venerdì 30 settembre 2011

Shopping del venerdì.

Sono uscita per cercare una camicetta o maglia da indossare domani sera e sono tornata a casa con un libro (La Montagna Incantata, Thomas Mann), due dvd (Sucker Punch; Never Let Me Go) ed un trench che ho fotografato davvero da bestia ma che è bellerrimo, di Brandy & Melville, uno dei miei negozi preferiti. Il 99,9% del mio guardaroba è di Brandy, ehm. Era da tipo cinque anni che volevo un trench e finalmente mi sono decisa. Anche se mi rimane il dubbio di cosa mettermi domani sera ed ora che ci penso fuori ci sono 27° e non ho idea di quando potrò indossarlo (non mi sto lamentando, sia ben chiaro! Fosse per me sarebbe anche più caldo). Sono super agitata per domani! Spero che la mia festa di compleanno venga bene. Sapete com'è, non ne faccio una da quando ho 11 anni :D



giovedì 29 settembre 2011

Smalto H&M in Midnight Passion




click per ingrandire

Pro: un bel colore lucido, che resiste e si asciuga in fretta.
Contro: l'unico che mi sovviene è che non tutti gli H&M sono dotati di un reparto cosmetici...
Prezzo: 3,90 euro.
Dove: store H&M.

Credo che si sia capito che, per me, la sorpresa di questo inizio autunno è stata la linea cosmetica di H&M. Sorpresa piacevolissima, aggiungo. Praticamente ogni cosa provata mi ha soddisfatta al 100%, esclusa una matita di cui vi parlerò a breve. 
Questo smalto è assolutamente spettacolare. Il colore, la resa, la durata, il prezzo: me ne sono innamorata. E l'amore è stato accresciuto dal fatto che l'avevo comprato con zero aspettative: mi serviva un bordeaux carino per uscire una sera (io, uscire senza smalto scuro? Giammai!), e quelli Essence e Kiko li avevo già provati tutti -ahem. Tra l'altro è il dupe perfetto di uno smalto Kiko anche se essendo entrambi di fascia bassa (in quanto a prezzo. Come qualità, fascia superba, altroché!) non so quanto si possa parlare di "dupe".
Dal venerdì in cui l'ho acquistato non uso che questo. La cosa che mi ha colpita per prima è stata la durata. Sinceramente? Mi aspettavo che resistesse dieci minuti. Diciamo qualche ora al massimo. Invece, con due passate e nessun top coat ha tenuto per circa tre giorni, cosa che mi ha ovviamente stupita. E mi ha anche fatto molto piacere. Non ho ancora provato con un top coat, perché ultimamente negli smalti che ho provato c'è stata la strana tendenza a durare meno quando ce lo mettevo.
Dicevo che ho messo due passate, ma come potete vedere dagli swatches, è piuttosto coprente anche con una sola. E' solo una questione di gusti a mio avviso: con una passata è più chiaro, con due è un bel borgogna scuro. Ne ho data una sola diverse volte e, se si stende bene, non si hanno le brutte striature.
Non ho avuto difficoltà a stendere due passate: innanzitutto è bello fluido, poi si asciuga in fretta. E no, non ho usato le famose gocce Essence :) (cioè, la prima volta per testarlo. Poi è chiaro che le ho usate). 
Se proprio dovessi trovargli una cosa che non m'è piaciuta, direi il tappo. E' rettangolare e non riesco ad impugnarlo perfettamente, ma questi sono ovviamente dettagli.

Tra l'altro è anche abbastanza lucido, altra cosa che spero si veda dalle foto. Non una cosa esagerata, ma decisamente meglio di molti altri smalti più costosi.

Ciò detto, credo che possiate immaginare che presto farò un salto da H&M per procurarmene un altro paio. Diciamo il blu petrolio ed il verde scuro, sì...

martedì 27 settembre 2011

Mascara Volume Milioni di Ciglia, L'Oréal

Pro: allunga, infoltisce, dura a lungo, non si sbriciola. Cosa volete di più?
Contro: non pervenuti.
Prezzo: circa 14 euro.
Dove: grande distribuzione.

sabato 24 settembre 2011

Photoshop for dummies #1


Senza pretese di essere un'esperta (ci mancherebbe!) né intendendo "dummies" come offesa, ecco una piccola lezioncina di Photoshop per assolute principianti. 
Dando per scontata una conoscenza almeno basilare delle opzioni di fusione e dei livelli, vedremo come possiamo operare su una foto pessima per farla diventare più fedele, luminosa e definita; diciamo più naturale. Quando scatto le foto dei cosmetici le edito sempre un po' con photoshop.
Lavoreremo su uno screencap di Marie Antoinette (film che amo, btw).



