Fyodor Dostoevskj
28) 
Odissea – Omero 
29) Alice nel Paese delle Meraviglie – Carroll 
30) L’insostenibile leggerezza dell’essere - Kundera

31) Anna Karenina – Leo Tolstoj
32) 
David Copperfield – Charles Dickens
33) Le Cronache di Narnia – CS Lewis

34) Emma – Jane Austen 
35) Cuore – Edmondo de Amicis
36) La Coscienza di Zeno – Italo Svevo 
37) Il Cacciatore di Aquiloni – K. Hosseini
38) Il Mandolino del Capitano Corelli – De Berniere
39) Memorie di una Geisha – Arthur Golden
40) Winnie the Pooh – AA Milne

41) La Fattoria degli Animali – Orwell
42) 
Il Codice da Vinci – Dan Brown
43) Cento Anni di Solitudine – Marquez
44) Il Barone Rampante – Italo Calvino
45) Gli Indifferenti – Alberto Moravia 46) Memorie di Adriano – M. Yourcenar47) I Malavoglia – Giovanni Verga48) Il Fu Mattia Pascal – Luigi Pirandello 
49) Il Signore delle Mosche – William Golding 
50) Cristo si è fermato ad Eboli – Carlo Levi 

51) Life of Pi – Yann Martel
52) Il Vecchio e il Mare – Hemingway
53) Don Chisciotte della Mancia – Cervantes
54)
 I Dolori del Giovane Werther – Goethe
55) Le Avventure di Pinocchio – Collodi
56 L’ombra del vento – Carlos Ruiz Zafon
57) Siddharta – Hermann Hesse
58) Brave New World – Aldous Huxley
59) 
Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte - Haddon
60) L’Amore ai Tempi del Colera – Marquez 

61) 
Uomini e topi – John Steinbeck
62) Lolita – Vladimir Nabokov63) Il Commissario Maigret – Simenon
64) Amabili resti – Alice Sebold
65) Il Conte di Monte Cristo – Alexandre Dumas66) Sulla Strada – Jack Kerouac
67) La luna e i Falò – Cesare Pavese
68) Il Diario di Bridget Jones – Fielding
69) Midnight’s Children – Salman Rushdie
70) 
Moby Dick – Herman Melville

71) 
Oliver Twist – Charles Dickens
72) Dracula – Bram Stoker

73) Tre Uomini in Barca – Jerome K. Jerome
74) Notes From A Small Island – Bill Bryson
75) 
Ulysses – James Joyce
76) I Buddenbroock – Thomas Mann77) Il buio oltre la siepe – Harper Lee
78) Germinal – Emile Zola
79) Vanity Fair – William Makepeace Thackeray
80) Possession – AS Byatt

81) 
A Christmas Carol – Charles Dickens
82) Il Ritratto di Dorian Gray – Oscar Wilde
83) Il Colore Viola – Alice Walker
84) The Remains of the Day – Kazuo Ishiguro
85) Madame Bovary – Gustave Flaubert 
86) A Fine Balance – Rohinton Mistry
87) Charlotte’s Web – EB White
88) Il Rosso e il Nero – Stendhal
89) Le Avventure di Sherlock Holmes – Doyle
90) The Faraway Tree Collection – Enid Blyton

91) 
Cuore di tenebra – Joseph Conrad
92) Il Piccolo Principe– Saint-Exupery 
93) The Wasp Factory – Iain Banks
94) Niente di nuovo sul fronte occidentale – Remarque
95) Un Uomo – Oriana Fallaci
96) 
Il Giovane Holden – Salinger 
97) I Tre Moschettieri – Alexandre Dumas98) Amleto– William Shakespeare 
99) Charlie and the Chocolate Factory – Roald Dahl 100) I Miserabili – Victor Hugo

sabato 17 dicembre 2011

Aqualight balsamo spray bi-fa; Pantene

Pro: ammorbidisce il minimo sindacale.
Contro: non fa nient'altro.
Prezzo: dai quattro ai sei euro.
Dove: grande distribuzione.
Questo balsamo spray è come l'ultimo ragazzo con cui sono uscita: ha un packaging tanto grazioso e un ottimo profumo ma è sostanzialmente inutile.

venerdì 16 dicembre 2011

MyGlam: la beauty box che acquisterei di sicuro.

