mercoledì 6 luglio 2011

Di uomini e cosmetici...



"Make up" è un termine davvero soggettivo. Per alcune significa burrocacao e basta, per altre un velo di cipria e un passata di mascara, per alcune un make up "completo" anche solo per andare a buttare la spazzatura. Per me, e parlando di giorno -ad esempio: università alla mattina- vuol dire correttore, fondotinta, base ombretto, un ombretto chiaro, eye-liner, mascara e gloss trasparente. 
Per altre significa qualcosa di più "pesante" (dai, che avete capito cosa significa… non fatemi essere cattiva!); e qualche tempo fa, a lezione, guardando una ragazza conciata onestamente da marciapiede -ombretto azzurro carico, fondotinta di un paio di toni troppo scuro e tanto, tanto, tanto bronzer- mi sono chiesta: ma ai ragazzi, cosa piace?

Quando -e se... sigh- mai avrò un ragazzo, sarà probabilmente una delle prime cose che gli chiederò. 
Non so onestamente quanto un ragazzo possa distinguere il nostro make up: riuscirebbe mai a dire che il nostro incarnato di pesca è in realtà frutto di base+correttore+fondotinta HD? Diciamo una mezz'oretta di faticaccia immane? :D 
C'è il famoso "topos" del ragazzo che la sera rimorchia una ragazza da sogno e la mattina dopo si sveglia accanto ad una donna non tanto brutta quanto completamente diversa: via trucco e parrucco, quel che resta è la realtà. Questo ci dice che un ragazzo vede tutti i nostri trucchi come "bugie", forse? (e sarebbe auspicabile che il nostro ragazzo ci amasse allo stesso modo sia sfavillanti la sera che completamente sfatte la mattina!).
Andrebbe distinto ovviamente tra il trucco che una donna utilizza per esaltare la propria naturalmente bellezza e quello che ti rende una donna completamente diversa (il che ovviamente, ogni tanto, non è male: è il bello del trucco... il potersi cambiare a proprio piacimento!). 

Parlandone con un amico lui mi ha detto una cosa che in realtà già sapevo, ossia che i ragazzi tenderebbero (dico "tenderebbero" perché i maschi... bah, io ci ho rinunciato a capirli) a preferire una ragazza "acqua e sapone" ma ovviamente curata. Quindi via lo smokey eyes? No: in camera da letto è sexy, mi ha detto, specie se sbavato.
Ecco, magari evitiamo una cosa del genere per andare a lezione :D
Una donna multiforme, allora? Acqua e sapone di giorno, sexy e smokey di notte.
In che mi ha portata ad un ragionamento logico: sexy sì, ma solo per lui. 

LIo posso onestamente dire che mi trucco per me stessa: mi piace sperimentare, vedere com il mio viso può cambiare. E sì, lo ammetto: il  trucco mi rende un pochino più sicura. Mi sento più bella, quindi, perché no? Non certo per gli uomini, di questo ne sono certa. E' però vero che se so che "ci sono dei ragazzi" (ad esempio quando si esce in compagnia, eccetera) faccio un po' più di attenzione. 

Lui c'entra poco ma è tipo il mio ragazzo ideale :D
Aspetto con ansia vostri pareri! E' un argomento che mi fa riflettere...


P.S.: per favore, non iniziamo a fare flame del tipo "alla fine importa quello che hai dentro" e bla bla bla. Lo so io, lo sapete voi, lo sappiamo tutte. Qui si discute di aspetto esteriore e i discorsi interiorità/esteriorità sono triti e ritriti.


P.P.S.: le foto sono totalmente a random. 

6 commenti:

  1. Io fino a qualche anno avevo seri problemi a distinguere un mascara da un fondotinta... no, non sto esagerando, non avevo idea di cosa fossero perché ero un maschiaccio, da tale mi vestivo e truccarsi, pff! Che cosa inutile! Mi concedevo solo un po' di smalto nero da rocker-metallaro, ma il più delle volte era sbavato e scheggiato che dava quell'aria più trasandata che adoravo.

