venerdì 25 febbraio 2011

Creaseless cream shadow/liner, Benefit

Pro: un effetto delicato e raffinato, una texture splendida ed una durata praticamente eterna!
Contro: solo uno: il prezzo...
Prezzo: 19 euro. Ahimé.
Dove: Sephora oppure online.

Pochi preamboli per questo ombretto: è perfetto. Semplicemente.
Alla Benefit sono dei furbi: fanno pagare poco palette stupende di minitaglie, e tu ti innamori dei prodotti, che per comprare in full size ti fanno accendere un mutuo.
Questo ombretto l'ho provato nel kit Primpcess, esclusivo per gli aeroporti (WTF?!); e appena terminato (tipo... ieri? XD) sono corsa a ricomprarlo.



Perché, come dicevo, è favoloso.
Avete presente la frase, banalissima, "sta bene con tutto"?

giovedì 24 febbraio 2011

Extra Volume Lipgloss, Kiko

Pro: davvero bello, lucidissimo ma discreto! Idrata davvero molto, tra l'altro.
Contro: la durata. Decisamente bassa.
Prezzo: 6,90 euro per
Dove: monomarca Kiko oppure online qui.

All'età di dodici anni andavo in giro conciata come un clown, adesso me ne rendo conto: facevo esperimenti, alcuni decisamente azzardati, e portavo rossetti e gloss che adesso non metterei manco sotto tortura. E non avevo capito una regola basilare del make up: "caricare" o gli occhi, o la bocca. Labbra "aggressive", trucco nude sugli occhi. Viceversa, occhi smokey, labbra nude. Adesso l'ho capito.
E infatti quando la sera carico un bel po' sugli occhi con ombretto, eyeliner, punti luce e quant'altro, uso spesso questo gloss quasi invisibile, ma non per questo meno apprezzabile.

Kiko ha pubblicizzato questo gloss come volumizzante ed idratante. Sul volume non mi pronuncio: non ho notato cambiamenti o miglioramenti di sorta; ma l'idratazione c'è, eccome. E' uno dei gloss più idratanti e confortevoli che io abbia mai provato; Kiko dimostra ancora una volta di tenerci alle nostre labbra ^^

Il colore che possiedo è il n.10, Rosa Chiaro, che è lattiginoso, con microglitter praticamente invisibili, ma che donano luminosità al viso quando si indossa il gloss. Probabilmente dovrebbero essere quelli a fare l'effetto "volume".

L'unica pecca che trovo in questo gloss è la durata. Un paio d'ore e va riapplicato. Ma visto che è ottimo, confortevole ed idratante, riapplicarlo spesso non ci dispiace, vero? ^^

lunedì 21 febbraio 2011

Wanted! Maxfactor Lipfinity Lip Tint

Proprio quando pensavo che i nuovi rossetti marker dell Kiko mi attiravano proprio poco -principalmente per i colori, direi-, faccio un giretto sul sito della Maxfactor per procurarmi le immagini per un post, e cosa vedo?
Un lip marker, o lipstain o liptint che dir si voglia. Famosissimi oltreoceano, iniziano a riscuotere un certo successo anche qui grazie al noto Benetint. Fuori d'Italia (ça va sans dire), praticamente ogni casa cosmetica ha il suo: Revlon, Covergirl, Maybelline.

I colori sono molti di più rispetto a quelli Kiko, e credo proprio che non solo quelli, ma anche la qualità (amo MF, soprattutto per correttori-fondotinta) valga la sicura differenza della spesa.