Innanzitutto, grazie ad Elisa di Multicolorlips per avercene parlato, perché io questa nuova beauty box non la conoscevo.
Tutte noi sappiamo cosa sono le beauty box. In Italia è arrivata da qualche mese GlossyBox, che io non ho mai acquistato perché principalmente non mi ha mai convinto il rapporto prezzo/marchi contenuti.
In cosa dovrebbe -e sottolineerò sempre "dovrebbe"- essere diversa MyGlam? Primo: coinvolge delle beauty blogger e youtuber, come Michelle Phan (e qui i miei occhi iniziano a mandare cuoricini e zucchero filato e unicorni che cavalcano su arcobaleni).
Poi: i marchi sembrano decisamente appetibili, come Urban Decay (altra dose di cuoricini, myLittlePony, orsetti gommosi e soffici nuvolette rosa), Tarte, Nyx... insomma, come si dice dalle mie parti "tanta roba". 
Scrivo questo post perché noi italiane siamo già in tante a richiederla. 
Se vi va, condividete la notizia sul vostro blog e iscrivetevi al gruppo di Facebook
Il sito ufficiale è molto carino e dà tutte le informazioni al riguardo, come il prezzo eccezionale, di 10 dollari. C'è anche un piccolo test sulle nostre preferenze / beauty routine. 
Voi sareste interessate? 
Un bacio,
Laura. 

Cipria & mascara (assieme!)

La polverina volumizzante era la cosa che più agognavo della collezione Vampire's Love di Essence. Naturalmente non sono riuscita ad accaparrarmela -ça va sans dire; ma l'idea di poter volumizzare ed infoltire ancora di più le mie ciglia continuava a farmi gola.
Poi leggo su Harper's Bazaar di un segreto delle modelle: applicare un po' di cipria sulle ciglia, tra uno strato di mascara e l'altro. E insomma, ho sfornato un mini-tutorial :) E' il primo, spero vi piaccia! ^^ Super-accettati consigli e soprattutto critiche.

giovedì 15 dicembre 2011

Totally Random #3


In un momento in cui sono un po' in conflitto con il mio fisico (e quando mai io non lo sono?), devo leggere, per un esame "Il Corpo nel Medioevo", di Jacques Le Goff. Libro bellissimo, e molto interessante. Quando pensavate che nel Medioevo il rapporto tra uomo e corpo fosse conflittuale ed oscuro... tutto il contrario!
Il corso, poi, è stato davvero molto interessante. Anche se il professore ci ha fatto vedere Excalibur, di Boorman, del 1981. Che è uno dei film più trash di tutti i tempi. Se vuoi farcelo vedere d'accordo, ma per favore: non cercare di convincermi che sia una rappresentazione reale della vita nei secoli centrali del medioevo!

Sto leggendo "Parrot e Olivier in America", di Peter Carey. Una storia brillante, avventurosa, a tema ovviamente storico e d'ispirazione dickensiana. Un libro delizioso, il genere che adoro.

Ventunenni sull'orlo di una crisi di nervi! Ossia: io la scorsa sera, prima dell'esame scritto di storia moderna. Che so già che dovrò ridare a gennaio. Ho passato tre settimane a non-studiare, grazie ad un ragazzo che sembrava adorabile e invece si è rivelato essere come tutti gli altri. Anzi, peggio degli altri.
Sull'orlo di una crisi di nervi... ma con lo smalto. E scusate se è poco, eh!
E' che quando ho dei casini sul versante sentimentale, non riesco a studiare. Inizio a sottolineare meccanicamente, non capisco nulla... praticamente una dodicenne, bah. Laura, Laura, dov'è finito il tuo autocontrollo? (e poi sì, quella in foto sono io e ancora : non sono decisamente fotogenica. E ho anche i capelli raccolti.
Ma dopo quasi un anno di blog, mi sembrava un po' strano non aver postato una mia foto... più che altro poco "onesto", se capite quello che intendo dire. So che non ci dormivate la notte, senza sapere che faccia avessi).

