giovedì 4 agosto 2011

Soft Focus Concealer, Kiko


Pro: forse il correttore più naturale che io abbia mai provato! In più illumina anche.
Contro: sinceramente non ne ho trovati.
Prezzo: 7,50 euro.
Dove: monomarca Kiko oppure online qui.

Voi ci credete al karma, bellezze? Credete possibile spendere 25 euro per un correttore Benefit ritenuto il migliore in assoluto e, pochi giorni dopo, innamorarsi di un'altro che ne costa meno di otto? Se non è una punizione divina questa, io non so proprio come chiamarla.
Quanto mi sta piacendo questo correttore! Lo adoro in ogni suo aspetto.

Mi piace soprattutto l'aspetto fresco e luminoso che da al viso. Vi premetto che non è coprentissimo ma è una cosa a cui passerete sopra volentieri.
Proposto in tre tonalità, io ho scelto la seconda che vira più al rosato che al giallo. Il colore si sfuma bene (lo metto col pennellino applicatore, ma sfumo sempre con le dita) e non crea macchie più scure. La fuoriuscita è regolata dal bottoncino in fondo, ed è sempre ottimale -cioè, a parte il fatto che la prima volta per far uscire il prodotto ci ho messo, diciamo, dieci minuti buoni.
La texture è molto fluida e... fresca, davvero piacevole sul viso. Viene subito assorbito dalla pelle; ci si dimentica di averlo addosso.

La tonalità che ho scelto mi piace molto perché è luminosa. Si fonde bene con la pelle e anche se si passa sopra al "punto critico" (sui brofoletti è qualcosa di miracoloso!) più di una volta non crea spessore e non dà un effetto finto o da "mascherone", cosa che io odio. Come dicevo, copre quanto basta. Ossia, abbastanza poco da poterci mettere sopra anche il fondotinta + cipria senza fare pasticci e brutti effetti, ed abbastanza per lasciarlo solo e non aggiungervi sopra nient'altro come faccio io in questi giorni. 
E' ottimo anche sulle occhiaie. Le neutralizza ed illumina a dovere rimanendo, lo ripeto, naturale.

Personalmente da quando lo uso, ho quasi smesso di usare il fondotinta, come vi dicevo. Nasconde bene tutte le discromie o brufoletti o altro dopodiché mi sento a posto e più "leggera" e naturale. 

Se proprio dovessi trovargli un difetto direi la durata, che non è neppure paragonabile a quella dell'Erase Paste, tanto per dirne uno. E' ovvio che con una texture così fluida dopo qualche ora sparisce.

Da alcune è stato paragonato al Touche Eclat di YSL, famoso più per il prezzo che non per la performance. Avendolo avuto, quando uscì, mi sento di confermare questo accostamento: a parte il fatto che trovo questo correttore più coprente -il Touche Eclat sarebbe un illuminante, come correttore è molto blando-, illuminano quasi allo stesso modo, specialmente nella zona perioculare. E ci sono più di 30 euro di differenza, il che conta abbastanza, diciamocelo.

Amato, promosso, consigliato. 

6 commenti:

  1. Non avevo mai preso in considerazione questo correttore di Kiko, probabilmente perchè avendo il Lumynis Touch di Pupa credevo che anche questo fosse solo un illuminante. Grazie per la review. Quasi quasi lo provo...

    RispondiElimina
  2. sono indecisa tra questo e quello compatto di kiko...ma devo finire quello di essence

    RispondiElimina
  3. Interessantissimo, questo prodotto... e anch'io devo ammettere di non averlo mai degnato di troppa considerazione. Grazie per la review! :)

    RispondiElimina

Back to top