La foto è scura, poco luminosa o definita.
Moltiplicate il livello (opzione + J) ed impostatelo su Scolora, opacità al 100%.
Moltiplicate la base, portatela sopra agli altri livelli, ed impostatela su Luce soffusa, opacità al 50%.
Tornate alla base ed andate nel menù Filtri --> Contrasta --> Contrasta maggiormente. Così verrà più definita.



Naturalmente le opacità e le opzioni di fusione dipendono dalla foto su cui lavorare. Cambiate soprattutto le opacità; sperimentate un po'.

Se poi voleste aggiungere degli effetti alla vostra fotografia (cosa che ovviamente NON si fa in caso di foto di cosmetici e swatch; che senso avrebbe?), potete aggiungere texture o, nel mio caso, sfumature e sperimentare con le opzioni di fusione e l'opacità.

Qui è il link per scaricare la psd; ossia il file per photoshop.

In ogni caso, la cosa più importante quando si usa photoshop (o programmi per la grafica), è la pazienza. Non vi verrà la prima volta, non vi verrà la seconda; la terza volta sarà migliore, e alla quarta ce l'avrete fatta. Pazienza, pratica, divertimento.

P.S.: spero vi sia stato utile! Commenti, feedback e critiche sono ovviamente molto graditi (anche per un'eventuale "seconda puntata")

giovedì 22 settembre 2011

CORALista vs. Dazzling Peach

Ossia, Benefit vs. H&M. Uno scontro impari? Parrebbe di sì, e invece...

... e invece ne sono rimasta sorpresissima! Ho comprato questo blush di H&M, nel colore 12 Dazzling Peach, per il famoso matrimonio di mia zia e una volta applicato ho scoperto che è molto simile al CORALista, il mio blush favorito. Poi l'ho provato su di me e ho scoperto che non non è molto simile: è praticamente identico.


A sinistra abbiamo 12 Dazzling Peach, H&M, 3,95 euro. L'unico difetto che riesco a trovargli è l'essere appena polveroso. Per il resto è molto scrivente, modulabile, con una buona durata e, se si ha cura di stenderlo poco alla volta, ha anche un risultato discretamente naturale.
Destra: il CORALista, ossia (secondo me) il blush perfetto. Buona scrivenza, buona durata, prezzo sinceramente imbarazzante (32 euro! Ma dai, per favore...!), un profumino di cannella davvero delizioso e un effetto lievemente shimmer, con qualche piccolo brillantino dorato, assolutamente non fastidioso. Tra l'altro, l'avevo già recensito qui se a qualcuna interessasse qualcosa di più approfondito.


Adesso, eventuali differenze? Pochissime e secondo me trascurabili. Il blush H&M presenta un lievissima sfumatura mattone che il CORALista non ha me. Il CORALista d'altronde hai quei brillantini e quell'effetto shimmer, mentre il Dazzling Peach ne è privo.
La sorpresa più grande, e più piacevole, è stata la durata: i blush Benefit resistono praticamente a tutto e per ore ed ore e quindi io ero un po' scettica e pronta a ritoccare quello di H&M, invece dopo una cerimonia, un pranzo, e un paio di ore alle prese con malefici mocciosi presenti, era ancora lì, abbastanza intatto, naturale e luminoso. 
Sono felice di avere dato una chance ai cosmetici di H&M, per ora mi stanno piacendo molto. Non so se tutti i blush siano così buoni o sono stata fortunata io con questo colore, ma, quantomeno per il prezzo, vi consiglierei di provarli. 


mercoledì 21 settembre 2011

Mini haul di Sephora e... cioccolata!