Quando inizi a trovare belle le locandine italiane,
è il momento di farsi delle
domande.
Nuove perle da quella di storia moderna:
-L'intercambiabilità tra Enrico VIII (Inghilterra; 1491-1547) ed Enrico II (Francia; 1519-1559). Non-sono-la-stessa-persona!
-Una curiosa (per non dire un po' inquietante) ossessione per il famoso cannone franco-borgognone.
Fortuna che il corso è finito. Chissà cosa mi riserverà storia romana in gennaio/febbraio... ed inizierò anche il corso di storia del pensiero politico medievale! Sono l'unica che si esalta per queste cose? (no, non dovete rispondere).


Ho visto in tv le pubblicità delle trousse natalizie di Pupa e... booooring! Siamo oneste: chi di noi non ha ricevuto, tra gli undici ed i quattordici anni, una trousse della Pupa, caratterizzata da gloss dai colori importabili? Un tempo erano idee molto carine, ma adesso hanno davvero bisogno di rinnovarsi. 

Film che devo vedere: ovviamente Sherlock Holmes e Le Idi di Marzo. Possibilmente in lingua, sperando che li diano alla Cineteca -che è, diciamo, uno dei miei posto preferiti in tutto il mondo.

E poi niente, ho cercato per mezz'ora una scusa valida per postare una foto di Richard Madden, fissando un imprecisato punto sopra il computer... ma non l'ho trovata. Ho davvero bisogno di un motivo?
Caro Babbo Natale: uno così non mi dispiacerebbe affatto.
Sinceramente tua,
Laura.
Babbo natale: grazie in anticipo.

martedì 13 dicembre 2011

BB Cream Garnier

Pro: idrata moltissimo ed uniforma in modo impeccabile, senza produrre un brutto effetto maschera. E poi costa un'inezia!
Contro: una pelle grassa o oleosa la troverà decisamente troppo ricca. Inoltre l'INCI è bruttino; e credo proprio che c'entri qualcosa con un certo sfogo che mi è venuto...
Prezzo: 7,90 euro.
Dove: grande distribuzione.

Ero stata invitata, in novembre, al lancio a Milano di questa BB Cream. Mi è molto dispiaciuto non potervi partecipare a causa di impegni con l'università. So che non ha troppo senso ma, dopo averla testata e trovata ottima, mi dispiace ancora di più di non esserci potuta andare!

sabato 10 dicembre 2011

Gel Liner Master Drama, Maybelline

Pro: io mi trovo divinamente col pennellino! Poi il gel è molto morbido; e dura a lungo.
Contro: diciamocelo onestamente: ci sono eyeliner ugualmente buoni ad un prezzo migliore.
Prezzo: 12 euro.
Dove: grande distribuzione.

Dedico questa review a Iaia, che via form mi ha suggerito un eyeliner! Grazie davvero: ne avevo bisogno. E non il mio solito "ne ho bisogno": ho ancora tre matite ed almeno due eyeliner ma lo voglio comprare lo stesso. No: mi è finito quello liquido e quello in gel sta andando incontro ad una lenta morte per essiccazione. Poi adesso che sono in fissa col look gyaru, l'eyeliner è indispensabile.

lunedì 5 dicembre 2011

Lab Shine Star Collection, Make Up For Ever

Pro: ehm... *imbarazzo* sarò ripetitiva, ma sempre il profumo!
Contro: una durata poco soddisfacente unita ad un prezzo poco invitante e ad una texture poco piacevole.
Prezzo: circa 20 euro.
Dove: monomarca MUFE o Sephora.
Altro: questi gloss sono disponibili in tre diversi finish: Metallic, Diamond e Star. Il mio è Star.