Voi avevate visto pubblicità di questo prodotto? Io no! E nonostante siano presenti sul sito italiano, nei negozi non li ho ancora visti.
Pro: bello, bello, bello: luminoso, naturale, a lunga tenuta. Tra l'altro non ci sono i soliti due/tre colori disponibili, ma 6.
Contro: il fatto che Bourjois sia introvabile!
Prezzo: 13,12 euro per 30ml.
Dove: il l'ho comprato su asos.com


Partiamo da una considerazione: le donne italiane non sono tutte olivastre di carnagione, come sembrano pensare tutte le case cosmetiche quando si tratta di distribuire i prodotti, specie se fondotinta (leggasi: è da un anno che ogni volta che quando lo vedo provo il Mat Morphose sulla mano, ma la tonalità più chiara rimane comunque scura). E non sono solo scuri, sono tutti a sottotono giallo.
Io sono pallida con sottotono rosato. E da qui la difficoltà di trovare un fondo che si adatti perfettamente al mio viso.
Bourjois, brand francese di proprietà Chanel, produce questo fondo in 6 colori, che vanno da un rosa chiarissimo ad un color cioccolato per pelli scure. Io ho preso il Light Vanilla, il più chiaro, da utilizzare solamente d'inverno.

sabato 19 febbraio 2011

Vampira Nail Polish, Eyeko


Pro: per essere un colore insolito lo è.
Contro: non tiene molto e i famosi brillantini rossi non si fanno troppo notare. In più è reperibile solo sul web.
Prezzo: 4,50 euro.
Dove: qui, eyeko.com

Proprio non ci siamo. Se poco tempo fa ero entusiasta dello smalto Saucy, questo Vampira Nail Polish mi ha lasciata piuttosto delusa.
Quando penso "glitter", mi immagino qualcosa di vistoso, appariscente.... kitsch. Ma questo è tutt'altro che vistoso.
Nella confezione appare come un grigio scurissimo -non nero- con brillantini rossi, motivo per cui ho non lo mettevo di giorno: troppo, per una lezione all'università, pensavo.
E invece è più discreto di quanto pensassi. Intendiamoci, non è necessariamente un male, però quei brillantini rossi di cui sopra quando lo smalto è steso ed asciutto si notano a malapena. Il finish non è molto lucido, e di giorno, al chiuso, appare come un banalissimo smalto nero con qualche invisibile pagliuzza rossa.
E' molto fluido e ho trovato qualche difficoltà nello stenderlo; i tempi di asciugatura sono assolutamente nella norma; quando l'ho usato con le gocce Essence però la mia impressione è stata quella che lo "opacizzassero" ulteriormente. Mah.
La coprenza è normale: ne metto sempre una sola mano perché con due risulta davvero pesante.

Se la tenuta del Saucy è impeccabile, altrettanto non si può dire di questo: dopo neanche un giorno inizia subito a scheggiarsi, soprattutto nel bordo nell'unghia.
Insomma, non è stato quello che si dice un successo. Vi lascio lo swatch.

venerdì 18 febbraio 2011

Volum'Express One by One, Maybelline

Pro: Allunga e incurva, dura a lungo ed è piuttosto economico.
Contro: Io questa gran separazione non l'ho vista...
Prezzo: 9,90 euro.
Dove: grande distribuzione.

Ne avevo parlato qui qualche tempo fa, ma prima di acquistarlo mi sono impegnata a finire almeno due mascara -un Volum'Express e uno di Essence, per l'esattezza.
Valeva l'attesa? Sinceramente non troppo.
Questo mascara mi ha lasciata un po' delusa, se devo essere onesta.
La confezione è kitsch e promettente e lo scovolino è ciccione, proprio come piace a me, ma... non mantiene molto le promesse.
Il One by One è fratello dei Volum'Express e False Lashes, che ho amato molto -sopratutto il primo. Questo oltre a infoltire e volumizzare dovrebbe anche separare e definire.
Quindi, separa e definisce? No.
Allunga, e stop. Allunga davvero moltissimo in effetti, e incurva anche un bel po', ma poca definizione, mi spiace. Anzi, alla seconda passata, le ciglia si incollano provocando il famoso e odiato effetto "zampetta di ragno".
La separazione per cui sarebbero studiate apposta quelle setole -davvero tante!- non l'ho notata, almeno fino ad ora.
Un lato positivo è la durata: l'ho messo stamattina e non ha fatto una piega. Niente macchie, non si è sbriciolato, non è colato. Almeno questo...