    Ora ho imparato a truccarmi decentemente e - per essere onesta - sono anche abbastanza pesante con il trucco. I colori raramente sono sobri - nude è una parola che non esiste nel mio beauty, anche perché sono già cadaverica di mio, un trucco nude mi seppellisce definitivamente - e vado sempre sul viola, verde, rosa e nero... pesantucci, lo so. A questo abbino spesso un rossetto in tinta (anche se adoro il rossetto rosso con lo smokey verde <3) e il fondotinta è una necessità, ora come ora.
    Più che altro credo di compensare: il trucco è pesante, le unghie sono fantasiose e sempre abbinate al trucco, ma mi vesto solo di nero e il fondotinta è del colore più chiaro possibile - come la mia pelle - in modo da non caricare eccessivamente il viso. Eccedo su occhi, labbra e unghie, ma cerco di tenere sempre dei toni bassi per la pelle perché la vera pesantezza è il tutto. Come per il discorso di evitare un trucco scuro se si porta il rossetto rosso, io non uso bronzer o blush che caricano la tonalità del viso in modo da poter giocare con gli altri colori.

    Poi come hai detto tu, è bello giocare con i colori, mi piace e mi sento più sicura truccata... In tre anni ne ho fatti di progressi... forse opinabili, ma mi piacciono lo stesso ^^

    RispondiElimina
  2. Io invece ho fatto il percorso inverso! :D
    Ho iniziato prestissimo a pasticciare coi cosmetici; a 16 anni ho raggiungo spaventevoli vette... mi conciavo in modi in effetti troppo esagerati, più che altro mi truccavo troppo senza capire che c'è un trucco adatto per ogni occasione. E' strano, adesso che ho 20 anni in termini di tempo e materiali ci metto di più ed uso più cose, ma si vede meno...
    Beata te che osi con i colori, io proprio non mi ci vedo; e dire che le poche volte che ho provato un azzurro/verde mi ci sono vista bene, ma non il make up colorato non riesco ad abbinarlo al mio stile, ecco... io come colori sono molto sul nero, grigio, grafite e qualche nude come il rosa chiaro. Per le labbra vario anche io; ma sulle unghie sono categorica: rosso, nero, al massimo taupe!

    RispondiElimina
  3. Rimanendo sul tema ragazzi...con il mio mi ci sono messa insieme con una flashata di ombretto azzurro su tutta la palpebra! Ti parlo di 13 anni fa...16 anni...il trucco "studiato" era un'incognita. Per questo non ha mai avuto da ridire per il fatto che mi trucco, anzi, abitando a Torino ed io in uno sperduto paesino della Puglia, spesso è lui che mi compra i cosmetici più blasonati. Mi fa sempre i complimenti ed apprezza, come ha detto il tuo amico, lo smokey. C'è da dire una cosa però: il modo in cui gli si accendono gli occhi al mattino, quando mi vede con il viso fresco e pulito, non ha eguali.

    RispondiElimina
  4. quando si esce le prime volte con un ragazzo è meglio non esagerare con il trucco, la prima impressione sarebbe di una che pensa solo all'apparenza e si presume che in realtà senza il trucco sia brutta, oppure diciamocelo, uno "zoccolone" :D
    una volta conquistato il tipo, spieghiamogli che il trucco ci diverte e che gli piaccia o meno, ogni tanto ci piace esagerare :D

    RispondiElimina
  5. anche a me piace osare con i colori, in certe occasioni... però porto anche makeup più soft...al mio Lui piace quando sono truccata meno, mentre le sue amiche a volte mi fanno i complimenti... beh, alla fine..lo faccio per sentirmi meglio e chissenefrega :D

    RispondiElimina
  6. @Miki: una mia amica, diciamo piuttosto "pesante" col trucco (e neanche troppo brava) mi ha detto la stessa-identica-cosa sul fatto che viene preferito il viso "pulito". Non so, sarà che sono una romanticona, ma la trovo una cosa dolcissima. Vuol dire che il ragazzo in questione ti apprezza ed ama esattamente così come sei… e non è poco!

    @D.♥: guarda, il malcapitato che avrà la sfortuna di incontrarmi sarà letteralmente subissato di domande su queste cose XD
    Io di solito ad un "primo appuntamento" vado molto sul semplice ma curato.

    @Alice: ecco, io oserò coi colori… prima o poi. Mi piacerebbe moltissimo, ma alla fine esco sempre con i soliti colori "spenti".
    Comunque ho notato pure io che ricevo complimenti dalle ragazze quando sono più truccata; e più attenzioni maschili quando sono acqua e sapone.
    Giuro di non capirci nulla :D

    RispondiElimina

Back to top