domenica 31 luglio 2011

Scrapbook luglio 2011


Wallpapers:




Libri:

Film:

Canzoni:
Lily Allen ~ Alfie
Herman Dune ~ Tell Me Something I Don't Know
Jens Lekman ~ A Sweet Summer's Night on Hammer Hill

App. del mese:
Tiny Towers! E' carinissimo e freeware, da avere assolutamente.

Altro:
11/07: Storia Medievale (28)

4 commenti:

  1. Anch'io ho visto la Solitudine dei numeri primi la scorsa settimana, ma, avendo letto prima il libro, il film mi ha un po' deluso :((

    RispondiElimina
  2. Ecco, io che non ho letto il libro, ho apprezzato il film XD (ok, sarò onesta, l'ho apprezzato soprattutto perché ho trovato il protagonista moooolto carino).
    Posso chiederti se anche nel libro lei ha dei problemi di peso? E' uno di quei libri che mi ha sempre incuriosita ma, per un motivo o l'altro, non ho mai letto...

    RispondiElimina
  3. Nel libro chiaramente ogni cosa ha più argomentazioni, tipo nel film non fanno capire chiaramente che lei, con il medico che aveva in cura la madre, ci si è sposata. In seguito lui voleva un figlio da lei, ma non potevano averlo a causa della grave anoressia di Alice, un giorno litigando, lui se ne va da casa. E' allora che lei manda la foto a Mattia con scritto dietro "Vieni subito qui".
    Altra cosa che nel film non c'è, o comunque non è molto spiegato, è la ragazza che lei incontra al supermercato (nel libro la incontra davanti l'ospedale) Alice è convinta che sia Michela, la sorella di Mattia e non sa se dirlo a lui (la foto gliela manda per questo motivo, nel libro) ma poi non glielo dice. Ti consiglio comunque di leggerlo, non è nemmeno lungo, ma la capacità descrittiva di Giordano surclassa decisamente la regia un po' confusionaria di Costanzo :D
    Io l'avevo acquistato due anni fa appena uscito, ma non mi decidevo mai a leggerlo, poi l'ho letto un mese fa e non me ne sono pentita :D

    RispondiElimina
  4. Ecco, infatti io mica l'avevo capito che lei aveva sposato il medico.
    E soprattutto la storia della sorella di Mattia mi ha lasciata un po' così, nel senso che non si capisce se è morta da bambina sotto la pioggia oppure è viva e lei la vede nel supermercato oppure, ancora, quella del supermercato è solo un'allucinazione.
    In effetti come regia è un po' pasticciata, ma un sacco di cose mi sono piaciute, ad esempio quando lei vuole togliersi il tatuaggio. Impressionante, ma bello!

    RispondiElimina

Back to top