Sono affranta: da qualche tempo a questa parte faccio solo reviews negative! Mi sento un po' giù. Dopo la delusione della maschera Sephora, speravo di tirarmi su con questo gloss di MUFE.
E invece...

domenica 4 dicembre 2011

Totally Random #2

Sto sferruzzando un maglione! E' il mio primo lavoro "serio", e non sono molto brava… non ho mai lavorato molto a maglia, sono più una da ricamo. Ma tempo fa ho fatto questo sogno assurdo in cui indossavo un maglione bordeaux su cui c'era scritto, in color crema "Medievists do it better". E così ho deciso di farmelo. Lo sfoggerò in biblioteca, sbattendolo in faccia a tutti i maledetti contemporaneisti.
Quando vado un po' più avanti col lavoro posto una foto.

Anonymous. Oddio, oddio, che meraviglia! Stupendo, davvero. La trama è ovviamente campata in aria, ma è interessante, la ricostruzione storica è ottima e gli attori magnifici. Dal punto di vista storico vi sono tanti errori (ormai poche mie amiche vogliono vedere film storici in mia compagnia… chissà come mai!) ma ci passo sopra volentieri. Consigliatissimo, davvero. 
Stessa cosa dicasi per Midnight in Paris. A dir la verità lo avevo già visto mesi fa in lingua originale, ma è molto molto carino. Poi il cast è superbo -Brody su tutti, ma è una mia piccola debolezza. 
Adesso devo trovare qualche pazzo che viene a vedere Faust con me e, quando uscirà, Hugo Cabret.

Ho avuto la riprova che la pena del contrappasso esiste. Io, che sono refrattaria -per non dire "odio cordialmente"- tutte quelle cose tipo cibo biologico, mercatini equosolidali, eccetera, sto uscendo con uno che ne va ovviamente pazzo e che mi fa passare il sabato mattina in mezzo a cose del genere. Non posso dire altro se non: me lo merito.
Forse.

Il mio papà mi ha regalato i vinili dei singoli di Morrissey! Che voce, che uomo <3

NON sto studiando. Ma per niente proprio. E mi sento molto, molto in colpa. E' che questo esame ho iniziato a prepararlo con troppo anticipo, direi, e adesso, a poco più di una settimane dallo scritto, mi rompo un po' e non riesco più a concentrarmi.

E' stato amore a prima vista.
Ovviamente sto facendo la lista di Natale. Visto che amici e parenti non sanno mai cosa regalarmi, ho pensato di mettere giù tutte le cose che mi piacerebbe avere, di ogni genere e fascia di prezzo. La faccio su Listography; per la precisione qui: listography.com/thatcertainfemale
Mi stupisco di me stessa: non ho idee! A parte un paio di capi di vestiario di Hollister -dico, avete visto le giacche? Stupende!- e un nuovo Macbook di cui avrei bisogno perché il mio sta proprio morendo, non ho troppe idee...

venerdì 2 dicembre 2011

Masque Réhydratant Instantané, Sephora.

Pro: sicuramente è carina, ha un buon profumo, ammorbidisce la pelle.
Contro: ma costa sicuramente troppo per quello che fa, ossia praticamente nulla.
Prezzo: circa dieci euro per quattro dosi.
Dove: Sephora.

Evviva gli usi "non convenzionali"! Nel senso che il graziosissimo portapennelli in foto è in realtà uno shaker per la maschera di Sephora. E con la parola "grazioso shaker" potrei chiudere qui perché è più o meno l'unico pregio che ha.

giovedì 1 dicembre 2011

Giveaway su Cosmetics&Reviews!

Altro giveaway a cui partecipo! Si vede che ho proprio voglia di testare prodotti nuovi. Specialmente qualcosa di bio, che solitamente mi scordo di acquistare.
Il blog è Cosmetics&Reviews di Lucia. 
Incrocio le dita! ^^


Back to top