Mi riserbo però di cambiare idea su questo mascara: anche il False Lashes all'inizio non mi piaceva, ma semplicemente perché le prime volte si satura di troppo prodotto e ne deposita troppo sulle ciglia, incollandole quasi, ma dopo qualche applicazione è perfetto.
Quindi, al momento, giudizio sospeso tendente al negativo.
Che peccato! La confezione perlescente mi piaceva un casino.

lunedì 14 febbraio 2011

Kiko Shiny Lipstick

Pro: ah, che meraviglia! Morbido e lucidissimo, illumina tutto il viso.
Contro: credo siano gli ultimi pezzi, ecco il perché della promozione.
Prezzo: 3 euro.
Dove: Kiko store, oppure online.





Quando un acquisto fatto sotto saldi si rivela così azzeccato, si ama ancora di più, diciamocelo.
Passavo davanti a Kiko -tra l'altro, erano settimane che non ci entravo!- e ho letto che i rossetti erano a 3 euro. In quel preciso istante, le mie labbra hanno reclamato un rossetto, anche se ovviamente non ne avevano affatto bisogno.

giovedì 10 febbraio 2011

Oil-Free Acne Wash Pink Grapefruit Facial Cleanser, Neutrogena

Pro: nessuno. Forse il colore rosa.
Contro: tutti. Unge, favorisce i punti neri e i brufoletti, non strucca... un disastro!
Prezzo: circa 5,50 euro
Dove: reperibile solo all'estero... per fortuna!

Ecco uno dei pochi casi in cui un prodotto introvabile non mi tenta affatto.
Questo gel è -lo dico senza timore- pessimo. Proprio pessimo, uno di quei prodotti in cui di giusto c'è solo il colore (rosa!) e il prezzo.
L'ho comprato in Irlanda dove è pubblicizzatissimo: non c'era autobus, cartellone, panchina, giornale senza la reclame di questo gel. Io, che sono piuttosto sensibile alla pubblicità martellate specie se di tipo cosmetico, l'ho ovviamente comprato.
Per essere buone, diciamo che è versatilissimo: occlude alcuni pori e ne dilata altri. Punti neri e brufoletti come se piovesse. E u a sgradevolissima sensazione di unto su tuttoil viso.
Il profumo... mah, mi sento buona, diciamo che è passabile, ma neanche quello mi ha troppo convinta. Assurdamente chimico, e se lo noto persino io...ecco, vorrei sapere cosa c'è dentro, ma non sono specificati gli ingredienti.

Credo rientri facilmente nella classifica dei peggiori prodotti mai provati. La cosa strana è che invece sul web leggo recensioni entusiaste di ragazze che giurano che questo gel ha salvato loro la pelle. Mah. Io torno dal Pure Zone.

(Nota cattiva: le ragazze irlandesi sono piene di brufoletti e hanno una brutta pelle. Merito di questo gel, forse)

mercoledì 9 febbraio 2011

L'ultima moda dagli Stati Uniti? Lo smalto scheggiato!


Vi state dannando perché il vostro smalto dura poco, si scheggia facilmente; e siete -come me- perennemente alla ricerca di un top coat miracoloso? 
Buone notizie (si fa per dire!): lo smalto scheggiato è… in
Mettere lo smalto, tenerlo su giorni e giorni fino a quando non si sbecca in modo osceno, adesso è di moda. Pare che la moda sia stata lanciata a New York dalla stilista Amy Smilovic, che ha visto una editor di Vogue impeccabilmente vestita, ma con lo smalto vecchio e rovinato.

Come si suol dire, di necessità virtù. Quante ragazze vedo, in autobus e all'università, con lo smalto -spesso di colori scuri, nero, rosso lacca, bordeaux- rovinatissimo, davvero brutto a vedersi. 
Addirittura, so di ragazze che rovinano appositamente lo smalto dopo averlo steso. Io ho provato, lo ammetto, a vedere l'effetto, ma è stato più forte di me: alla minima scheggiatura, tolgo tutto! 
Alla fine, se non ho tempo di ritoccarlo o fare una manicure fatta bene, preferisco lasciare le unghie naturali ma comunque curate

Chic? Solo cheap, per me.