So che avevo promesso un blush oggi, ma alla fine sono uscita con mia madre e abbiamo fatto quello che ci riesce meglio: comprare. Nella fattispecie, cose da Sephora e cioccolata. Per la precisione, cioccolata in blocco per la colazione (sì, mangio cioccolata a colazione. Problemi? XD) e una sorta di dolcetto che io faccio da anni, ma a quanto pare la Majani lo vende e quindi devo vedere com'è la concorrenza.
Per Sephora: pinzette e la famosa maschera-shaker che non vedo l'ora di provare. E' idratante, io ho la pelle mista ma oh, who cares?, è un packaging assurdo e dev'essere mio.
Ah, ho preso anche l'ultimo libro di Fred Vargas, La Cavalcata dei Morti. Adoro la Vargas.

P.S.: ho sentito da Sephora il nuovo profumo di Elie Saab e mi sembra d'essermi rotolata nell'antitarme.
P.P.S.: voglio andare a vivere nel negozio della Majani. Le bolognesi sanno di cosa parlo.

martedì 20 settembre 2011

Color Sensational Lipstain, Maybelline

Pro: è un lipstain davvero confortevole! Anche il prezzo non è male.
Contro: nessuno in particolare.
Prezzo: circa undici euro.
Dove: grande distribuzione.

La buona notizia è che dura sicuramente di più dell'obbrobrioso Just Bitten di Revlon

Partiamo dalla prima cosa che mi ha colpita: il profumo. E' buonissimo, direi frutti di bosco. Si sente bene mentre si applica il prodotto sulle labbra.
Ho sempre trovato l'applicazione dei lip stain in penna poco "piacevole": mi sembra che non scrivano abbastanza o non siano sufficientemente pigmentati! Inoltre trovare un "pennarello" adatto alle nostre labbra non è semplice. Questo, ad ogni modo, se la cava abbastanza: ha la punta proprio identica a quella dei pennarelli che usavo da piccola, si maneggia bene.
La promessa particolare di questo lipstain è un colore "fresco", appena percettibile sulle labbra. Quanto può essere fresco una tipologia di rossetto la cui particolarità è quella di fissarsi sulle labbra senza smuoversi di un millimetro per ore?
Devo però dire che in effetti sulle labbra si sente proprio poco. L'ho messo in diverse occasioni ed in diversi modi: con una passata sola o diversi strati, sulle labbra è confortevole; pizzica anche pochissimo quando si applica.
La resistenza è piuttosto buona, diciamo circa quattro ore. Ma la cosa che ho davvero apprezzato è il fatto che, a differenza di molti lipstain, quando inizia a sbiadire non si deposita al centro e agli angoli delle labbra.
Un'altra cosa da non sottovalutare è l'ampia gamma di colori, ben dieci. Il mio è il numero 180, Wink of Pink.
Essendo un lipstain ovviamente non idraterà; quindi tenete a portata di mano un lucidalabbra o un burrocacao.

Personalmente preferisco sempre i lipstain liquidi, ma questo mi ha abbastanza soddisfatta, anche per il prezzo piuttosto amichevole.

P.S.: piccola comunicazione di servizio. Ho quasi fatto a cazzotti con un paio di commesse di Coin, quindi per un po' niente roba Essence o Catrice. A meno che io non la trovi nei terrificanti espositori OVS. Uffa. 

lunedì 19 settembre 2011

L'Oréal Studio Secrets Base Levigante Rinnovatrice

Pro: in effetti la pelle è davvero liscia e levigata...
Contro: ... ma il prezzo si paga in termini di INCI e, diciamolo, denaro.
Prezzo: circa 20 euro per 
Dove: grande distribuzione.

Quando ho visto il barattolino in profumeria il mio primo pensiero è stato "accidenti! Quant'è piccolo" (in realtà non ho detto proprio "accidenti". Ma suvvia, ci siamo capite). Però lo cercavo da quando circa sei mesi fa l'ho visto in un giornale quindi no, non me la sono sentita di lasciarlo lì.
L'ho usato nella stessa occasione su me stessa e sulla sposa che ho truccato io (mi complimento da sola per il lavoro, sì). Tra l'altro questa sperimentazione "incrociata" è stata utile perché io e lei abbiamo tipi di pelle assolutamente diversi.
In primis, la consistenza. Ugh. All'inizio, devo dire, non m'è piaciuta. Due parole: pura plastica. E già da qui, ho capito che l'INCI non è dei più puliti, anzi, deve fare proprio schifo. 
Diciamo che la consistenza può essere definita come mousse ma decisamente meno leggera, motivo per cui io personalmente la metterei il meno possibile.
Ho steso il prodotto con la punta delle dita riscaldandolo leggermente altrimenti non si stende proprio. Devo dire che va lavorato bene altrimenti la pelle sarà bianca; in ogni caso la texture non m'è piaciuta affatto anche perché quando dopo ho steso il fondo (con una spugnetta) la base sotto tendeva ad accumularsi e venire via. Ho notato però che se la lasciate "sedimentare" qualche minuto questo non succede.
Ammetto che dopo una stesura accurata la pelle è davvero più liscia. Non nasconde le imperfezioni e non illumina ma i pori sono davvero ben nascosti e "riempiti" (mai come col magico POREfessional di Benefit, comunque. Tra l'altro, ne ho un campione: posso recensirlo? Che dite?).
Dicevo delle pelli molto diverse... la sposa in questione, mia zia, ha una pelle che solitamente lucida in pochissimo tempo, soprattutto su naso/fronte/zigomi. Devo ammettere che la base ha aiutato molto: ha fatto durare il fondotinta (un HD di MUFE) a non lucidare -è l'unico difetto che l'HD ha!- e con sopra una buona spolverata di cipria non ci sono stati problemi fino a metà pranzo. Inoltre ha molto minimizzato i pori dilatati sulle guance.

Io invece ho una pelle mista ma non oleosa, senza pori dilatati; su di me non ha dato risultato alcuno. Sigh. 
Etichetterei questa base come "controsenso": vi serve se avete pori dilatati, imperfezioni e pelle lucida. Ma se avete la suddetta pelle problematica, quanto vi conviene spalmarvi in faccia una roba che probabilmente, a livello di ingredienti, peggiorerà solo la situazione? Io di solito non mi faccio problemi di INCI ma questo prodotto spaventa persino me! Cioè, è gomma, dai.
C'è anche da dire che costa venti euro, se non di più. Con la differenza di qualche euro potete avere il fantastico That Gal! di Benefit; personalmente lo preferisco. 

sabato 17 settembre 2011

Have you seen this khol?



Qualche giorno fa la gentilissima Iaia mi chiedeva, tramite form, se avessi avuto qualche esperienza con questo nuovo khol di Deborah del quale, lo ammetto, neanche sapevo l'esistenza. Ho passato una settimana a cercarlo -nel senso che ovunque io sia andata ho buttato un occhio per vedere se ci fosse- ma niente. Appello alle mie concittadine: lo avete visto? Perché ormai lo devo avere!
(se qualcuna poi lo avesse provato e avesse voglia di parlarmene sarebbe perfetto!)

giovedì 15 settembre 2011

H&M Lipgloss in Azalea Glow

Pro: di sicuro il prezzo, e l'assortimento. Poi c'è, tipo, abbastanza prodotto fino alla mia laurea, il che non è male. E poi ha un profumo...!
Contro: la tenuta non è il massimo e non tutti gli H&M hanno un reparto cosmesi.
Prezzo: circa 3 euro.
Dove: Store H&M.
Altro: sulla pagina di FB Rita mi parlava anche dei pennelli... tentatrice!

Questo gloss mi inquieta. Mi inquieta e mi piace da impazzire! Mi inquieta perché è lungo il doppio di un tubetto normale. Al contempo questa cosa mi affascina, gli dà un'aria altamente professionale.

Poi, profuma di impasto per la torta margherita (non ridete. E' vero! Dolce dolce, burro, zucchero, uova e farina. Me lo magnerei).