Questo NON va bene!


martedì 8 febbraio 2011

ExfoBrush, Garnier

Pro: esfolia delicatamente ed effettivamente i segnetti dell'acne sono sensibilmente diminuiti.
Contro: mah, nessuno in particolare...
Prezzo: circa 5 euro.
Dove: grande distribuzione.

Ammetto di essere una schiava del packaging. Qualsiasi cosa abbia un packaging carino, ma anche solo curioso o insolito, deve essere mia.
Questo ha un packaging sì curioso, ma sembra effettivamente uno strumento di tortura XD Sbagliato!
Lo trovo anzi un ottimo prodotto, anche se bisogna, come dire, prenderci un po' la mano perché all'inizio non è propriamente semplice da usare.
Il packaging, dicevo. E' intelligente perché consente di esfoliare solamente dove desiderato, evitando, ad esempio, le zone più delicate; e quelle "setole" sono di plastica molto morbida e flessibile, per nulla fastidiose o "dure". Con piccoli movimenti circolari si ha effettivamente la sensazione di una pelle pulita ed esfoliata ma comunque morbida. Così si può usare un po' più spesso che, ad esempio, uno scrub decisamente più aggressivo.
La fuoriuscita di prodotto, poi, è per una volta perfetta: né troppo, né troppo poco. Si svita il tappo, si preme tenendo il flacone diretto verso il viso, e il gel poi si lava via come un normalissimo detergente.
Promette meno punti neri, lucidità del viso controllata e riduzione dei segnetti da acne. Non so per i punti neri -non ne ho-, ma i segnetti stanno effettivamente scomparendo, e la pelle è generalmente più luminosa.
Mi lascia un po' perplessa l'odore del gel: mi ricorda il dopobarba di mio padre O.O ma non credo sia un problema, o no?

Tra questo e l'uso della crema Clarins rischio quasi di avere una bella pelle...!

lunedì 7 febbraio 2011

Crema mani concentrata formula norvegese, Neutrogena


Pro:
idrata a lungo, si assorbe bene, ha un buon INCI e un profumo neutro.
Contro: quelli di una normale crema mani: la sensazione che lascia è quella un po' unta, ma nulla di che.
Prezzo: circa 5 euro.

Dove: Grande distribuzione.

Confesso che fino ad ora la mia crema mani d'ordinanza era la vecchia Nivea, quella nella bella scatola blu. Però... però non funziona XD almeno su di me, dico. Poi ho letto qua e là sul web che si tratta di una delle peggiori schifezze cosmetiche. La classica crema che unge senza idratare.
Disperata e con le mani quasi sanguinanti (ecco gli effetti che gennaio lascia sulla mia pelle!) ho comprato questa Crema Mani Neutrogena Formula Norvegese.
Densa, densissima: fatica quasi ad uscire dal tubetto, ma ne basta pochissima per idratare davvero a lungo, lasciando la pelle morbida e liscia come promesso. Si assorbe in fretta, peraltro.
La profumazione è semplice e piuttosto neutra; mi piace perché dura a lungo ed è discreta.

Il prezzo di cinque euro è onesto; una confezione da 50 ml garantisce circa 200 applicazioni (non credo, ma comunque molte in ogni caso).

L'elenco degli ingredienti è semplice; lo riporto in foto:

Si è guadagnata un posto nella mia borsa!

giovedì 3 febbraio 2011

Gelée Eclat du Jour, Clarins


Pro: fresca, leggera, idrata e illumina senza appesantire. Ottimo prezzo, poi.
Contro: assolutamente nessuno! Ma magari chi ha la pelle proprio secca vorrà un po' di idratazione in più...
Prezzo: 22 euro.
Dove: profumeria.

Questa è la crema che, non scherzo, mi ha salvato la pelle dal solito devasto invernale.

martedì 1 febbraio 2011

Novità Essence!


La Essence mi vuole male, questo è certo.
Ma li vedete cosa sono?
L'eye-liner in gel, i mini lipgloss (totalmente inutili, ma come si fa a non amare quella scatolina?!), gli XXXL Shine in toni pastello (qualcuno ha detto Chanel '10? XD) e nuovi fard. In attesa di saperne di più, sbavo su questa immagine.
Back to top