A quanto pare contiene dei glitter, ma sono talmente minuscoli che me ne sono resa conto solamente dopo tre giorni di utilizzo. Sullo swatch si vede che sì, alla fine ci sono, ma si vede anche una volta applicato il gloss non ne rimane quasi traccia.
L'effetto è bello bagnato come piace a me, peccato per la texture che è di quelle che non stanno ferme. D'accordo, mi spiego da bestia, ma avete presente quando il prodotto tende a "scivolare" dagli angoli per depositarsi al centro delle labbra? Non è una bellissima sensazione ed è un peccato. Comunque, vista la durata non proprio eccelsa si può rimediare facilmente riapplicandolo spesso, tanto di prodotto, come dicevo, mi pare che ce ne sia in abbondanza (tra parentesi, qualcuna di voi ha mai finito in vita sua un lucidalabbra?).
Poi, l'applicatore. Capisco che il tubetto e le setole diano a tutta la storia un'aria molto professionale, ma lo trovo un po' scomodo soprattutto per quanto riguarda la fuoriuscita del prodotto. Non sono grandi difetti, intendiamoci, diciamo solo che avrei preferito il classico applicatore di plastica, obliquo; ma è una semplice questione di gusti.
La durata, dicevo, è di un'ore e mezza, massimo due. Non che mi aspettassi di meglio, ovvio.

Il mio colore si chiama Azalea Glow, e sinceramente non ve lo so descrivere bene: nel tubetto è un rosso-viola piuttosto violento, sull'applicatore è un rosa-fuxia shocking e nello swatch (abbastanza fedele, debbo dire) è più moderato e trasparente; ed in effetti è così.
Di colori ce ne sono davvero tanti; e ho già messo gli occhi su un paio di rosa baby. Quindi vuol dire che sì, ho intenzione di ricomprarlo in altri colori :D non sarà il massimo come gloss, ma ha un bel finish e un bel prezzo!

martedì 13 settembre 2011

Powder and Blush Brush, Essence

Pro: carino, economico, leggero e maneggevole. E' anche molto morbido.
Contro: mah, non pervenuti.
Prezzo: adesso è in offerta a 0,99 centesimi! Credo che il prezzo pieno sia di 3,49 euro.

Dove: Coin, OVS.

In offerta a meno di un euro e con le setole tinte di un rosa delicato? Ok, mio.
Non l'avevo mai trovato nello stand e quando l'ho visto l'ho afferrato al volo, anche perché se devo essere sincera un pennello mi serviva proprio.
Non ho idea della provenienza dell'alone arancione nell'angolo in basso a sinistra. 
Mi è piaciuto principalmente per la sua leggerezza e morbidezza. Credo -non ne sono sicura- che il manico dentro sia cavo ed è per questo che è così leggero. Di solito io uso i pennelli di MUFE ma devo dire che sono davvero "pesanti". D'accordo, non è una cosa di fondamentale importanza per un pennello da trucco ma questo di Essence, grazie anche alla bustina, è più trasportabile. Ad esempio, non penserei mai di mettere il mio pennello da cipria di MUFE in una pochette in borsa, con questo invece non ci sono problemi.

Parliamo di quanto sono carine quelle setole sfumate di rosa. Sono anche molto morbide sul viso. Però... il rosa, così grazioso, non è molto funzionale: rende difficoltoso vedere quanto prodotto c'è sul pennello. Ovviamente non è un "contro", è una sciocchezza, ma ho pensato che senza quel colore rosa sarebbe stato sì meno carino ma appena più funzionale.
Poi, la bustina. Igienica, comoda per il trasporto, e tutto il resto, ma il pennello dopo una settimana è ancora schiacciato. Uhm. Anche questo, lo ripeto, non è un contro perché sono più che convinta che tempo un'altra settimana e il pennello diventerà bello rotondetto come tutti i suoi fratellini. Però al momento è un po' scomodo :D

Insomma, secondo me se lo trovate in offerta è da acquistare!

domenica 11 settembre 2011

2 In 1 Conditioning Gloss, E.L.F.


Pro: due colori in un unico gloss economico ed idratante. Tra l'altro dura a lungo.
Contro: dai, non ditemi che c'è ancora chi ha problemi con l'e-commerce!
Prezzo: 4 euro più spese di spedizione. Se siete fan di E.L.F. su FB vi sono spesso codici e promozioni.
Dove: online qui.

Vedete tutti quei segnetti e quella plastica rovinata? Si chiama amore.
Ma amore o meno, ci ho pensato a lungo se fotografare o meno questo gloss perché è davvero, davvero vecchio e mi facevo (rettifico: mi faccio tutt'ora) qualche problema a mostrare sul blog cosmetici vetusti e/o rovinati (anche se, come dico, l'usura è dettata dal troppo amore). Poi mi sono detta: se sei un gloss così buono da essere ancora nella mia borsa a due anni dall'acquisto... beh, ti meriti senz'altro un post!

venerdì 9 settembre 2011

Alice In Wonderland Palette, UD (swatch + review)


Questo post arriva con quasi due anni di ritardo. Quando la comprai non avevo un blog, e pensai che se lo avessi avuto sarebbe stato bello farci un post sopra. Eccomi accontentata!

Come credo possiate immaginare, io nel make up occhi non ho molta fantasia: uso sempre le stesse tonalità. Grigio, grigio chiaro, grigio scuro; rosa chiaro; nero; taupe, e via dicendo.
Questa palette, invece, è un tripudio di colori. E che colori! Azzurro, verde, argento, rosso (!)...
E quindi perché l'ho comprata? Perché è bella. Fine. Stop. A mia discolpa posso dire che dopo averla comprata ho iniziata a dare un tocco di colore al mio make up spento, usando soprattutto colori sul verde/azzurro.
Dopo il salto, tutte le foto di questa piccola meraviglia...

lunedì 5 settembre 2011

Tag: i 7 peccati capitali.

Sul blog di Fanny ho trovato questo tag, molto carino. Ed io non posso non fare un tag!

Avarizia: qual'è il tuo prodotto beauty più economico?
In generale direi tutte le cose Essence; i prodotti hanno prezzi molto simili. Di sicuro hanno il fondo più economico, ed anche il mascara.
Ira: quale prodotto beauty ti fa vedere rosso?
Il correttore di Helena Rubinstein che ho recensito qui! Che delusione... costosissimo, pastoso, poco coprente e mi faceva venire gli sfoghi sulla pelle. Un incubo.

Gola: qual'è il prodotto più invitante che tu abbia mai provato?
Indubbiamente la mia palette Urban Decay dedicata ad Alice In Wonderland. Colori stupendi, packaging incredibile ed una qualità davvero ottima. Alla fine il prezzo non è neanche così esagerato.
(la recensisco, che dite? Eh?)

Accidia: quale beauty routine salti a piè pari perché troppo pigra?
La crema idratante. Ma non perché sono pigra (cioè, anche) ma perché di solito dopo due/tre sere di seguito che la metto mi sembra che la pelle si ingrassi, i pori si dilatino e insomma schifo e lascio stare.

Superbia: quale prodotto ti fa sentire (eccessivamente) sicura di te?
Il mascara, senza dubbio! Sono fortunata ad avere una discreta dotazione naturale di ciglia, e quando mi metto il mascara giusto risalta davvero molto. Molto modestamente XD

Lussuria: quale routine o prodotto di bellezza di colpisce a livello di sex appeal?
Considerando che provo repulsione verso tutti gli uomini con sopracciglia depilate, matita per occhi e smalto... direi che rimane solo il profumo no? Ma mai troppo, mi raccomando!
E vabbè... Alain Delon è un'altra categoria.
Invidia: quale prodotto vorresti, un giorno, poterti permettere?
Diciamo tutte le limited edition di Lancome? 




sabato 3 settembre 2011

Rossetto Universale, L'Oréal Studio Secrets

Pro: è carino vedere le sfumature personalizzate; ed idrata anche abbastanza.
Contro: sicuramente il prezzo.
Prezzo: dai 13 ai 17 euro circa.
Dove: grande distribuzione.

giovedì 1 settembre 2011

Comunicazione di servizio.


La fine delle vacanze, un paio di esami tosti in avvicinamento (7 e 15 settembre), la nuova grafica che mi fa penare, il ritorno delle amiche... insomma, in questi giorni non sono molto presente, e mi dispiace. 

Post un po' diradati ma ovviamente non sparisco :) sperando di poter scrivere seriamente al più presto perché ho una serie di cose interessanti e, se la nuova grafica verrà come dico io, sarà carinissima.
A presto, mie belle <3
Back to top